OvO: mercoledì 3 giugno alle ore 21 “Miasma” release show per Bronson Lockdown Sessions

Gli OvO tornano on stage. Accadrà mercoledì 3 giugno alle ore 21, in esclusiva sull’importante piattaforma di streaming DICE.

Bruno Dorella e Stefania Pedretti hanno registrato un live in presa diretta, in un vero e proprio locale (il Bronson di Ravenna, che inaugura così la sua serie di appuntamenti Bronson Lockdown Sessions), con l’ausilio di un autentico staff (dal fonico Alberto Bimbi al videomaker Claudio Stanghellini a luci e regia video).

Gli OvO, costretti a interrompere il tour europeo a supporto del loro ultimo album Miasma a causa della pandemia, sono rimasti fermi per due mesi, senza mai cimentarsi in performance in streaming durante il recente periodo di quarantena. Quello che propongono adesso è un concerto realizzato a livello professionale, trasmesso soltanto nella serata del prossimo 3 giugno.

Come partecipare all’evento online? Prendere un biglietto sull’app di DICE è semplicissimo. Scarica la app DICE gratuitamente e iscriviti. Seleziona l’evento e l’importo da donare tra le opzioni disponibili. Una volta completato l’acquisto (che può anche essere gratuito), ti verrà inviata una mail di conferma. Riceverai il link allo streaming quindici minuti prima dell’inizio dell’evento.

Un Miasma contagioso, proveniente dalle paludi più remote, sta circondando città e villaggi. Potrebbe trattarsi di un morbo alieno, oppure potrebbe derivare da una paura più profonda, causata da chiunque voglia controllarci, come nella vita reale. Freak, queer e outsider saranno i primi a rendersene conto e a combatterlo. In ogni caso: aspettatevi delle mutazioni. I rivoluzionari OvO cercano di restituire con il loro nono album Miasma, uscito il 7 febbraio 2020 per l’etichetta canadese Artoffact Records nell’anno che segna anche il ventennale dalla loro attività, quanto fantascienza e realtà siano a ben vedere contigue nella nostra contemporaneità e quanto, dunque, il miasma sia vicino a noi. Miasma ha segnato un’ulteriore evoluzione per gli OvO con sonorità che da una parte omaggiano le loro radici punk/hardcore e dall’altra proseguono una ricerca orientata a un’elettronica personale, organica e rumorosa, fra tribalismo, futurismo e la partecipazione di numerosi ospiti e collaboratori (Årabrot, Gnučči, Gabriele Lepera degli Holiday Inn, Eraldo Bernocchi, Matteo Vallicelli e altri ancora).

Il 15 maggio 2020 gli OvO hanno pubblicato anche un singolo speciale, Voodoo Twerk, sempre via Artoffact Records. Voodoo Twerk per OvO appartiene allo stesso filone progettuale di Mondo, brano risalente al 2018. L’intento è giocare con i generi musicali più vituperati, scoprendone elementi in controtendenza rispetto alla loro versione di massa. L’assunto di base è che qualunque cosa, nel momento in cui ci suonano sopra Pedretti e Dorella, diventa OvO. Mondo applicava questo bizzarro teorema alla trap, Voodoo Twerk fa altrettanto con il reggaeton, inserendolo così di diritto nella pratiche del noise e della musica estrema. Aggiungendo una chiave di lettura politica, perché il twerking, visto dai più come ballo erotico e machista (nel senso che promuove l’oggettivazione del corpo femminile), è in realtà una pratica antica con risvolti rituali e, sì, persino anticoncezionali. E oggi ne esiste una scena alternativa, punk e femminista, che speriamo prenda sempre più piede.

Il duo italiano noise-rock OvO è al centro delle scene post-rock, industrial-sludge e avant-doom di tutto il mondo da due decenni. La mentalità “da tour”, unita a etica DIY, approccio senza alcuna paura e polverizzanti spettacoli dal vivo, li ha resi impossibili da classificare, ma sempre lì, pronti a materializzarsi nella tua città, come un’onnipresenza spettrale.

Event Link
EU – 
https://link.dice.fm/jP5BWBy0L6
US & CAN – https://link.dice.fm/Rva028ZMN6

Avatar
About redazione 2187 Articles
di +o- POP