THE BLOODY BEETROOTS: in arrivo il nuovo album “The Great Electronic Swindle”

The Bloody Beetroots annunciano che il 20 Ottobre uscirà il nuovo album ‘THE GREAT ELECTRONIC SWINDLE’ pubblicato da Last Gang Records/Audioglobe

Sin dall’uscita del suo primo disco nel 2006, la barriera linguistica non ha certamente impedito all’italianissimo Sir Bob Cornelius Rifo, uno dei più interessanti producers nel panorama della musica elettronica nonché talentuosissimo cantautore ed ideatore dei The Bloody Beetroots, di connettersi con il pubblico di tutto il mondo. Il sound unico e viscerale della sua creatura è stato sempre ispirato dall’amore di Rifo per i comic books e per il punk rock, ed è stato utilizzato sia da programmi televisivi che da video games, dando vita a dozzine di remixes per grandi artisti quali Chemical Brothers, Depeche Mode, The Refused, Peaches, e Britney Spears.

Il titolo del nuovo lavoro è un tributo ai Sex Pistols ed al film ‘The Great Rock and Roll Swindle’ diretto da Julian Temple che è stato un segno della fine di un’era. La fine del Punk. Rifo recupera il concetto applicandolo alla musica elettronica perché il mercato sta comprimendo i generi cosi tanto da decretare la fine della musica elettronica stessa.

“The Great Electronic Swindle” vede molte collaborazione provenienti dal mondo del rock, come nel caso dei Gallows, di Anders Friden degli In Flames, Deap Vally e JET, con i quali è tornato a collaborare per il doppio singolo “My Name Is Thunder”. Partecipano al disco anche Greta Svabo Bech, conosciuta per la sua voce angelica, Eric Nally (Foxy Shazam) e Mr. Talkbox, oltre a Jay Buchanan dei Rival Sons che si cimenta con la ballata “Nothing But Love”. Incluse nelle 17 tracce dell’album anche tre brani strumentali, “The Day Of The Locust”, “10,000 Prophets” e “Saint Bass City Rockers.”

La copertina dell’album è ancora una volta creata dal designer Tanino Liberatore, leggendario autore di fumetti, ed illustratore di prim’ordine. Liberatore, antico amore giovanile di Rifo, ha creato RanXerox, uno dei più iconici anti-eroe che veniva ospitato sulle pagine di Heavy Metal.

Il 27 Ottobre, a supporto dell’uscita di The Great Electronic Swindle, i The Bloody Beetroots partiranno da San Diego con il loro Tour “My Name Is Thunder”, e suoneranno in tutte le citta più importanti della scena musicale statunitense, e Canadese. I fans di San Francisco, Los Angeles, Salt Lake City, Denver, Minneapolis, Chicago, Detroit, Toronto e New York torneranno a sperimentare lo show dei The Bloody Beetroots dopo tre anni dagli ultimi concerti sui palchi americani.

© Francesco Costa

Leggi anche: LA FORESTA HA TROVATO IL SUO RE – The Bloody Beetroots live allo Sherwood Festival

Redazione

di +o- POP