Più o Meno Natale, 5 Dicembre: Phoenix – Ti Amo

A cura di Paolo Cunico

Durante l’anno ci siamo occupati molto poco di recensire dischi al di fuori di quelli nostrani e non volevamo chiudere il 2017 così. Vogliamo quindi proporvi una sorta di calendario dell’avvento dove ogni giorno vi regaliamo una breve recensione di un disco straniero uscito quest’anno descrivendo anche a chi potreste regalarlo.
Questa non vuole essere una classifica e non vuole nemmeno essere un’opera omnia su quanto uscito quest’anno, sono solo un po’ dischi che ci sono piaciuti e che vogliamo condividere con voi!

5 Dicembre: Phoenix – Ti Amo

 

 

  1. J-Boy
  2. Ti Amo
  3. Tuttifrutti
  4. Fior di Latte
  5. Lovelife
  6. Goodbye Soleil
  7. Fleur de Lys
  8. Role Model
  9. Via Veneto
  10. Telefono

 

Dopo quattro anni da Bankrupt! Phoenix tornano con Ti Amo, un disco che sembra una dichiarazione  d’amore al nostro paese. Basta scorrere la tracklist per essere quantomeno incuriositi da così tante parole italiane in un disco di una band francese che ha sempre cantato in inglese.

Dopo il primo paio d’ascolti della traccia che da il nome al disco non si riesce a capire la presenza di parole come gelatoconcertoSan RemoProseccoBattiato Lucio, anzi, sembrano messe a caso. Ma è proprio qui che si cela la vera qualità di questo album: i Phoenix hanno nascosto dietro a un velo di melodie simpatiche e irresistibili un grande messaggio d’amore, l’amore verso un Europa unita che piano piano sembra sfaldarsi.

Perchè il soggetto femminile dietro a Ti amo  è proprio la nostra cara vecchia Europa, quanto mai in crisi in questo periodo:

“I don’t like it as it is
A disaster scenario
So don’t look at what you did
This melted gelato”.

Phoenix  dietro a un pop-rock tutto da ballare e testi scanzonati ed innocenti affrontano l’attualità senza rabbia, perchè sono proprio le tensioni ad aver portato a questo periodo dove si perseguono le divisioni e la competizione al posto dell’unione e la condivisione. Ti Amo è un disco molto più intelligente e impegnato di quanto sembri ai primi ascolti. Questo perchè è un disco divertente e non siamo più abituati a prendere le cose con divertimento, perchè oggi l’impegno sociale passa solo attraverso urla e proclami.

Musicalmente, questo disco conquista fin da subito perchè è orecchiabile e ballabile, e l’uso delle parole italiane lo rendono di una dolcezza estrema. Come in Telefono, una tenera danza fra innamorati che soffrono la distanza reciproca o in Role Model dove le tastiere e le percussioni elettronica rendono il pezzo sognante e coinvolgente. Ma nel complesso questo è un disco ideale per ballare con amici, amanti e sconosciuti, perchè è impossibile partorire un singolo pensiero negativo mentre lo si ascolta.

 

 

Un regalo perfetto per…

Per chiunque, questo disco è irresistibile! Che il destinatario del regalo sia un fan dei Daft Punk, del pop anni ’80, del pop-punk o che ascolti semplicemente qualsiasi cosa la radio proponga, questo disco farà centro. Pensavate di regalare guanti o calzini in preda all’indecisione? Fermatevi subito e regalate una copia di Ti amo, che oltretutto è un titolo che ben si presta ai regali.

 

Redazione

di +o- POP