Parte da Torino il nuovo tour degli OZRIC TENTACLES in concerto Lunedì 8 Aprile 2024 @ Hiroshima Mon Amour

40° anniversario e nuovo disco per una delle band culto

dell’underground musicale britannico di nuovo in tour

OZRIC TENTACLES

LUNEDI’ 8 APRILE 2024

Hiroshima Mon Amour, Via Bossoli 83, Torino

apertura porte ore 21, inizio spettacolo ore 22

ingresso 25 € + diritti di prevendita
Biglietti disponibili in prevendita www.mailticket.it

 

Il leggendario gruppo strumentale, sperimentale e progressivo, Ozric Tentacles, tra le band più influenti emerse dalla scena musicale del Regno Unito, torna in tour in Italia con un nuovo viaggio nei territori del magico e del sorprendente aprendo il tour italiano lunedì 8 aprile da Hiroshima Mon Amour, Torino.

Quarant’anni di carriera con la guida di Ed Wynne e un nuovo album, il ventesimo, uscito a ottobre 2023 “Lotus Unfolding”, il nuovo capitolo dei viaggiatori strumentali intergalattici Ozric Tentacles. L’album è stato registrato, scritto e prodotto tra il 2022 e il 2023 da Ed Wynne con un piccolo aiuto sonoro da parte di Silas. È stato masterizzato da Adam Goodlet e illustrato da un artwork etereo curato da Steve McKeown e Sally Clark.

La formazione è composta dal fondatore della band Ed Wynne (chitarre, synth e basso) e Silas Wynne (synth modulare e tastiere), mentre Brandi Wynne (basso) completa il trio. Accanto ai Wynne ci sono Saskia Maxwell (flauto), Tim Wallander (batteria) e Paul Hankin (percussioni).

Gli Ozric Tentacles si sono formati nel 198 durante il solstizio del Free Festival di Stonehenge, diventando da subito punto fermo psichedelico a Glastonbury e in molti altri festival. Frutto della visione creativa del polistrumentista Ed Wynne, gli Ozric sono in grado di mettere in contatto i fan del rock progressivo, della psichedelia e della cultura musicale dance.

La prima uscita importante degli Ozric Tentacles, l’album Erpland del 1990, prefigurava il movimento crusty, il parallelo britannico del movimento hippie degli anni ’60 in America. I crusty prendevano in prestito l’abbigliamento organico degli hippy e il pensiero cosmico dei new agers, e trascorrevano la maggior parte del loro tempo viaggiando per l’Inghilterra in occasione di vari festival e raduni all’aperto. Il movimento si inserisce perfettamente in gruppi come gli Ozric Tentacles e i Levellers, e l’album Strangeitude del 1991 degli Ozric diventa il più venduto della band, tanto da ottenere un contratto con la Capitol negli Stati Uniti. Dopo gli album Afterswish e Live Underslunky, pubblicati solo in Gran Bretagna, Jurassic Shift del 1993 – con la partecipazione del flautista John Egan, che sarebbe diventato famoso per la sua danza trance sul palco durante le esibizioni dal vivo del gruppo, e del nuovo bassista Zia Geelani in aggiunta al bassista originale Roly Wynne, che aveva lasciato la band nel 1992 – raggiunge la posizione numero 11 nelle classifiche britanniche, un’impresa non da poco per un album autoprodotto e pubblicato dall’etichetta Dovetail degli Ozric. L’album è stato pubblicato in America dalla IRS Records, così come Arborescence del 1994. Nessuno dei due ebbe un buon riscontro presso il pubblico americano – nonostante il primo tour della band negli Stati Uniti nel 1994 – e Hinton e Pepler lasciarono il gruppo quell’anno per dedicarsi al loro progetto dance Eat Static, pubblicando diversi album su Planet Dog Records.

Gli Ozric Tentacles tornano all’etichetta Dovetail per Become the Other del 1995, con i nuovi membri Rad e Seaweed, che compaiono anche in Curious Corn del 1997. Il fratello di Ed Wynne, Roly, la cui ultima vita fu tormentata da difficoltà, morì suicida nel 1999, un evento tragico per le famiglie Wynne e Ozric. Tuttavia, la band va avanti, chiudendo il decennio con l’uscita di Waterfall Cities nello stesso anno, e nell’estate del 2000 gli Ozric riemergono con Swirly Termination. Nel 2000 la band pubblica anche Hidden Step, seguito dall’EP Pyramidion nel 2002. Nel 2002 esce anche Live at the Pongmasters Ball, il loro primo lavoro pubblicato sia su CD che su DVD.

Un’apparizione dal vivo del giugno 2007 è stata documentata nel disco Sunrise Festival del 2008, mentre il 2009 ha visto la pubblicazione di un nuovo album in studio, The Yumyum Tree. Ispirato a Lewis Carroll, quest’ultimo album presenta, oltre a Ed Wynne nel ruolo di leader, Brandi Wynne alle tastiere insieme al bassista Vinny Shillito e al batterista Roy Brosh. Un’altra permutazione degli ultimi Ozrics è stata un vero e proprio affare di famiglia, con Ed affiancato dal figlio – e nipote del defunto Roly – Silas ai sintetizzatori, con la moglie Brandi di nuovo al basso (al posto di Shillito) e Ollie Seagle alla batteria. Dopo l’uscita di Paper Monkeys del 2011, la casa e lo studio dei Wynnes in Colorado sono stati distrutti dagli incendi mentre la band era in tournée. Gli incendi hanno causato la perdita di vario materiale d’archivio, strumenti, attrezzature e altri oggetti di valore. Ricostruiti e tornati con un approccio rivitalizzato, gli Ozrics hanno pubblicato nel 2016 il doppio album Technicians of the Sacred, che molti fan hanno visto come un ritorno creativo alla forma.

Nei tre anni successivi la band ha subito una pausa temporanea, con Ed Wynne che si è concentrato su Nodens Ictus, un progetto elettronico collaterale in collaborazione con Hinton. Nel 2019 Wynne torna a lavorare sul materiale degli Ozrics, che nel 2020 escono con il loro sedicesimo album in studio, Space for the Earth.

Per tutto il 2021 e la prima parte del 2022, Ed e Silas Wynne sono andati in tour come Ozric Tentacles Electronic prima di supervisionare la riformazione di una band dal vivo completa per imbarcarsi in un tour britannico da headliner insieme alla band space rock GONG nell’autunno del 2022.

Gli Ozric Tentacles hanno pubblicato il loro 17° album in studio, Lotus Unfolding, nell’ottobre del 2023 con grande successo, nell’anno del loro 40° anniversario.

Ed Wynne: Guitars / Keyboards

Silas Wynne: Keyboards

CON:

Vinny Shillito: Bass

Pat Garvey: Drums

Saskia Maxwell: Flutes

Paul Hankin: Percussion

Informazioni su redazione 3528 articoli
di +o- POP