Super: Paletti contro le banalità della vita moderna

A cura di Paolo Cunico

Paletti

“Super”

Woodworm Label

 

TRACKLIST

  1. A che serve l’amore
  2. La notte è giovane
  3. lui, lei, l’altro
  4. Più su
  5. Pazzo
  6. Nonostante tutto
  7. Eneide
  8. Capelli blu
  9. Jimbo
  10. Chat ti amo
  11. Accidenti a te

Super, uscito lo scorso 26 gennaio per Woodworm Label, è quinta fatica discografica di Paletti: un disco pop attuale, pieno di sorprese e assolutamente non banale, a cominciare dalla scelta della copertina. Questa infatti al primo sguardo sembra solo un ritratto di un calciatore che esulta, il tutto condito da un look rètro.

La scelta del soggetto però non è affatto banale, perché il calciatore in questione è il brasiliano Sócrates: un atleta, un medico e ideatore, assieme alla sua squadra dell’epoca, della democrazia corinthiana, uno dei più fulgidi esempi di resistenza al regime totalitario brasiliano dell’epoca.

Questo tipo di ragionamento lo si può applicare anche al contenuto del disco del compositore e cantautore Pietro Paletti. Se si ascolta distrattamente questo disco, magari in maniera frammentaria, si corre il rischio di bollarlo con troppa facilità dietro quella gigante etichetta formata da tre lettere: pop. Super invece, è molto di più, sia a livello di testi che di musiche.

Super è amore per la musica, spontaneità e libertà di scrivere e comporre. Dai primi beat un po’ a la Subsonica di A che serve l’amore, ai suoni di sitar di Chat ti amo, Paletti riversa tutta la sua esperienza di compositore, mescolando sonorità diverse al servizio della musicalità in disco che è si pop, ma assolutamente non banale.

Anzi, proprio Chat ti amo è un inno contro la banalità di quelle cose futili che ci riempiono le giornate, nella presunzione che la tecnologia ci faccia vivere una vita più piena.

amore non credi sarebbe forse ora di incontrarsi di persona?
non lo so , non credo di essere pronto
in effetti neanche io me la sento… oh ma l’hai visto il video del bambino di sei mesi che lotta con un orso?
omg lol linkamelo subito ti prego

Ma oltre ai testi, intelligenti e sagaci, l’arma segreta di questo album sono sicuramente le ritmiche, coinvolgenti e trascinanti, che non solo fanno venire voglia di ascoltare e riascoltare il disco, ma anche di ballarlo allo sfinimento. È si un disco molto radiofonico, ma sono convinto che il suo habitat naturale sia il club di piccole dimensioni, dove ogni concerto si trasformerà senza dubbio in una splendida festa.

PALETTI IN CONCERTO

07/02 Brescia / Latteria Molloy
23/02 Modena / OFF Modena
02/03 Sant’Egidio Alla Vibrata (TE) / Dejavu Drinkandfood
03/03 Frattamaggiore (NA) / Sound Music Club
09/03 Perugia / Urban
16/03 Milano / Serraglio
24/03 Rimini / Bradipop Club
01/04 Fucecchio (FI) / La Limonaia Fucecchio
05/04 Pisa / Lumiere Pisa
06/04 Torino / sPAZIO211

Avatar
About Paolo Cunico 70 Articles
Nato sotto la stella dei Radiohead e di mani pulite in una provincia dove qualcuno sostiene di essere stato, in una vita passata, una motosega.