[Recensione] Young Signorino si è calmato

A cura di Diana Valnoir

 

Young Signorino
CALMO

 

CALMO, ecco l’album autobiografico di Young Signorino.

Questa volta il giovane fenomeno del web ha scelto di raccontarsi in chiave più personale, mostrando anche il lato emotivo del personaggio che tutti ben conosciamo.

Proprio dalla title-track Calmo, il trapper decide di mettersi a nudo mostrando fragilità e riflessioni intime su passato e futuro.

Canzoni come Fumo e Fuggo, Fils Del Pute o Lacrime sono legate dal filo conduttore del cercare di rimanere calmo e non farsi sopraffare dalle influenze esterne ed interne, uno sfogo che porta a cercare equilibrio.

In Mon Amour oltre all’atmosfera estiva e leggera c’è la voglia di parlare del rapporto con la compagna, una dichiarazione di intenti di fuga in un mondo di “io e te” e musica che va’.

La Luna Mi Guarda, Jet e  le ultime due tracce, quasi omonime: 22 Settembre 7.00 AM e 22 Settembre 7.00 PM di cui le sonorità eteree, morbide ma comunque di impatto e ben amalgamate ai testi che non brillano per contenuto o espressione, e non riescono a innalzare il livello di questo lavoro nato con voglia di riscatto.

Un disco scritto in tempi ben prefissati come racconta lo stesso Signorino, e  si sente, forse un po’ di libertà avrebbe giovato all’economia del progetto che sembra essere stato pensato a tavolino.

Insomma, non convince …. Mm ah ah ah.

Link al pre-order: https://subsoundrecords.bigcartel.com/artist/young-signorino

Avatar
About redazione 2342 Articles
di +o- POP