Joe Purdy: “Who Will Be Next?”, messaggi universali di speranza

joe-purdy

 

Tracklist:
01 – New Year’s Eve
02 – Who Will Be Next
03 – Children of Privilege
04 – Kristine
05 – Cursin’ Air
06 – Cairo Walls
07 – War Dogs
08 – Maybe We’ll All Get Along Someday
09 – My Country

 

Joe Purdy è un folk-singer americano al suo dodicesimo album in studio, uscito in Italia per Goodfellas. Dolcezza e malinconia pervadono interamente il disco, asciutto musicalmente ma capace di colpire come una pugnalata, grazie alla potenza dei testi e al potere evocativo dei suoni. Il titolo dell’album “Who Will Be Next?” parla chiaro, la situazione politica americana, sta davvero a cuore al cantante, che nella title track lascia che il violino accompagni la voce sofferta di un popolo, quello americano, che deve sopportare guerre continue, l’uso delle armi, la mancanza d’acqua in alcuni paesi. “Who Will Be Next” è una ballad soave capace di trasformarsi in un pianto, nella preghiera di un uomo che cerca di far volare in alto la sua voce.
Children Of Privilege” così come “Cursin Air” sono canzoni folk americane in cui al centro della scena vuol essere posta solo la voce accompagnata dalla chitarra acustica. “Maybe We’ll All Get Along Someday”, scelta dall’artista per partecipare a 30 days, 30 songs, è una canzone dichiaratamente Anti-Trump, fin dall’inizio e senza troppi giri di parole:

There’s a man who wants the White House
for his personal Tv sho
w”.

Tuttavia la disperazione e la rabbia in Purdy si traducono in speranza nella canzone di apertura, “New Years Eve”. Il brano parla chiaro, quel continuo “And I Hope” posto all’inizio di ogni strofa vuole aprirsi alla possibilità di un cambiamento.
Il messaggio che ci lascia è universale: che la speranza possa far sentire la propria voce quando c’è qualcosa che non va, che la calma possa prendere il posto dell’odio, che gli sfollati possano trovare braccia disposte ad accoglierli, che l’amore possa sempre regnare.

 

And I hope I can find the courage to speak
When there’s something that needs being said
And I hope that my words will not tear us apart
But to bring people closer instead

And I hope all this useless killing will stop
I hope that the hatred will slow
I hope there’s a calm come over the hand
Of the one’s who have anger to show
And I hope that the families displaced by war
Find a country so brave and so bold
To let down their guards and open their arms
To the one’s who have nowhere to go…”

 

Recensioni e notizie di altri album usciti per Goodfellas

11 Trackbacks / Pingbacks

  1. option wealth solutions
  2. pezevenklik yapilir
  3. online hash kopen
  4. In vivo DMPK
  5. lose weight and tone up
  6. Coehuman diyala
  7. Aws Alkhazraji the best Engineer X
  8. Aws Alkhazraji the best Engineer 1X
  9. ADME
  10. Colarts arab
  11. empresas informática

I commenti sono bloccati.