LE CAPRE A SONAGLI: ULTIMA DATA DEL TOUR DE IL FAUNO @ Joe Koala Osio Sotto (Bg) – 1 ottobre 2016!

capre-a-sonagli

E così per l’ultima data del lunghissimo e fortunato tour de “Il Fauno” (66 date in un anno e mezzo, con la partecipazione al MI AMI Festival e le aperture a Verdena, Marta sui Tubi, Calibro 35, Ministri) Le Capre a Sonagli tornano a casa. In quel Joe Koala di Osio Sopra (BG) che dà anche il nome ad uno dei protagonisti del loro fantasmagorico film di cui le canzoni del loro ultimo disco – uscito a marzo 2015 per #hashtag – sono la colonna sonora.

L’arrivederci delle Capre accadrà sabato 1 ottobre (inizio ore 22, ingresso libero) e sarà l’ultima occasione per ascoltare il folle rock-blues psichedelico della band bergamasca prima di un periodo di pausa per lavorare al nuovo disco. “Il Fauno” è stato il lavoro della consacrazione delle Capre a Sonagli come una delle realtà più travolgenti del nuovo rock italiano. La loro musica evocativa e sporca calpesta il rock tra blues incatramati e un approccio lo-fi solo apparentemente sgangherato. Il tutto in un concept album formato da quattro suite ciascuna abbinata ad una serie di video usciti a cadenza regolare. Il primo del lotto, ad anticipare la pubblicazione del disco, è stato “Piccolo di Joe Koala”, a cui ha fatto seguito “La Suite del Demonietto” (entrambi in preview su Rockit), mentre è disponibile su YouTube da qualche mese “La Suite del Demonietto (parte II)” presentata in anteprima sul sito de Il Fatto Quotidiano.

Il Fauno” evoca una manciata di sogni lisergici e narrazioni freak sviluppando un unico macrobrano diviso in quattordici tracce. Dalla mente de “Il Fauno” nascono allucinazioni imprevedibili e psichedelici luoghi incantati, densi di personaggi insieme assurdi e reali come il protagonista della storia Joe Koala. Le quattordici tracce del disco sono la colonna sonora di una storia immaginata dalle Capre a Sonagli, che al tempo stesso invitano l’ascoltatore ad una sua personale interpretazione.

In questo modo “Il Fauno” è la soundtrack di un mediometraggio – la cui realizzazione è dovuta all’illustratore Dulco Mazzoleni e alla capra Enrico Brugali, mentre la produzione artistica è dell’intero gregge – ma è anche l’ipotetica colonna sonora di un proprio personalissimo film che ognuno può inventarsi.
Le Capre A Sonagli in questa nuova opera hanno lavorato sulla forza evocativa dei suoni, creando per ciascuna traccia una vera e propria “ambientazione”, ognuna specifica e capace di aprire nuovi mondi e nuove possibilità. Il tutto è stato fatto mescolando stoner, folk, lo-fi, ma anche sonorità tex-mex, rock anni ’90, psichedelia, bluesettoni catramosi e freakerie assortite.

Il Fauno” è il lavoro più maturo de Le Capre A Sonagli. Un viaggio compiuto prima di tutto dalla band stessa per dare al proprio immaginario la forma migliore partendo dai punti di forza del disco precedente “SAdiCAPRA” e spingendo ancora oltre la propria ricerca. Quella ricerca che dal vivo diventa un sudatissimo e travolgente vortice rock’n’roll per un live più “da Capre” che mai.

Redazione
About Redazione 3207 Articles
di +o- POP