Progetto Noah: rock intimo e profondo

14606343_1487630657920145_1404883194929884112_n

Tullio Cesario, voce e anima del Progetto Noah (dal libro di Justin Cronin) ci presenta il suo primo singolo “Il complesso di Elettra” che anticipa il disco in uscita a novembre.
Per Noah cantare rappresenta una necessità, un’esigenza artistica; citando il grande scrittore Chuck Palahniuk dice:
“Quello di cui ho bisogno è una nuova storia su chi sono. Quello di cui ho bisogno è di fare una cazzata così grande da non riuscire a salvarmi”.
La sua carriera artistica inizia presto, negli anni ‘90 e culmina nel 2014 in un progetto solista e un Ep. Tuttavia Tullio non è soddisfatto, quello che gli manca e la dimensione di “gruppo” e l’energia e l’esplosione emozionale che ne deriva. È così che, grazie anche agli arrangiamenti e alla direzione artistica di Joe Santelli, nasce il “Progetto Noah”.
I punti di riferimento musicale di Noah sono i gruppi musicali italiani contaminati dalla musica inglese e di Seattle anni ’90: Afterhours, Marlene kuntz, Ritmo Tribale. Il 5 luglio anticipa il lavoro in studio con un live, aiutato da Lorenzo Madeo alla chitarra, Mattia de Luca alla batteria (che è anche le batterie del disco) e Giuseppe Paese al basso.
Dal 31 luglio è online il suo singolo “Il complesso di Elettra”, accolto da subito con entusiasmo da amici e appassionati. Si tratta di un pezzo rock intimo e profondo, accompagnato da un testo che racconta il mondo interiore di Noah, il suo modo di affacciarsi alla vita e alla realtà senza troppe illusioni e false speranze, la consapevolezza delle maschere che ciascuno di noi è costretto ad indossare per vivere. Ben arrangiato e suonato dai musicisti, è accompagnato anche da un interessante video, prodotto dai ragazzi di Visioni Creative. Il pezzo inizia lento e sommesso per poi esplodere nella grinta di chitarre elettriche e batteria fino ad arrivare ad un ritornello orecchiabile e ricco di anima e passione.

Aspettando l’uscita degli altri pezzi dell’album, possiamo andare a sentire il “Progetto Noah” live il 23 ottobre a Cosenza. Tullio e la sua band hanno infatti risposto immediatamente all’invito a suonare per un’iniziativa di solidarietà, Cosenza si Smuove. Il sostegno di una buona causa rappresenta sicuramente un motivo in più per trascorrere una serata all’insegna della buona musica e del divertimento, vietato mancare!

1 Trackback / Pingback

  1. La prima delle Lettere scarlatte cantate da Tullio Cesario – NOAH @ Teatro dell'Acquario | | Piu o Meno POP

I commenti sono bloccati.