Home festival 2018 day 3: Dark Polo Gang, Frah Quintale, Cosmo e tanti altri. Nessun rimandato a settembre

A cura di Greta Piccotin

Inizia con un sole cocente la terza giornata dell’ormai noto Home Festival: un sole che scalda la pelle dopo l’esperienza più che bagnata della sera prima.
Un day 3 ricco di artisti che si susseguono veloci, senza tregua, facendoci trovare a malapena il tempo per una birra e qualche pausa sigaretta.
Un giorno di festival che si apre con Quentin40 che, direttamente dal Clipper Stage, infuoca una massa ardente di ragazzini arrivati in motorino direttamente dal doposcuola. Un bel 7 – per Quentin40, non lo comprendiamo.

Ce ne andiamo ad ascoltare Bonetti, a gambe levate, che da Quentin40 siamo fuori età e ci guardano male. Bonetti timidamente si affaccia al pubblico dell’Home Festival dallo stage Sun68 per presentare il suo disco “Dopo la Guerra” uscito quest’anno. Bonetti la sa lunga e non sbaglia un colpo. Emozionante, curioso, ironico, riflessivo e a tratti divertente. Insomma, un viaggio emozionale a 360 gradi quello offerto da Bonetti e i suoi musicisti in questo Home Festival. Bellissima “Eleonora” , traccia del suo ultimo album, cruda e veritiera fotografia della vita. Insomma, Bonetti promosso con un 8 + (che sarebbe stato un nove se non fosse per la scelta di quella camicia orrenda – non ce ne volere, eh).

Ma torniamo alle vere star attese di questo festival: la Dark Polo Gang. Un salto ad occhi chiusi dentro l’estetica dello schifo. Mentre si esibiscono andiamo a prenderci un “Cono Gelato” per far passare veloce i prossimi tormentati 45 minuti. Mentre ci gustiamo il gelato, senza più alcuna speranza sul futuro, osserviamo che nonostante la piazza sia gremita, solo un quarto del pubblico conosce a memoria le canzoni. Che sia solo una questione di appartenenza, dunque? Alle Instagram stories l’ardua sentenza. 7 +, comunque, per le basi.

Colpo di coda per Cimini, invece, che inaspettatamente, sul finale, sottrae gente alla Dark Polo Gang.

“Non me lo aspettavo nemmeno io tutto questo calore”

esordisce dopo due canzoni. Figuriamoci noi, aggiungerei. Questo cantautore, cresciuto a Bologna, porta il suo ultimo album “Ancora meglio” sul palco dell’Home festival facendo muovere il culo a tutti con “Un’altra possibilità“. Il pubblico le sa tutte, ve lo possiamo assicurare. Altro che “tramonto delle idee“: 9 + per Cimini.

Ma passiamo al VERO vincitore di questa terza giornata: Frah Quintale. Un’ora di live PAZZESCO! Vorremmo scriverlo a caratteri cubitali!
Si va da “Missili” a “Cratere” passando per “Si, ah” con una potenza da spettinarci tutti come se fosse di un altro pianeta. “8 miliardi di persone” ai suoi live se le meriterebbe proprio. 10 E LODE per Frah Quintale, che poi a guardarlo da vicino, è pure carino. Vorremmo solo dirti che se la tua tipa non verrà più al mare con te (cit.) ci veniamo noi volentieri.

Bellini anche Carl Brave x Franco 126, anche se personalmente avrei preferito qualche pezzo in più di “Notti Brave”, ultimo disco da solista di Carlo il Brave. 6 +, peccato.

Un’ora di puro orgasmo quella servita da Cosmo, invece, che, con le sue molteplici anime, infuoca letteralmente lo stage 68. Ci serve su un piatto bollente dell’elettronica sudata che ci fa dimenticare per un’ora la paura del futuro e la volatilità del presente. Un live che ci asciuga la saliva, ci spreme, ci sbatte e ci ribatte le porte in faccia tra pezzi come “Sei la mia città”, “Turbo”, “L’ultima festa”, “Animali”.
Unico appunto per il nostro amico Marco J. Bianchi: INTRODUCI QUALCHE PEZZO DEL VECCHIO ALBUM in scaletta per i tuoi fan più anziani.
9 – per Cosmo: quella giacca giallo fluo non si può vedere.

Insomma, sudati, spaccati e sfatti lasciamo l’Home Festival che, anche se solo per un giorno, ci ha fatto veramente sentire a casa e questo non è solo uno stupido gioco di parole. Ce ne andiamo con il petto ricco di emozioni e di vibrazioni ma sicuramente con il portafogli più leggero: questa storia delle conversioni in lire e delle birre a 5/6 euro non ci va proprio giù.

Grazie Home Festival!
P.S: Con Afrojack  hai portato Ibiza a Treviso, te ne saremo riconoscenti a vita.

 

Leggi i nostri articoli su:

Home Festival tra sorrisi, pioggia e sudore – Tutte le foto della seconda serata
HOME FESTIVAL
Frah Quintale 
Cosmo

Redazione
About Redazione 3200 Articles
di +o- POP