NARNALI FESTIVAL, a Prato dal 12 al 16/6 nel ricordo di FRANCESCO NUTI – Con GINEVRA DI MARCO, LEGNO, MARCO DELLA NOCE… Al circolo pratese dell’attore e regista, a un anno dalla scomparsa

Narnali Festival
Nel ricordo di Francesco Nuti, a un anno dalla scomparsa
Al circolo pratese dell’attore e regista: 5 giorni di concerti, spettacoli ed eventi

Dal 12 al 16 giugno 2024 con Ginevra Di Marco, Legno, Marco Della Noce…


Il 12 giugno 2023 ci lasciava Francesco Nuti. Nel primo anniversario della scomparsa, il Circolo Renzo Grassi di Narnali – la frazione di Prato dove l’attore e regista è nato è cresciuto e dove il padre aveva un negozio di parrucchiere – lo ricorda con il Narnali Festival: cinque giorni di spettacoli, concerti ed eventi che vedranno ospiti, tra gli altri, Ginevra Di Marco, Legno e Marco Della Noce.

Tutta nel segno di “Cecco” la serata inaugurale di mercoledì 12 giugno, a cui parteciperanno amici e artisti di Francesco Nuti, in una girandola di live, interventi, ricordi. Attenzione, non sarà una commemorazione, ma una festa intrisa di quello spirito disincantato, allegro e furbesco che aleggia da sempre a Narnali e che ha contribuito a forgiare il carattere e lo stile di Nuti. Ritroveremo le musiche, gli attori e le comparse dei suoi film, magari in quella stessa sala da biliardo del circolo che adesso porta il suo nome e che è stata d’ispirazione per alcuni film.

Giovedì 13, sempre al Circolo Renzo Grassi, spazio alla raffinate note di Ginevra Di Marco, interprete e autrice di una musica che attraversa mondi e generi diversi, abbracciando la cultura popolare e il miglior cantautorato, in un continuo scambio sonoro e umano. “Ballata per Margherita Hack” è la serata che proporrà in ricordo della grande scienziata, con cui Ginevra ha realizzato numerosi spettacoli, un progetto immortalato anche nel libro/dvd  “L’anima della terra vista dalle stelle”. Con Ginevra, sul palco, Francesco Magnelli al pianoforte e magnellophoni e Andrea Salvadori alla chitarra classica e sound elettronico.

40 milioni di stream e un alone di mistero. Legno è il duo toscano che spopola sul web, in radio e dal vivo. E che venerdì 14 giugno approda al Narnali Festival a pochi mesi dall’uscita del nuovo singolo “Str*nzo”. Nessuno sa chi siano, i Legno si presentano con il volto coperto da stravaganti scatole e si fanno chiamare Legno triste e Legno felice. Hanno all’attivo tre album e una sfilza di singoli da alta classifica come “Affogare”, “Spaccotutto”, “Febbraio”. La loro musica attinge all’it-pop, al cantautorato e all’indie e tornano nella loro Toscana dopo un trionfale tour estivo, sull’onda del nuovo disco “Lato B”.

Sabato 15 giugno si passa al… culturale: il pretesto è Italia-Albania, prima partita degli azzurri agli Europei di calcio. Ma lo spettacolo non viene solo dal grande schermo. A fare da contorno – e qualcosa di più – è il pathos pratese doc del Circolo Renzo Grassi. Dopo il match, ottima musica 80/90 e drink d’autore.

Chiude domenica 16 giugno Marco Della Noce. Proprio lui. L’indomito meccanico dei “Bocs Ferari” e molto altro. Personaggi che l’attore e comico ripercorrerà in questo spettacolo in cui scorrono 25 anni di carriera. E di vita. Ad accompagnarlo saranno Larsen e la sua vita andata “in fumo”, il capitano dei Nocs che lo segue come un’ombra… Affascina di questo recital la semplicità del gesto. Marco entra ed esce dal mondo e dalla vita dei suoi personaggi, attraverso un unico elemento, sia esso un gilet o un passamontagna o qualcos’altro. Evento nell’ambito e con il sostegno di Prato Estate 2024.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero, ad eccezione dei concerti di Ginevra Di Marco e Legno (ingresso 10 euro, prevendite su Exceed, sito e app). Il Circolo Renzo Grassi è in via Pasubio 23, a Narnali (Prato). Info tel. 370 3017013
Programma completo e aggiornamenti sui canali social www.facebook.com/colibriprato e www.instagram.com/colibri_prato/.

Informazioni su redazione 3672 articoli
di +o- POP