“Positive Vibration” Xavier Rudd live al Parco della Musica

Foto Storia: Matteo Leonardi
Parole: Paolo Cunico

Il Concerto del cantautore australiano, al Parco della Musica Padova il 15 Giugno,  si potrebbe descrivere con una sola parola: energia. Un fiume di energia positiva che trasporta gli spettatori sul palco e viceversa con uno spettacolo, spontaneo, intimo e ballabile.

Al contrario delle mie aspettative “Saverio” (così affettuosamente chiamato da molti avventori del parco della musica) mette in piedi uno show tutto ballabile, scatenandosi con il didgeridoo sopra e sotto il palco assieme ad una band che lo segue senza perdere un colpo e facendo saltare tutti gli spettatori presenti.

Pubblico padovano che trasmette tutta la sua passione creando una vera e propria sinergia con la band che mostra di essere proprio a suo agio, suonando in maniera impeccabile e piena di una gioiosa energia.

La scaletta muove poi verso lidi più quieti ed intimi, con tanto di cover di No Woman, No Cry di Bob Marley, per poi riproporre arrangiamenti più ritmati di canzoni come Follow the Sun, che apre al crescendo finale di danze prima dei bis.

È proprio qui che Xavier Rudd imbraccia la chitarra e, senza la band, dipinge la parte più intima e spirituale del concerto creando, almeno nel sottoscritto, un momento quasi trascendente, dove tutto ciò che si ha intorno si affievolisce lasciando spazio solo alla musica. Il climax di questo momento è la traccia di chiusura Spirit Bird dove il pubblico duetta con Xavier per tutto il brano ricambiando perfettamente tutta l’energia profusa dalla band nella loro performance.

La fine di Spirit Bird segna anche la fine del concerto ed il ritorno ad una realtà lontana dalla purezza di questo artista e delle sue canzoni, ma è proprio di questi momenti che dobbiamo fare tesoro nella nostra quotidianità.

Quando invidia, egoismo ed avidità rischiano di prendere il sopravvento ricordarsi della positività di questo concerto aiuterà sicuramente a rilassarsi ed evitare liti inutili. Cosa che auguro a quel ragazzo sconosciuto che mi ha vietato con fare minaccioso di guardarmi intorno durante lo spettacolo per ricercare i miei amici, probabilmente convinto che stessi guardando la sua fidanzata, stai sciolto amico.

Si ringrazia Barley Arts Promotion per il gentile invito

Leggi anche “Spirit Bird”: Xavier Rudd al Parco Tittoni di Desio (Mb)

Redazione
About Redazione 3277 Articles
di +o- POP

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. DMPK Studies
  2. car crash compilation 2017 usa

I commenti sono bloccati.