resetfestival | A Torino innovazione musicale, musica emergente, networking tra i piu importanti addetti ai lavori

_resetfestival

Il Festival dell’Innovazione Musicale 

XIII edizione

dal 4 al 9 ottobre 2021 @ OFF TOPIC
via Pallavicino 35 – Torino

Ingresso gratuito

“Ti voglio bene”
è il claim dell’edizione 2021 di _resetfestival.

Da 13 anni _reset sostiene, valorizza e mette in rete progetti artistici emergenti,
professioniste e professionisti, pubblico, addette e addetti ai lavori della Musica e della Cultura

 

reHUB produzione creativa

con Willie Peyote, Fausto Lama (Coma_Cose), Colombre

e Roberto Dellera (The Winstons /Afterhours) a lavoro con progetti emergenti

talk, laboratori e incontri
che ogni anno richiamano a Torino tante musiciste e musicisti e le più importanti personalità del settore.
Con Ghemon, Immanuel Casto e tanti altri interventi

 

innovazione musicale, formazione, scouting,
musica emergente indipendente, sperimentazione e networking

al centro di _resetfestival

 

 

Torna ad OFF TOPIC, a Torino, dal 4 al 9 ottobre 2021, _resetfestival, il Festival dell’Innovazione Musicale, circuito italiano dedicato ai talenti emergenti e ai nuovi strumenti e modelli di business in ambito musicale, che da tredici anni mette al centro la musica indipendente, lo scouting e la formazione, la sperimentazione e il networking. Un format innovativo, ispirato agli showcase festival europei e sempre più apprezzato nel panorama musicale italiano.

Co-prodotto da Verve e The Goodness Factory, in collaborazione con Piemonte dal Vivo e con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo e della Fondazione CRT, dal 2009 ad oggi _reset è diventato ormai tappa imprescindibile per talenti, pubblico, professioniste e professionisti del settore musicale che da tutta Italia, ogni anno, si ritrovano a Torino per parlare di musicbusiness attraverso workshop e laboratori, per fare networking e scoprire nuovi progetti artistici e aspiranti addette e addetti ai lavori, che partecipano ad un percorso di formazione e hanno l’occasione di far conoscere il proprio progetto al settore.

Ti voglio bene è il claim di una edizione che, più d’ogni altra, vuole dar voce e sostegno al comparto della musica, per un festival che da sempre è dedicato innanzitutto ai progetti emergenti, ai professionisti e alle professioniste, a chi contribuisce a rendere la musica uno spettacolo. Un circuito che, negli anni, è riuscito ad offrire uno spazio, in modo completamente gratuito, a centinaia di formazioni musicali e a creare rete con numerosi festival nazionali, associazioni culturali e imprese creative.

Il festival è pensato come un percorso formativo e una vetrina per connettere progetti artistici e figure professionali, per una settimana intera di full-immersion che, attraverso i diversi format di _reset (_reHUB, Music Innovation Hub, Listen, Talk, i live dei progetti selezionati tramite call e tanto altro) ha l’obiettivo di fare da acceleratore artistico dei progetti emergenti coinvolti e di attivare nuove relazioni e spunti tra professioniste e professionisti.

Fiore all’occhiello di _resetfestival è _reHUB, ​la residenza che si svolgerà tutte le mattine dal 4 al 7 ottobre, realizzata con​ il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo che​ quest’anno è declinata in 4 laboratori rivolti a progetti emergenti (Produzione Creativa), aspiranti “reporter”, manager del futuro e figure tecniche della musica dal vivo (Crew).

Per _reHUB produzione creativa Narratore Urbano, Aelle, Cheriach Re e Selli vengono affiancati nella produzione di un loro brano inedito dal produttore AleBavo,​ dalla scrittrice ValentinaFarinaccio, dalla super resident band (Alessio Sanfilippo, Matteo Giai, Eugenio Odasso) e da 4​ Mentor d’eccezione:​ Willie Peyote, Fausto Lama (Coma_Cose), Colombre e Roberto Dellera (The Winstons/Afterhours). Giovedì 7 ottobre, dalle 21.00 a mezzanotte, tutti insieme saranno protagonisti di _reHUB Live, la preview _resetfestival.

_reHUB crew è invece il laboratorio, in collaborazione con DOC Live e Tech Academy, che fa​ incontrare le future figure tecniche con i grandi professionisti dei live show italiani: Giulio Koelliker (Direttore di Produzione), John Ryan (Sound Engineer), Fenia Galtieri (Assistente di Produzione) e Alberta Finocchiaro (Light Designer).

Per chi ambisce a lavorare nel management musicale è pensato _reHUB management, in collaborazione con SAE Institute Milano, con Emanuela Teodora Russo (Avvocatessa specializzata in Diritto della Musica e dello Spettacolo), Roberto Genovese (Head of Sync and Brand Partnership, Sugar),  Emiliano Colasanti (42 Records, manager Cosmo e Colapesce), Manuela Martignano (Social Media Manager, OTR Live) e Jessica Gaibotti (Promotion Manager).

Infine _reHUB reporter in cui aspiranti giornaliste e giornalisti si cimentano sulle nuove frontiere dell’informazione, con un focus sull’utilizzo di Twitch. I partners di quest’anno sono Rockit, una delle più importanti realtà del giornalismo musicale italiano, e The Pepegas Team, punto di riferimento in Italia nel mondo degli esport e del digital lifestyle, con il coordinamento di Alessandro Cappai (Tutor del Master in Giornalismo Giorgio Bocca, Università di Torino).

Per chi partecipa ai 4 laboratori di _reHUB, _reset si apre lunedì 4 ottobre con la scoperta di Torino e della sua arte urbana con il tour di SAT Street Art Tourino: un’esperienza urbana insieme, lungo la Dora, dal vivo e in realtà aumentata.

Da martedì 5 ottobre alle 19.00 partono i Talk di _resetfestival, aperti al pubblico e inaugurati da “Ti voglio bene ma non posso – Preview di Plus, il nuovo format di OFF TOPIC dedicato alle narrazioni LGBTQI+” su quanto ancora c’è da conoscere, da fare e da raccontare e come l’arte può essere motore del cambiamento, con Simone Alliva (Giornalista, autore di Fuori I Nomi – Intervista con la storia italiana Lgbt) e Immanuel Casto (Cantautore, Performer e Game Designer), modera Giulia Muscatelli (Autrice). Mercoledì 6 ottobre, in collaborazione con Biennale Democrazia, si prosegue con “Ti voglio male”, una riflessione sul bene delle canzoni. Del male si può ancora parlare?  con Simonetta Sciandivasci (Autrice e Giornalista) e Ghemon (Cantautore). Giovedì 7 ottobre la collaborazione tra il festival e Biennale Democrazia affronterà invece il tema del rapporto tra arte e coraggio: in questi tempi di incertezza e difficoltà, quanto coraggio ci vuole, ancora, per fare arte? con il talk “Ti voglio bene ma… chi me l’ha fatto fare!” con Florinda Saieva (Farm Cultural Park di Favara) e Emiliano Colasanti (42 Records).
Nelle ultime due giornate del venerdì e del sabato, i talk avranno invece inizio alle 18.00. Venerdì 8 ottobre in collaborazione con Cooperativa Babel, testimoni di guerra nel talk “Storie da Kabul”, in dialogo con Mauro Berruto (CT nazionale maschile pallavolo, 2010-2015) e Roberto Forte (Terra del Fuoco). Si chiude sabato 9, sempre alle 18.00, con “La Musica tra Riforma e Futuro”, come è doveroso dopo quasi due anni di pandemia, ospiterà l’On. Matteo Orfini che ha scritto e depositato in Parlamento due proposte di legge: una sullo statuto dei lavoratori e delle lavoratrici dello spettacolo e l’altra sul riconoscimento degli spazi dove si produce cultura. Con lui Annarita Masullo  (The Goodness Factory /  _resetfestival), Alberto “Bebo” Guidetti  (Lo Stato Sociale), Manuela Martignano (La Musica Che Gira).

 

Martedì 5 ottobre e mercoledì 6 ottobre dalle 14.30 alle 17.30 il festival torinese è anche contenitore della quinta edizione di Glocal Sound – Giovane musica d’autore in circuito, vetrina che promuove la musica originale e inedita in ogni sua forma, attraverso il sostegno a giovani autrici e autori, produttori e produttrici di musica indipendente, ideata dai Circuiti Multidisciplinari di Piemonte, Marche, Toscana, Lombardia, Emilia-Romagna, Sardegna, Veneto, Lazio, Puglia e dal Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento. Per Glocal Sound il pubblico potrà assistere ai live di NIU, Matteo Leone, Federico Bosio, Claire Audrin,  R.Y.F., Guido Brualdi, Rooms by the sea, Gaia Gentile, Autoradio, Vin Martin. Obiettivo del progetto è la creazione di opportunità per la circuitazione della musica come strumento identitario e di aggregazione.

 

Diversi gli appuntamenti serali: martedì 5 ottobre alle 21.00 Livia Satriano e Francesco Roggero (Auroro Borealo) presentano “Nascostify”, il podcast dedicato alle perle nascoste della musica italiana su Spotify, rigorosamente sotto i 1000 ascoltatori mensili; mercoledì 6 ottobre alle 21.00, invece, il festival dà spazio ad un progetto di talento, rete e femminismo con Anna Castiglia, Irene Buselli, Francamente e Rossana De Pace, in rappresentanza del collettivo di cantautrici e band “Canta fino a dieci“.
Venerdì 8 e sabato 9, alle 21.30, si accende finalmente il _resetfestival STAGE, dal 2009 il palco con i progetti artistici selezionati tramite la call di _resetfestival che ha ricevuto, per questa edizione, più di 300 candidature: il Cubo di OFF TOPIC ospita i live di  IMA, Miglio, I boschi bruciano, Summit, Queen of Saba, Wabeesabee, Crania, Marculedu, IO, Tristan Roma, alternate ai dj set dei primi due producers scelti con la CALL OSA 2021 di Open Sound, partner di _reset, progetto che crea e mette in scena produzioni inedite costruite sulla fusione tra sonorità provenienti dai rituali della tradizione della Basilicata e musica elettronica contemporanea.

Tra i format e i progetti che accompagnano il festival per tutta la settimana, al pomeriggio, torna Music Innovation Hub, nato nel 2011 e dedicato al percorso artistico come impresa: pitch,​ team building, music canvas e tantissimi workshop riservati alle giovani e i giovani selezionati tramite la _call di _resetfestival che in pochissimi giorni hanno la possibilità di entrare in contatto diretto con le più importanti figure professionali dell’industria musicale italiana. Negli ultimi due giorni, 8 e 9 ottobre al mattino, è la volta di Listen nel quale i progetti selezionati tramite call sono protagonisti di session di ascolto e scouting con artiste e artisti, discografici e discografiche, realtà editoriali, addette e addetti ai lavori.

In 13 anni hanno partecipato e voluto bene a _resetfestival, Giovanni Truppi, Ermal Meta, Pierluigi Ferrantini (Velvet), Tommaso Cerasuolo (Perturbazione), Roberto Angelini, Federico Dragogna (I Ministri), Diodato, Maurizio Carucci (Ex-Otago), Niccolò Fabi, Francesco Di Bella, Dutch Nazari, Levante, Erica Mou, Pau (Negrita), Pierpaolo Capovilla, Zibba, Eugenio Cesaro (Eugenio in Via di Gioia), Marina Rei, Margherita Vicario, Samuel (Subsonica), Roy Paci, Aboubakar Soumahoro, Madaski (Africa Unite), Piotta, John Vignola (Radio 1 Rai), Silvia Boschero (Radio 2 Rai) e tanti altri.

Per chi volesse vivere appieno l’atmosfera di _reset, per tutta la settimana il Bistrò di OFF TOPIC resterà aperto dalle 9.30 fino a notte fonda con la possibilità di assistere ai talk pomeridiani o ai live serali o e di gustare l’offerta del menù, dalle imperdibili tapas e taglieri per cena e aperitivo, ai maxi burger classici, speciali e di mare, alle coloratissime insalate e deliziosi dolci della casa del menù. Per questa edizione _reset rinnova anche la collaborazione con Nastro Azzurro, sponsor ufficiale dell’evento.
La prenotazione al tavolo è obbligatoria: tel 011.060.17.68 – whatsapp 388.446.3855.

 

Il programma completo di _resetfestival è disponibile sul sito www.resetfestival.it 

 

 

Ti voglio bene.

Te lo voglio dire in una canzone che dura più di 3 minuti, nei titoli di coda di un film, in uno sguardo sottopalco, in un abbraccio nel backstage di un concerto, nel timbro sul polso il mattino dopo, in una firma su un vinile, davanti a un cancello al pomeriggio, nella pioggia e sotto il sole.

Ti voglio bene.

Lo voglio dire a te che hai fatto un profilo premium, a te che hai macinato km in treno per esserci, a te che stai in furgone con la band, a te che arrivi per primə e monti il palco, a te che vai via per ultimə e chiudi il live club, a te che per pagare un cachet hai fatto il bancomat, a te che hai deciso di non suonare più e poi suoni ancora, a te che con il bar non ci fai i drink ma la Cultura.

E voglio bene anche a te. A te che ti senti inadattə, a te che di bene non te ne vuoi mai abbastanza. Ti voglio bene e te lo dimostro, ti voglio bene e ti ascolto.

Ti voglio bene ancora e ancora, e per la tredicesima volta è #lasettimanadireset


_resetfestival è da sempre un evento completamente gratuito

 

_ resetfestival si svolge ad OFF TOPIC in Via Giorgio Pallavicino 35 – Torino

PRENOTAZIONE TAVOLI OBBLIGATORIA

Contatta il #Bistrò di OFF TOPIC scrivendo su Whatsapp al numero: 388.446.3855

 

Da venerdì 6 agosto 2021, secondo le disposizioni vigenti previste per tutti i luoghi di cultura italiani, per accedere ad OFF TOPIC è obbligatorio esibire il Green Pass corredato da un valido documento di identità.

Maggiori info: https://www.dgc.gov.it/web/

 

 

www.resetfestival.itinstagram.com/_resetfestival/facebook.com/resetfestivaltorino
www.offtopictorino.it

Avatar
About redazione 2773 Articles
di +o- POP