Cristina Donà, una Tregua ventennale destinata a durare

L'aridità dell'aria: Birthh

La strada coi suoi confini” dopo vent’anni si divide in due, come le voci presenti in questa nuova versione, e ad ascoltarla ci si chiede se è vero che

poco importa se tu ci sei

Alice Bisi con la sua voce dolce e delicata nel suo urlo a frantumare, ukulele e sinth, accompagna Cristina, dividendosi il peso con la leggerezza degli arpeggi, con l’aria.
Alice alias Birthh mette la sua voce al servizio della seconda candelina di Tregua accendendo la sua stella buona cantando in italiano, lei che arriva da un album, “Born in the Woods” uscito per la We Were Never Boring nel 2016, cantato interamente in inglese.
Questo pezzo, ridotto in polvere, può benissimo ricominciare e rinascere.

Redazione
About Redazione 3238 Articles
di +o- POP