È uscito “Ascendente”, il nuovo album tutto folk de La Metralli

 

A cura di Margherita Contro

La Metralli

“Ascendente”

(Amigdala – distribuzione Audioglobe)

 

Tracklist

  1.   Il sindaco 
  2.  Oceano madre 
  3.  Nero 
  4.  Brecce 
  5.  Manifesta 
  6. 01.52 a.m. 
  7. Elegiaca 
  8. Quiete 
  9. Portami qui 
  10. Son la mondina, son la sfruttata

 

È uscito oggi, 6 Settembre,  Ascendente, il nuovissimo disco de La Metralli, e noi non possiamo esserne più entusiasti.  Proprio quest’anno infatti, il progetto La Metralli compie ben nove anni di vita: la band si è formata nel 2010 nel capoluogo emiliano, evento sancito dalla pubblicazione del suo primissimo album, “Del mondo che vi lascio”. 

Il gruppo, basato rigorosamente a Bologna, è composto da Meike Clarelli (voce, chitarra), Marcella Menozzi (chitarra acustica ed elettrica), Davide Fasulo (piano, synth, programming, violino, violoncello), Cesare Martinelli (batteria, percussioni) e, last but not least, Christian Pepe (basso e contrabbasso). 

Ma perché ascoltare il nuovo lavoro de La Metralli? 

Ascendente si dimostra già dal primo ascolto come un disco tremendamente interessante. L’album prosegue infatti con la fortunata e ben voluta tradizione di eclettismo musicale caratteristica della band bolognese, il quale le ha garantito l’ascesa del suo terzo album Qualche grammo di gravità, tra i migliori 50 dell’anno 2014, rigorosamente selezionati dalla commissione Premio Tenco.

Ascendente ci piace molto perché propone una miscela di stili completamente diversi tra loro, capaci però di amalgamarsi, scomporsi e ricomporsi in un mix perfetto. 

L’album ci fa godere, dalla prima all’ultima traccia, con sonorità sperimentali, molto acustiche, un po’ jazz, deliziosamente gipsy ed estremamente folk, le quali vengono abbracciate dalla calda voce di Meike, in un’atmosfera dai toni squisitamente popolari.

 

La nostra canzone preferita dell’intero disco? Nero, da ascoltare tutta d’un fiato. 

 

Avatar
About redazione 1473 Articles
di +o- POP