IL METAL FOR EMERGENCY VISTO DAL PIT

IMG_2458

Io non so cosa ho visto. Lo dico per mettere le mani avanti, ma anche per dare un’idea di quella che è stata l’atmosfera durante i concerti di queste due serate. Non so ancora come approcciare una descrizione o un racconto, perché il primo istinto mi suggerirebbe due ipotesi, molto basilari: “Sei mai stato al Music for Emergency?” Sì? Allora sai di cosa parlo, non serve aggiungere altro. No? Vacci l’anno prossimo, perché non si può descrivere, poi mi ringrazi, tanto ci vediamo là.

OK, ma io sono tenuta almeno a provarci, non posso arrendermi così, speravo che la notte mi portasse consiglio, che le idee surreali e confuse partorite ieri sera sbocciassero e acquisissero una forma definita con l’ausilio della luce del mattino… macché. Tutti i paragoni ed i riferimenti che mi vengono in mente non c’entrano nulla l’uno con l’altro, se la me stessa che ha vissuto questi due giorni del festival parlasse con la me stessa che non era mai stata al Music for Emergency prima di ieri, la seconda la manderebbe a quel paese.

Ci sono concerti che colpiscono al cuore seduta stante ed altri che invece conquistano a mente fredda, nei giorni successivi.

Sentirsi a casa, in un cantuccio caldo e accogliente pervaso da profumi e sapori, circondato da famiglia e amici e avvolto da un senso di sicurezza e di pace. Può un festival dare tutto questo a un appassionato di musica? Sì se la casa è il Music for Emergency…il  Metal For Emergency.

La famiglia, gli amici (Qui e là spiccano volti noti e vecchie conoscenze di numerose serate concertistiche.)…beh, sono tutti coloro che girano intorno a questo festival e con cui scopri di avere unità di intenti raramente riscontrata in happening del genere anche senza scambiare una parola: mai viste tante persone realmente interessate alla musica a un festival.

Si aggiunge poi che si tratta di spazi non esagerati ma assolutamente giusti e che la proposta prevede una “non stop” di 2 giorni e di 7 gruppi di quelli che “spaccano i culi”. Il Metal For Emergency è semplicemente un gran bel festival che sembra coccolarti.

Era da tanto che non provavo questa sensazione, uscita da un concerto. Appagamento, misto alla voglia di dire a tutti quelli che non c’erano, amici e conoscenti, di ricavarsi al più presto del tempo per scoprire questi tizi appena ascoltati.

Essere una “fotografa” e avere il “privilegio” di un pass al collo da la possibilità di vivere il tutto in un modo diverso, in un luogo diverso: il pit.

Il pit è un po’ il limbo: sei li, tra il pubblico e il palco..

Il pubblico “ti odia” perchè dai fastidio e un po’ rosica…e diciamolo: hanno anche un po’ ragione! C’è gente che ai concerti arriva magari 5 ore prima e resta li sotto il sole, appiccicato alla transenna per preservare quel posto in prima fila e arrivi tu, fotogafo, con la tua entrata last minute, bello fresco e ti piazzi li..esattamente davanti a lui.

Quello che il pubblico non sa è che tu, dopo 3 pezzi (se sei fortunato), verrai gentilmente accompagnato dalla security “alla porta” e finirai per vederti tutto il concerto in fondo, dietro tutto il pubblico pagante, perchè hai lo zaino con la reflex e tutta l’attrezzatura che da fastidio a te e ancora di più agli altri.

L’unico privilegio che ho avuto in questa due giorni di festival (perchè come dice “qualcuno”: io non sono solo una fotografa, io sono la groupie della webzine) è stato essere nel posto giusto al momento giusto e farmi lanciare una bacchetta a show concluso dal batterista Mike Terrana.

Una prima volta al Music for Emergency…al Metal for Emergency da ricordare.

Con il cuore a mille, le mani sudate e il vestito della festa.

Non so che tipo di frequentatore di concerti tu sia, o caro lettore, se anche te riesci a cogliere i piccoli segnali che rivelano che non stai solo ascoltando musica ma che stai vivendo un’esperienza formativa mai provata prima.. perchè io dal pit la vedo così.

MFE #DAY1 photostory

MFE #DAY2 photostory

11 Trackbacks / Pingbacks

  1. METAL FOR EMERGENCY 2017 | PIU O MENO POP
  2. Extra resources
  3. DMPK
  4. www.office.com/setup
  5. click this over here now
  6. Stix Event Manager in Hyderabad
  7. Bdsm chat
  8. اوس الخزرجي
  9. Aws Alkhazraji
  10. handasa
  11. Aws_Alkhazraji

I commenti sono bloccati.