ALBERTO CIPOLLA: BRANCHES è il nuovo album in uscita il 30 marzo per MeatBeat Records

ALBERTO CIPOLLA: BRANCHES è il nuovo album
in uscita il 30 marzo per MeatBeat Records
un’ode compositiva tra intimismo ed elettronica

ALBERTO CIPOLLA presenta BRANCHES. Il nuovo album dell’artista torinese uscirà il 30 marzo per MeatBeat Records. Il disco apre un nuovo capitolo del percorso artistico di Alberto, dopo un debut album, Soundtrack For Movies In Your Head (2014, Videoradio) apprezzatissimo dalla critica e dal pubblico.

BRANCHES è un viaggio nei vari orizzonti musicali ai quali mirano le composizioni di Alberto Cipolla, talvolta più sperimentali (No Regrets e Aria) e talvolta più catchy (Two Lovers e Foggy Day). Il supporto del quartetto d’archi si alterna alle sonorità più intimiste di alcuni episodi, in cui il pianoforte narra, suona, emoziona (Absence e Impromptu).

Il sound del disco, ispirandosi ad artisti come Chet Faker/Nick Murphy, Woodkid e Anhoni, colleziona contaminazioni di vari generi: elettronica, downtempo e classica diventano con BRANCHES stelle di un’unica costellazione sonora.

I dodici brani esplorano il tema della scelta e delle infinite possibilità che la vita e le relazioni umane ci pongono davanti:

“Branches, come i rami degli alberi che si estendono e dividono seguendo ognuno il proprio percorso, o come infiniti bivi di una rotaia. Nella vita compiamo un’infinità di scelte che possono portarci da una o dall’altra parte del bivio. Alcune scelte sono piccole e il cambiamento di rotta è minimo, altre sono enormi, altre ancora, per quanto grandi sembrino, non lo sono abbastanza da toglierci dal binario che passa da una determinata ‘stazione’ che avremmo comunque attraversato, un evento che avremmo comunque vissuto perché connaturato in noi, per via di come siamo, pensiamo e agiamo. E a volte questi rami passano per avvenimenti spiacevoli, situazioni pessime, periodi di tempo in cui tutto è difficile, ma non sapendo quali siano gli altri rami che questo percorso andrà a toccare non possiamo essere certi che non sia la strada giusta per arrivare esattamente alla destinazione che vorremmo. Per quanto sia, innegabilmente, un disco piuttosto “cupo” musicalmente, Branches ha comunque un messaggio positivo: forse è un rassicurarsi del fatto che, in fondo, come si dice, non tutto il male viene per nuocere, e a volte percorsi inaspettati portano ai risultati migliori.“ (Alberto Cipolla)

 

Artwork e disegni a cura di Clara Nazzareno.
Grafiche a cura di Fabio Viassone.

Redazione

di +o- POP