‘Bologna 1980 – Il concerto dei Clash in Piazza Maggiore nell’anno che cambiò l’Italia’ – A cura di Ferruccio Quercetti e Oderso Rubini, dal 5 novembre per Goodfellas Edizioni

Bologna 1980
Il concerto dei Clash in Piazza Maggiore nell’anno che cambiò l’Italia

A cura di Ferruccio Quercetti e Oderso Rubini

Disponibile dal 5 novembre per Goodfellas Edizioni

 

C’era tantissima gente il 1° giugno 1980 in piazza Maggiore a Bologna per lo storico concerto dei Clash a Bologna. Qualcuno dice che quel giorno arrivò il punk in Italia, altri che cambiò l’Italia, quello che è sicuro è che si è trattato di una data epica, da ricordare …

‘Bologna 1980 – Il concerto dei Clash in Piazza Maggiore nell’anno che cambiò l’Italia’ racconta la storica giornata del primo live dei Clash in Italia e le indimenticabili due ore del concerto della band di Joe Strummer e compagni. Oltre al resoconto del concerto gli autori ricordano gli inizi del movimento punk bolognese e come si arrivò allo storico concerto.

Il libro è stato curato da Oderso Rubini e Ferruccio Quercetti, animatori profondi conoscitori della prima stagione punk italiana.

Ascolta il concerto dei Clash del 1° giugno 1980 a Bologna – https://www.youtube.com/watch?v=PrgI6KTbdqU

‘Bologna 1980 – Il concerto dei Clash in Piazza Maggiore nell’anno che cambiò l’Italia’

A cura di Ferruccio Quercetti e Oderso Rubini

Disponibile dal 5 novembre per Goodfellas Edizioni

Goodfellas Edizioni

Collana: Spittle

Pagine: 239

Formato: 16×23

Prezzo: 25 euro

Isbn: 978-88-99770-20-4

Il concerto dei Clash a Bologna non fu semplicemente un importante evento musicale, uno dei più importantidi tutti i tempi per l’Italia. Tutto quello che accadde su e giù dal palco di Piazza Maggiore, prima, durante edopo il concerto, determinò una serie di azioni e reazioni che influenzano ancora oggi la vita culturale e contro-culturale del Paese.

Lo dimostrano i ricordi e le testimonianze degli organizzatori, dei fan e della stessa band, che anche dei punk contestatori e dei giovani arrabbiati che portavano addosso ancora le ferite del 1977, oltre alla parole di giornalisti e intellettuali che, forse, non compresero davvero e fino in fondo la portata sociale di quelle due ore scarse di musica.

Tutto ciò nel 1980, l’anno in cui perdemmo definitivamente l’innocenza e che chiuse un Secolo con vent’anni d’anticipo.

Gli autori:
. Ferruccio Quercetti ha collaborato in maniera continuativa con le riviste musicaliMusic Club e Zero in Condotta. Ha scritto occasionalmente anche per Sottoterra e Blow-Up. Insieme a Giacomo Bottà, docente di Urban Studies presso l’Università di Helsinki, ha contribuito al volume ‘Working for the clampdown’.
. Oderso Rubini è un produttore discografico, promoter, label manager, autore ed editore, è tra i principali animatori della scena musicale italiana, dal finire degli anni Settanta ai giorni nostri.

 

Avatar
About redazione 2345 Articles
di +o- POP