[Recensione] Gli Züth! con il loro album La Cosmonautica ci portano nel loro mondo dove l’insicurezza verso il futuro è come l’incertezza di trovarsi nello spazio per la prima volta 

 

A cura di Lucia Filardi

Züth!

La Cosmonautica

 

Tracklist

  • La Cosmonautica 
  • Eroticaerobica 
  • Zodiaco 
  • Bataclan Lunapark 
  • Matrioska Reverse 
  • Effetto Rembrandt 
  • Le Salle des Etoiles
  • L’Inganno (feat. Georgeanne Kalweit) 
  • La Vita Violenta 
  • Un’Altra New York 
  • Universi Futuri 
  • L’Inganno – Acoustic Version 

La Cosmonautica è il secondo disco della band marchigiana Züth!. Con questo nuovo progetto, uscito il 30 ottobre, il gruppo riesce a raccontare al meglio la situazione di insicurezza che vivono le nuove generazioni, con testi e sonorità che ci trasportano direttamente nelle storie dei protagonisti dei brani. 

Il brano scelto per anticipare l’uscita dell’album è Eroticaerobica: “Abbiamo deciso di anticipare il disco con Eroticaerobica perché è la canzone in cui abbiamo racchiuso tutta la nostra eccentricità. Per descriverla quale miglior immagine se non quella dei mitici anni ‘80 dove le parole d’ordine erano moda, libido e stravaganza?”. 

Da questo mondo spaziale degli Züth!, tra Indie Rock e Pop Elettronico, nascono le dodici canzoni che compongono l’album. Un viaggio in musica dove l’instabilità della vita di oggi è paragonata all’incertezza di chi si trova per la prima volta nello spazio. 

Gli Züth! si lasciano molto influenzare dalla canzone d’autore italiana, come si può vedere dai testi delle loro canzoni, dove la realtà odierna viene descritta in modo reale e veritiero, affrontando con spirito reattivo l’insicurezza verso il futuro. 

Nel 2015 uscì il loro primo album, chiamato Oceano, che è stato inserito tra i migliori 10 album, esattamente al quinto posto della classifica, della categoria Best New 2015 di UrbanWeek.it. Questo traguardo li ha portati ad esibirsi in prestigiosi concerti, quali il MIND Festival e l’Hiroshima Mon Amour di Torino, oltre che essere scelti come opening-act di alcune date di Giorgio Ciccarelli (ex Afterhours), Espana Circo Este, Le Luci della Centrale Elettrica ed Ex-Otago. 

Insomma, anche nell’attività live la band ne ha di palchi importanti alle spalle, e ne arriveranno altri da calcare con il nuovo anno. Intanto il 13 dicembre saranno alla Biblioteca Comunale di Petritoli (FM) per parlare del loro progetto discografico e per esibirsi con un mini live. 

Noi non vediamo l’ora di farci un viaggio nel loro mondo spaziale di Cosmonauti. 

Avatar
About redazione 2291 Articles
di +o- POP