Fermati e respira, ritornano i Punkreas!

Di: Antonio Bastanza

PUNKREAS
Inequilibrio

(Garrincha Dischi/Canapa Dischi)

 

TRACKLIST

1. Fermati e respira
2. Conto su di te
3. U-Soli
4. Inequilibrio
5. Due minuti di odio

 

Veri, diretti, pieni di energia, coinvolgenti, in una sola parola: Punkreas!
Esce a distanza di due anni e con una modalità assai particolare il nuovo lavoro della band milanese: un EP di 5 canzoni, come al solito tiratissime e travolgenti, cui seguirà, a breve, un secondo con altre 5 tracce.
Ve lo dico subito, così evitate di perdere tempo: i Punkreas sono i Punkreas, sapete benissimo cosa aspettarvi da loro e in questi 5 pezzi Cippa e soci fanno esattamente quel che sanno fare e lo fanno dannatamente bene.
Registrato al Rocker Studio di Mario Riso (Rezophonic), il disco è coprodotto da Olly Riva, storico cantante e fondatore degli Shandon, il quale, nonostante anni di amicizia e di condivisione di palchi ed esperienze, lavora per la prima volta con i Punkreas.

E’ incredibile come spesso la soluzione migliore sia spesso più vicina di quanto si pensi. E non si riesce a riconoscerla perché troppo vicina per metterla a fuoco. Olly ha lavorato per esaltare l’attitudine e il carattere del nostro sound lavorando unicamente sui dettagli. Senza mai stravolgere, mettendo l’accento sulla nostra essenza live, inclusi i nostri difetti. Talvolta sembrava tenerci quasi più di noi a preservare ed esaltare la vera natura dei Punkreas

“Inequilibrio” parte, incredibile a dirsi per una band tanto dinamica, i cui concerti sono un vortice di suoni e pogo senza fine, con Fermati e Respira, ma non vi traggano in inganno nè il titolo e nemmeno le immagini del videoclip, in cui viene raccontata la giornata di un anziano pastore: malgrado l’invito a prendersi il tempo per capire cosa ci accade attorno prima di ripartire, il brano che apre l’EP è una cavalcata punk in pieno stile Punkreas, tiratissima dal primo all’ultimo accordo. In Conto su di te Cippa si rivolge invece alle nuove generazioni, chiedendo loro di essere migliori di chi li ha preceduti mentre in U-Soli la band milanese si confronta col tema dell’integrazione razziale. Chiudono il disco la title track, un inno al non volersi far omologare dagli stereotipi della società, cercando di restare sempre se stessi malgrado il senso di “inequilibrio” che la cosa spesso comporta, e la travolgente Due minuti di odio, vera e propria resa dei conti con tutti quelli che per una vita intera non si è fatto altro che sopportare.

Inequilibrio” è dunque un lavoro in perfetta linea con la storia della band, che per questo verrà amato a dismisura dai fan storici ma che con i suoi suoni energici e rocciosi e grazie ai testi diretti, in cui è facile riconoscersi, riusciranno anche stavolta a coinvolgere le nuove generazioni di amanti del punk.

Non perdete i loro concerti!

 

Le prime date di INEQUILIBRIO TOUR:
24.03 – Alcatraz, Milano
30.03 – New Age Club, Roncade (TV)
31.03 – Sonic Room, Fabriano (AN)
07.04 – Acrobax, Roma
13.04 – Bangarang, Genova
14.04 – Rock Planet, Pinarella di Cervia (RA)
20.04 – Campus Industry Music, Parma
21.04 – Cinema Vekkio, Corneliano d’Alba (CN)

 

Redazione
About Redazione 3278 Articles
di +o- POP