30 Days, 30 Songs: Rock against the Trump-chine!

30songs

Si sa, le elezioni presidenziali americane catalizzano da sempre l’attenzione del mondo, vuoi per l’importanza a livello globale del ruolo degli Stati Uniti vuoi per gli innumerevoli spunti che ogni quinquennio arrivano da oltreoceano, in particolare per gli endorsement di questo o quell’artista per i candidati. Anche, o forse dato il protagonista di questa storia, soprattutto stavolta una buona fetta di musicisti ha deciso di prendere una posizione netta contro l’elezione a Presidente del buon Donald Trump, attraverso la realizzazione di un sito chiamato 30 days, 30 songs, in cui, a partire dal 10 Ottobre, a un mese dalle elezioni, è iniziato il conto alla rovescia al ritmo di rock. Peccato per i “Trumpisti” che il leit motiv di questo countdown sia, come ha mirabilmente sintetizzato il Washington Post, “una playlist che Trump odierà”. Passando dai death Cub For Cuties di “million dollar loan” ai Franz Ferdinand di “Demagogue”, il conto alla rovescia prosegue e noi di Più o meno pop conteremo i giorni assieme a loro.
Sperando di non svegliarci nel mondo peggiore possibile ma col presidente più ridicolo esistente.

#8 “Are These My Jets” –  El vy

#9 “World Leader Pretend” – R.E.M.

#10 “DonaldTrumpMakesMeWannaSmokeCrack”- Ledinsky

#11 “Backward Blues” – Adia Victoria

#12 “Trump is on your side” – Moby and the Homeland Choir

#13 “Little Failure” – Moby and the Homeland Choir

#14 The Demagogue – Lila Downs

#15 Old Man Trump – U.S. Elevator

#16 & Writings on Disobedience and Democracy – Vinnie Paz

#17 “The Greatest Conversation Ever in the History of the Universe” – Jesu & Sun Kil Moon

#18 “Despierta” – Filthy friends

#19 “Natural Born Loser” – Radioinactive

#20-25 il meglio di “Play God” – Any Di Franco

#26-29 il meglio del Weekend “Little Situation” – Blake Hazard

#31-34 il conto alla rovescia entra nel vivo!  “In a Free Land” – Bob Mould

#35-39 sempre più vicini alla resa dei conti! “My Enemy” – Jimmy Eat World

#40 “Fountain Of Youth” – Local Natives

#41 “If You’re Gonna Build A Wall” – Anthony D’Amato

#42 “Exactly Like You” – Greg Holden

#43 “Where Were You” – Laura Gibson & Dave Depper

#44 “Alexander” – Y Said Yes

#45 “Trump’s Pilot” – Tim Heidecker

#46 “Bart to the Future Part 2: The Musical” – Modern Baseball

#47 “Maybe We’ll All Get Along Someday” – Joe Purdy

#48 “What A Beautiful Morning!” – Drunken Logic

#49 “DT Blues” – Agents of the Fantastic

#50 Vote for Dummy” – Rogue Wave’s

15 Trackbacks / Pingbacks

  1. 30 days - 30 songs #1 Are these my jets (El vy) | PIU O MENO POP
  2. 30 days – 30 songs #9 Are these my jets (El vy) | PIU O MENO POP
  3. 30 days – 30 songs #10-11 DonaldTrumpMakesMeWannaSmokeCrack (Ledinsky) & | PIU O MENO POP
  4. 30 days – 30 songs #12-13 Trump is on your side & Little failure (Moby) | PIU O MENO POP
  5. 30 days – 30 songs #14 The Demagogue (Lila Downs) | PIU O MENO POP
  6. 30 days – 30 songs #15-16 Old Man Trump (U.S. Elevator) & Writings on Disobedience and Democracy (Vinnie Paz) | PIU O MENO POP
  7. 30 days – 30 songs #17 "The Greatest Conversation Ever in the History of the Universe" (Jesu & Sun Kil Moon) | PIU O MENO POP
  8. 30 Days - 30 Songs: #18-19 "Despierta" (Filthy friends) & "Natural Born Loser" (Radioinactive) | PIU O MENO POP
  9. 30 Days, 40 Songs: #20-25 il meglio di quello che ci siamo persi nei giorni scorsi | PIU O MENO POP
  10. 30 Days, 40 Songs: #26-29 il meglio del Weekend! | PIU O MENO POP
  11. 30 Days, 40 Songs: #31-34 il conto alla rovescia entra nel vivo! | PIU O MENO POP
  12. 30 Days, 40 Songs: #35-39 sempre più vicini alla resa dei conti! | | PIU O MENO POP
  13. 30 Days, 50 Songs: vicini al traguardo! | PIU O MENO POP
  14. 30 Days, 50 Songs: #46-50 lo sprint finale! | PIU O MENO POP
  15. Joe Purdy: “Who Will Be Next?”, messaggi universali di speranza | PIU O MENO POP

I commenti sono bloccati.