HOOVERPHONIC – tour estivo 2019

GLI HOOVERPHONIC IN CONCERTO IN ITALIA
Cinque appuntamenti imperdibili, dal 10 luglio.

Toccherà l’Italia con quattro date:
10lug | Desio (MB) – Villa Tittoni
11lug | Roma – Villa Ada
25lug | Cosenza – Be Alternative Festival – Castello Svevo
26lug | San Severo (FG) – Alibi Summer Festival
27lug | Assisi (Pg) – River Rock Festival

Gli Hooverphonic tornano in Italia per quattro straordinari concerti, a Desio (MB), Roma, Foggia e Assisi (PG). La celebre band belga, ad oggi 5 dischi di platino e 8 dischi d’oro, porterà dal vivo “Looking For Stars”, l’album che ha sancito il tanto atteso ritorno sulle scene e l’arrivo della nuova cantante, la diciottenne Luka Cruysberghs.
Con “Looking For Stars” la band ha anche intrapreso un nuovo percorso musicale, conservando la forza espressiva che li ha consacrati nel panorama internazionale e guardando al futuro, tra note sinuose, tonalità intense, territori inesplorati, brani trip-hop, canzoni funky psichedeliche e temi morriconiani.
Gli Hooverphonic sono uno dei gruppo più famosi degli ultimi vent’anni, grazie a hit planetarie, come “Mad about you” e “Anger Never Dies”. Cinque dei loro album hanno debuttato al #1 nelle chart ufficiali e decine di canzoni sono diventate la colonna sonora di film e serie TV.
A metà dello scorso anno gli Hooverphonic hanno annunciato l’arrivo della nuova cantante, Luka Cruysberghs, vincitrice di The Voice Of Flanders 2017, di cui Alex Callier, leader e produttore della band, ne era coach.
Dal vivo traducono con straordinaria eleganza la complessità della loro musica in studio, tra atmosfere sognanti e pop energico, da “Mad about you” all’ultimissima “Looking for Stars”, uscita l’8 maggio.
LOOKING FOR STARS
L’album
“Looking For Stars” è una playlist su misura, un condominio di stanze da abitare. Ci sono camere in penombra, terrazze battute dal sole e piccoli spazi feriti da lame di luce.
Se «Paranoid Affair» è un universo cupo, dove ogni cosa si muove lentamente, “Looking for Stars”, il singolo che da il nome all’album, è un vortice psicologico di chiari e scuri, l’eterno conflitto tra libertà e conformità.
L’album nasce dalla sintesi di tre album, scritti nell’ultimo anno dalla band: uno trip hop, uno vicino all’universo cinematografico di Morricone e uno funky pop. Dietro consiglio di Luka Cruysberghs, hanno raccolto le tracce migliori per dar vita a un disco eclettico e originale, ricco e imprevedibile.
HOOVERPHONIC | BIOGRAFIA
Il gruppo nasce nel 1991, con il nome di Hoover, dall’incontro tra il polistrumentalista Alex Callier, il chitarrista Raymond Greets, il tastierista Frank Duchêne e la cantante Esther Lybeerts, sostituita nel 1995 da Liesje Sadonius. Sempre nel 1995 la band firma il primo contratto con la Sony e Bernardo Bertolucci inserisce la loro canzone “2 Wichy” nella colonna sonora di “Io ballo da sola”.
Pochi mesi dopo esce per Columbia, distribuzione Sony, “A New Stereophonic Sound Spectacular”, un album elettronico con riferimenti trip-hop.
Nel 1997 gli Hoover cambiano il nome in Hooverphonic e accolgono, al posto di Sadonius, prima la cantate Kyoke Baertsoen, poi la giovane fiamminga Geike Arnaert, appena diciottenne, che rimarrà con loro per oltre 10 anni.
Dopo l’abbandono del tastierista Frank Duchêne, pubblicano il singolo “Mad About You”, che anticipa il disco “The Magnificent Tree” del 2000, e scrivono la canzone dei Campionati Europei di Calcio, “Visions”.
Nel 2001 gli Hooverphonic vengono invitati al Rock Werchter, assieme ad artisti come i Coldplay, Goldfrapp, Sigur Rós e PJ Harvey, si esibiscono all’ Heineken Jammin’ Festival, al Roskilde Festival, al Pistoia Blues Festival e al Hultsfred Festival.
Segue, nel 2002, il concept album “Presents Jackie Cane”, che ottiene il disco d’oro nel Benelux. La band vince l’Mtv Music Awards come Best Album e Best Composer.
Il 2003 è l’anno di “ Sit Down and Listen”, una raccolta dei brani più significativi, una cover di Lee Hazlewood e due brani inediti. Ne seguirà un tour teatrale in 9 paesi Europei con più di 90 date.
Nel 2005 esce “No More Sweet Music”, un doppio album con brani nuovi e remixati, che permette loro di aggiudiscarsi un secondo disco d’oro e di portare le canzoni in tour in nord Europa e nella Penisola Balcanica, partecipando per la seconda volta al Rock Werchter.
Nel 2006 esce la prima raccolta “Singles 96-06” e finisce la collaborazione con la Columbia.
Alla fine del 2007 l’etichetta PIAS annuncia l’uscita dell’album “ The President of the LSD Golf Club”, a cui seguirà un tour europeo particolarmente importante, che toccherà anche l’Italia.
Nel 2010 al posto di Geike Arnaert, arriva Noémie Wolfs, con cui gli Hooverphonic incideranno il singolo “ The Night Before”, disco di platino con 20.000 copie vendute.
Nel 2013 esce il nuovo album Reflection, accompagnato dal singolo Amalfi.
A metà 2018 gli Hooverphonic annunciano l’arrivo della nuova cantante, la giovane Luka Cruysberghs, vincitrice di The Voice Of Flanders 2017 (versione belga fiamminga del programma), di cui Alex Callier ne era coach.
Discografia

Album

1996 – A New Stereophonic Sound Spectacular
1998 – Blue Wonder Power Milk
2000 – The Magnificent Tree
2002 – Hooverphonic Presents Jackie Cane
2005 – No More Sweet Music/More Sweet Music
2007 – The President of the LSD Golf Club
2010 – The Night Before
2013 – Reflection
2016 – In Wonderland
2018 – Looking for Stars
Live
2003 – Sit Down and Listen to Hooverphonic
2012 – Hooverphonic with Orchestra Live
Raccolte
2006 – Singles ’96-’06
2012 – Hooverphonic with Orchestra
2016 – The best of Hooverphonic
EP
1998 – Battersea
2001 – Jackie Cane – The Remixes
Avatar
About redazione 1150 Articles
di +o- POP