I Luf: “Delaltèr”

unnamed

Lo scorso 21 giugno, Giornata Mondiale del Rifugiato, è uscito “Delaltèr“, il nuovo lavoro de I Luf, gruppo folk-cantautoriale bresciano, un concept album sul “viaggio”.

Il viaggio è attesa e speranza, desiderio ed impazienza, ricerca e promessa, è coraggio e paura, è oscurità, è fantasia, è nostalgia e abbandono, è passaggio, trapasso, è un percorso interiore, un sogno, è partire, lasciare, è un’andata e un ritorno, è festa e allegria ma per qualcuno è solo fuga dalla disperazione. Quando il viaggio diventa fuga il viaggiatore diventa migrante”.

Il titolo del lavoro,“Delaltèr”, in stretto dialetto Bresciano della Valcamonica, significa “dall’altra parte”. In doppio disco ha un packaging originale, progettato e pensato da Moreno Pirovano e impreziosito da un libretto a fumetti e da un poster che ritrae il gruppo sempre in formato comics.

Il primo dei due dischi di “Delaltèr” si apre con “Verso un altro altrove”, storia di chi sceglie di viaggiare per trovare un lavoro e ritrovare se stesso. Della canzone sono disponibili due versioni (una più rock con ospite Alessandro Sipolo). I brani che raccontano il viaggio in tutte le sue sfaccettature, con ironia, disincanto, allegria e una musica che fa venir voglia di ballare.
I
l secondo cd di “Delaltèr”, arrangiato in maniera più acustica, riprende le tematiche del primo: l’impegno e la gioa nell’affrontare spostamenti, viaggi che vengono fatti sì con le gambe, ma soprattutto con la testa e il cuore.

Redazione
About Redazione 3232 Articles
di +o- POP