Otto canzoni per portarl* a letto

A cura di Michela Gioia Guerrera

Se credi che in questo articolo troverai una playlist già pronta che ti trasformerà in una belva da rimorchio, fermati.

Non esistono leggi universali in amore, figuriamoci un’afrodisiaca lista di canzoni che ti permetta di andare a letto con chiunque. Stai per leggere le Regole Sacre, frutto di lunghi studi scientifico-psico-sociali, per la realizzazione della perfetta playlist che farà innamorare di te una persona precisa. Ma se preferisci la pappa pronta, rivolgiti a Wanna Marchi e Do Nascimento, poi però non venire a piangere da me.  

Sappi che dovrai entrare nella mente della tua futura anima gemella, conquistare e conoscerla nel profondo, non potrai creare la giusta atmosfera senza sapere nulla di lei/lui e dei suoi gusti musicali. Immaginati di proporre un brano di Immanuel Casto a un’appassionata/o di Orietta Berti: la serata non sarebbe una delle migliori.

Usa tutte le armi che hai a tua disposizione: social, amici, familiari, appostamenti… non esistono limiti all’amore, ordini restrittivi a parte. Ma attenzione a non lasciare tracce, neanche un like! Così le coincidenze create dall’ascolto dei brani appariranno incredibilmente casuali e guidate dal destino.  

 

 

Passiamo ora alla composizione della playlist per la tua Prossima Relazione DAmore, da adesso in poi P.Re.DA. per semplicità.

Innanzitutto vorrei consigliarti di accompagnarla a una cena a casa tua: in questo modo avrai circa mezz’oretta di tempo per ammaliare P.Re.D.A.. Se non sai cucinare nemmeno un toast oppure vivi ancora con i tuoi, anche un viaggio in auto o la condivisione di una cuffia sul tram sono abbinamenti validi.

In mezz’ora possiamo inserire circa otto canzoni, ma quali scegliere?

 

1.Un brano a caso… ma non troppo

P.Re.D.A. non deve capire che è tutto mirato alla sua conquista, quindi iniziamo con qualche pezzo che possa piacergli a un livello moderato. Individua il suo genere preferito, apri spotify e fatti consigliare dall’algoritmo un brano che piaccia anche a te. Come quando in pizzeria apri il menù, chiudi gli occhi e speri che il tuo indice venga guidato dal Fato verso la pizza migliore in termini di costi-benefici.

 2. Una delle ultime canzoni postate dalla tua P.Re.D.A.

L’ascolto farà riemergere un preciso momento della sua vita: le canzoni non vengono mai postate a caso, lo sappiamo tutti. Se te ne parlerà significa che inizia già ad aprirsi, altrimenti ci sono ancora sei canzoni, non temere.
Se ti dice: “Questa canzone me l’aveva dedicata il/la mio/mia ex” non farti prendere dal panico: salvati con qualche domanda alla Marzullo per confondere P.Re.D.A. e salta al brano successivo. Come se nulla fosse successo.

 

3.Qualcosa che parli di te

Qui iniziamo a spogliarci un po’ -EHI! NO! Fermati, aspetta! Era una metafora! Stiamo calmi e rimettiti le mutande- e mettiamo una canzone che collegherai a un aneddoto commovente/spassosissimo, il quale casualmente corrisponderà agli interessi di P.Re.D.A.

Attenzione: non ammorbare con episodi deprimenti della tua vita (es: il tuo criceto prematuramente mancato) né esaltare gesta che non sono poi così elettrizzanti (per parlare della tua collezione di origami c’è tempo).

4.Una canzone della celebrità preferita di P.RE.D.A.

Di cui devi sapere vita, morte e miracoli se e solo se si tratta di una celebrità dal fanclub eterogeneo. Mi spiego meglio: se sei un uomo etero e la tua P.Re.D.A. adora Beyoncè, non puoi sapere proprio tuttotuttotutto di lei, altrimenti diventerai il suo migliore amico. Limitati a qualche curiosità e fatti raccontare il resto: apparirai di ampie vedute, riuscendo al contempo a evitare fraintendimenti in tema di quegl’altri interessi. Le declinazioni in caso di differenti orientamenti sessuali puoi trarli da te, io ho solo usato l’esempio che meglio conosco.

5.Gusto segreto che casualmente avete in comune

Durante l’adolescenza sicuramente P.Re.D.A. era innamorat* di qualche cantante o band di cui ora si vergogna come uno struzzo. Quando parte la canzone fingi imbarazzo, scusati dicendo che non sai come sia finita nella playlist, che tempo fa ti piaceva davvero ma che ora te ne vergogni un po’. E tre, due, uno… Connessione musico-affettiva effettuata.

6.Un brano suonato al concerto migliore che P.Re.D.A. ha vissuto, al quale casualmente eri presente anche tu

“Ah che bella questa, secondo me è stato il pezzo migliore del concerto di -inserire artista, luogo e data del live-”

“Sei stata/o al concerto di -inserire artista, luogo e data del live-???”

“Sì, perchè? Anche tu eri al concerto di -inserire artista, luogi e data del live-?”

“Sìììì ero al concerto di -inserire artista e data del live-”

“Oddio ma dov’eri durante il concerto di -inserire artista, luogo e data del live-?”

“-risposta di P.Re.D.A.-”

“Ma dai, anche io! Che coincidenza! Com’è possibile che non ci siamo visti al concerto di -inserire artista, luogo e data del live-?”

7.Il momento nostalgia

Qui si vanno a smuovere le corde della prima infanzia: cerca la canzone che faceva da colonna sonora al suo cartone animato o film preferito, la sigla di un programma televisivo o la ninna nanna che le/gli cantava la nonna al mare. Andrai a rievocare i migliori ricordi emozionali del suo inconscio che ciao Freud guarda come mi diverto.

8.Let’s Dance!

Ecco l’occasione per passare al contatto fisico. Non serve essere danzatori professionisti, può anche essere semplicemente la scusa per muovere un po’ i fianchi e avvicinarsi a P.Re.D.A. mentre stai servendo il dolce. Comunque, se ben studiata e applicata, si creerà il momento di intimità e contatto che cercavi: qui ti passo la palla.

Poi, quando i tempi saranno maturi (entro la fine della canzone), scatta il bacio. Dal limone è tutto in discesa.

La playlist è conclusa, ciò che accade dopo è già esplicitato nel titolo, ma mi preme fare tre considerazioni finali:

  • Se tu e P.Re.D.A. state cercando relazioni diverse (il vero amore vs. una botta e via) lascia perdere e spegni la musica. Non è una playlist per spargere cuori spezzati.
  • Usa le protezioni.
  • Fammi sapere se funziona, per il bene della scienza.
About redazione 245 Articles
di +o- POP