METTI UNA MATTINA IN SENATO: il racconto delle ultime due settimane de La Musica Che Gira

“METTI UNA MATTINA IN SENATO…”

Il racconto delle ultime due settimane de La Musica Che Gira

Due settimane è partita la campagna #senzamusica, alla quale in tantissimi hanno partecipato e che ha suscitato grande interesse sui media e social media italiani.
#senzamusica e #iolavoroconlamusica hanno coinvolto migliaia di persone, da grandi artisti a grandi tecnici, passando per grandi manager, grandi uffici stampa, grandi backliner e grandi merchandiser (perché siamo tutti grandi in questa battaglia che è nata per tutelare soprattutto i più “piccoli”, quelli che mediaticamente sono meno esposti ma per il settore sono importantissimi). Tutti noi che lavoriamo in qualsiasi ruolo di questo nostro mondo, nei concerti e nella discografia. È stato un grande successo e dobbiamo farci tutti un grande applauso.

Il 21 giugno #senzamusica è diventata una canzone dal titolo 21062020, pubblicata su tutte le piattaforme di streaming, la potete ascoltare qui.
Sempre il 21 giugno è stato organizzato un flash mob in Piazza Duomo a Milano. Una sessantina di noi tra artisti, tecnici e addetti ai lavori ha osservato cinque minuti di silenzio davanti al Duomo di Milano, vestiti di nero nonostante il gran caldo e davanti a moltissimi giornalisti che hanno testimoniato la nostra protesta silenziosa nel giorno della Festa Della Musica, per l’occasione diventata Festa #senzamusica.

Tra domenica e lunedì sono usciti moltissimi articoli su tutta la stampa italiana, siamo arrivati in molti telegiornali e ancora una volta abbiamo fatto parlare di noi. Potete leggere la rassegna stampa qui.

L’obiettivo è sempre stato lo stesso, chiedere a gran voce che gli emendamenti del Pacchetto #senzamusica depositati alla camera venissero approvati.

Bene, tutto ciò ha avuto un grande risultato: il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Franceschini ha chiamato Antonio Diodato e Manuel Agnelli, presenti al Flashmob, in udienza. Da loro è stato chiesto che si istituisse immediatamente un tavolo tecnico fra il Ministero e La Musica Che Gira insieme al Forum dell’Arte e dello Spettacolo, per approfondire i nostri emendamenti e portarli avanti. Il Ministro si è detto a disposizione per creare il tavolo in tempi brevissimi.

Inoltre, La Musica Che Gira è stata convocata in udienza al Senato per testimoniare le nostre istanze e chiedere pubblicamente che i nostri emendamenti vengano approvati. Il discorso,  che potete leggere qui, è stato pronunciato davanti alla commissione Cultura del Senato e a tutti i parlamentari presenti.

Vi segnaliamo un’importante manifestazione alla quale La Musica Che Gira parteciperà. Si tratta della manifestazione nazionale dei lavoratori dello spettacolo, si terrà il 27 Giugno a Roma. Tutte le info qui.

Tutto ciò per dirvi che la strada è quella giusta, seppure ancora lunga.
Nelle prossime ore succederanno delle cose e capiremo meglio se davvero la disponibilità che stiamo ricevendo si tramuterà in fatti e a quel punto torneremo da voi per raccontarvi tutto nel dettaglio.

Avatar
About redazione 2182 Articles
di +o- POP