Il lavoro di un artigiano: nuovo album di Davide Viviani

A cura di Renata Rossi

DAVIDE VIVIANI
“L’oreficeria”
(Autoprodotto)

Tracklist

E a tutto quel mondo lì
Agua
La creatura banale
Salomon David
Litania della Città alta
Nella colza
Lu porcu meu
Leashed

 

Uscito il 17 novembre, “L’oreficeria” è  il nuovo album di Davide Viviani. Il titolo e la copertina del disco sono davvero azzeccati, visto che, dall’ascolto dell’album, autoprodotto, non possiamo far altro che constatare come Davide sia un orefice, che, proprio come un artigiano, lavora con attenzione e precisione, curando bene i particolari di ogni pezzo e dando a ciascuna frase e parola il giusto peso e l’importanza che meritano. Davide svolge un mestiere che quasi non esiste più, riuscendo a creare musica dal sapore antico e nobile.

Tanto dei suoni ricercati e sinceri, capaci di mettere in risalto melodie e testi sono merito della produzione, affidata ad Alessandro “Asso” Stefana (PJ Harvey, Vinicio Capossela) e a Marco Parente.
Molti pezzi ricordano le atmosfere suggestive di grandi cantautori della canzone italiana, in primis quelle di De Gregori, in particolare la canzone di apertura “E a tutto quel mondo lì”. Attenzione alle sonorità seventies e uno sguardo teso verso l’America e verso il mondo del folk e del rock d’oltreoceano sono presenti in ogni traccia. Le storie vengono raccontate in maniera personale e insieme poetica ed emozionante. In “Agua” si parla dello scorrere dell’acqua che passa inesorabilmente come la vita stessa; la malinconia presente ne “La storia della creatura banale” è un altro pezzo che accarezza e culla l’animo umano e insieme lo scuote, portandolo a guardarsi più nel profondo. “Salomon David” utilizza la lingua bresciana per spiegare meglio lo spirito tradizionale, libero e pulito del popolo gitano. “Lu porcu Meu” ci mostra come il dialetto, più di altre lingue, riesca ad essere molto evocativo e diretto.

Se siete alla ricerca di un album fuori dalle mode del tempo, di parole soppesate e mai buttate lì a caso, di un approccio musicale lento e malinconico, “L’oreficeria” fa al caso vostro. Sulla pagina facebook del cantautore è stata annunciata la data di presentazione dell’album, giovedì 23 novembre al Carmen Town di Brescia.  Se non vi sentite pronti, è meglio tenersi lontano, visto che di cantautorato si tratta, non di musica leggera.

 

Redazione
About Redazione 3232 Articles
di +o- POP