“Moon in June”, Carmen Consoli, Bowland e Maria Antonietta in concerto al tramonto per la quinta edizione del festival all’Isola Maggiore del Lago Trasimeno (21-23 giugno 2019)

Festival Moon in june

Isola Maggiore (Lago Trasimeno) // 21-22-23 giugno 2019

Carmen Consoli, i Bowland, guidati dalla voce della cantante Lei Low, e Maria Antonietta

tra i protagonisti della quinta edizione di ‘Moon in june’ (21, 22 e 23 giugno),

festival che torna nella splendida cornice umbra dell’isola Maggiore del Lago Trasimeno

per portare ancora musica, e non solo, in scena al tramonto.

Un cartellone dedicato principalmente alle donne e all’universo artistico femminile

e che citando Bob Dylan si intitola ‘Just like a women’.

Ed inoltre il Premio ‘Sergio Piazzoli’, riconoscimento ai musicisti umbri, e gli artisti

del collettivo Becoming X che faranno dialogare arte visuale e sonorizzazione musicale.

ISOLA MAGGIORE (Tuoro sul Trasimeno) – Con il titolo ‘Just like a women’ torna anche quest’anno, per la quinta edizione, il festival ‘Moon in June’, in programma all’Isola Maggiore del Lago Trasimeno il 21, 22 e 23 giugno 2019. E sarà appunto un’ondata di universo femminile ad invadere la piccola perla al centro del lago umbro.

Il tramonto lacustre quest’anno sarà caratterizzato da suggestive atmosfere musicali visti i concerti in programma della ‘cantantessa’ Carmen Consoli (domenica 23 giugno, ore 19.45, 30 euro + d.p.), e del trio iraniano-fiorentino dei Bowland, band rivelazione dell’edizione 2018 del talent show XFactor guidati dalla magica voce della cantante Lei Low, con in apertura il reading-concerto anche di Maria Antonietta, una delle giovani voci più interessanti della scena musicale italiana (sabato 22 giugno, ore 19.45, 20 euro + d.p.).

Il 21 giugno, ad ingresso libero, anche la novità del Premio ‘Sergio Piazzoli’, in omaggio al pronoter perugino scomparso qualche anno fa e a cui è stata intitolata la Fondazione SergioPerLaMusica, con esibizioni e riconoscimenti che coinvolgeranno gruppi e artisti umbri che si sono contraddistinti nella loro carriera.

‘Moon in june’ porterà così ancora una volta musica di qualità in scena al tramonto. Ma non solo. Ad arricchire questa edizione anche le installazioni del collettivo di artisti Becoming X i quali faranno dialogare arte visuale e sonorizzazione musicale. Sempre nella splendida cornice del Trasimeno, la manifestazione propone quindi tre giorni “unici ed irripetibili” per continuare ad animare l’affascinante scenario dell’Isola situata nel cuore del Trasimeno.

Da quest’anno, gli esercenti della piccola isola del Trasimeno, faranno assaggiare prodotti locali attraverso uno street food allestito all’interno delle via principale dell’Isola Maggiore.

21 giugno

La novità di quest’anno è il Premio ‘Sergio Piazzoli’, un riconoscimento che andrà al gruppo o all’artista locale che di volta in volta otterrà ottimi riconoscimenti nell’ambito della sua carriera professionale. Premio che è il lascito da parte della Fondazione sergioPerLaMusica all’Associazione Moon in june. La serata si aprirà con una serie di iniziative musicali all’Isola Maggiore e culminerà con l’assegnazione del premio.

Artisti in programma:

All’Estate di San Martino, con Goffredo degli Esposti e e Gabriele Russo dei Micrologus, sarà assegnata una targa alla carriera;

‘Like a Mockingbird: singing the music of Carla Bley’ è il nome del progetto omaggio alle musiche della pianista e compositrice americana Carla Bley, presentato in occasione del Diploma in Jazz della cantante Anna Lince presso il Conservatorio di Perugia. Inoltre grazie al progetto, che è anche inserito nel cartellone di Umbria Jazz nella sezione dei concerti del Conservatorio, Lince ha vinto una borsa di studio per gli studenti più meritevoli. Formazione: Anna Lince (voce, arrangiamenti, composizioni, testi), Manuel Magrini (pianoforte), Pietro Paris (contrabbasso), Lorenzo Brilli (batteria), Riccardo Catria (tromba, flicorno), Francesco Cioffi (clarinetto), Francesco Angeli (sassofono), Andrea Angeloni (trombone);

Silvio D’Alessandro in trio. D’Alessandro, psichiatra che vive e lavora a Perugia, ha scritto “Gardè”, il brano dedicato al sindaco di Riace Mimmo Lucano, interpretato magistralmente dal vocalist dei Nomadi Danilo Sacco nel suo ultimo album e che sta avendo un successo inaspettato. L’autore del testo è infatti lo stesso psichiatra di origini calabresi, di Paola, ma una vita intera trascorsa a Perugia ad aiutare i più deboli.

22 giugno

Bowland / In pieno tour primaverile e con una serie di sold out i BowLand hanno annunciato le prime tappe del loro summer tour che prevede anche una tappa al festival Moon in June. BowLand è un progetto musicale nato a Firenze da tre amici che si sono incontrati a Teheran, che trova le sue radici in uno spazio in cui atmosfere fluttuanti e suoni insoliti si fondono con voci eteree e ritmi groovy. Nel 2017 esce ‘Floating Trip’, primo album della band, una somma delle influenze artistiche del loro percorso maturato negli anni – dai Gorillaz ai Portishead, passando per le Cocorosie e Nicolas Jaar. Tracce in cui le cui parole sono diretta conseguenza della musica, origine primaria; pezzi che portano dentro un’innata radice mediorientale ma che di stereotipo o di definizioni forzate non hanno nessuna parvenza. Nel 2018 sconvolgono e rapiscono il pubblico Italiano arrivando, con la stessa personalità e con i propri colori, fino alla finale del programma televisivo XFactor Italia presso il Mediolanum Forum di Milano. A dicembre pubblicano l’EP ‘Bubble Of Dreams’, anticipato dal singolo Don’t Stop Me, brano inedito dei BowLand, prodotto da Pino “Pinaxa” Pischetola, che ha già superato 1 milione di stream su Spotify. Con un tour di successo e un sold out dietro l’altro, il viaggio dei BowLand nel 2019 è iniziato nel modo giusto e continuerà con un nuovo album e tanto altro da ascoltare e scoprire.

Maria Antonietta / Il primo libro della giovane cantautrice pesarese Maria Antonietta, ‘Sette ragazze imperdonabili’, uscito il 19 marzo per Rizzoli, è diventato anche uno spettacolo, un vero e proprio reading-concerto con letture musicate e canzoni tratte dal suo repertorio suonate in una veste del tutto inedita. Sul palco con Letizia Cesarini (suo vero nome), anche per il live all’Isola Maggiore, ci sarà Daniele Rossi, che si alternerà tra chitarra baritona, violoncello, tastiere e banjo.

Una delle voci più interessanti della scena musicale italiana (esordisce nel 2012 con l’album “Maria Antonietta”, prodotto da Dario Brunori, seguito da “Sassi” nel 2014 e “Deluderti” nel 2018) mescola così poesia, prosa e collage in un racconto di sé e delle grandi figure femminili ribelli che l’hanno sempre ispirata. ‘Sette ragazze imperdonabili’ è infatti un omaggio alle sue sorelle maggiori Cristina Campo, Etty Hillesum, Antonia Pozzi, Emily Dickinson, Sylvia Plath, Marina Cvetaeva, Giovanna d’Arco. Femmine radicali, impazienti, oneste e spesso antipatiche, che l’hanno ispirata negli anni e alle quali ha voluto dedicare una serie di racconti e poesie.

23 giugno

Carmen Consoli

Carmen Consoli nel 2019 torna con nuovi appuntamenti on stage che in estate la vedranno alternarsi tra il rock e l’acustico. La celebre artista sarà anche a Moon in June e per l’occasione sarà accompagnata da una formazione unplugged composta da violino (Emilia Belfiore), violoncello (Claudia della Gatta) chitarra e mandolino (Massimo Roccaforte). Carmen porterà al pubblico le due anime che l’hanno accompagnata nel corso della sua ventennale carriera e che, alternandosi in lei con grande naturalezza, l’hanno resa una delle artiste più eclettiche del panorama musicale italiano e internazionale, riuscendo sempre a lasciare il segno tra le emozioni dell’acustico e le amplificazioni del rock graffiante.

Becoming X @ The Isle

Becoming X è un collettivo di artisti, disegnatori, fumettisti, designer e musicisti. Il progetto di Becoming X è unire, in performance dal vivo, arte visuale e sonorizzazione musicale, utilizzando tutte le discipline del disegno: muralismo, pittura, disegno su carta e disegno digitale, animazioni dal vivo, serigrafia, calcografia. Per Isola Maggiore e il festival Moon in june hanno pensato ad un happening che prevede, oltre al classico disegno su grande formato, anche proiezioni su maxi schermo sonorizzate secondo una tematica coordinata.

Moon in June

Il festival Moon in June è l’originale rassegna musicale, giunta al suo quinto anno, organizzata dall’omonima Associazione Moon in June e con il patrocinio della Regione Umbria e del Comune di Tuoro sul Trasimeno. In passato hanno suonato per Moon in June con “eventi unici ed irripetibili”, tra gli altri, anche Vinicio Capossela (che ha dato il via al festival nel 2015 tenendo anche la prestigiosa direzione artistica), Gary Lucas, Cristina Donà, Brunori Sas, Giovanni Guidi, Bugge Wesseltoft, Morgan (omaggio a Tenco nel 2017), Vasco Brondi-Le Luci della Centrale Elettrica, John De Leo e Jens Lekman (lo scorso anno, 2018).

Prevendite biglietti online su www.ticketitalia.com e www.ticketone.it

Avatar
About redazione 1030 Articles
di +o- POP