Wild Nothing, il progetto di Jack Tatum sorprende col quarto album

A cura di: Renata Rossi

Wild Nothing è il nome del progetto di Jack Tatum, al suo quarto album, “Indigo”, uscito il 31 agosto, insieme al nuovo singolo, “Letting Go”, e all’annuncio del tour nel Nord America.

Indigo per Tatum sta a significare la rappresentazione del mondo cibernetico, il voler mettere insieme l’arte e l’umanità della musica con la tecnologia.

Il disco, di ottima fattura pop, è malinconico e accattivante, dolce come le giornate di fine estate e i ricordi di una stagione che si avvicina alla fine. Un indie pop dei nostri anni, seducente quanto basta a condurre piacevolmente nell’ascolto dall’inizio alla fine dell’album. Si potrebbe tacciare l’album di monotonia, anche perché nello stile e nell’architettura “Indigo” non dista molto dagli album presedenti, in particolare da “Nocturne“, uscito nel 2012. Invece non è così: anche se anche assume uno stile ormai ben definito, riesce tuttavia a distinguersi anche da se stesso con nuovi arrangiamenti e particolari estetici che fanno del disco un delizioso prodotto.

L’incipit col singolo Letting go ha il giusto ritornello che rimane impresso in testa e non si scolla più. Si continua con Oscillation, splendida ballata da classifica mentre più in là Canion possiede il giusto riff di chitarra che non ti aspetti. Che dire dell’energia di alcuni brani in cui riecheggiano le ballate anni ’80 dei Cure o la passione innocente degli Smiths con deliziose tastiere o incursioni di archi. Le atmosfere dream pop fanno il resto, creando paesaggi sonori eterei che scavano nell’inconscio più profondo.

Un disco, insomma, scritto oggi ma che potrebbe tranquillamente risalire a 30 anni fa, che, pur non possedendo il gusto morbido e la dolcezza di “Gemini“, album d’esordio, è maturo e ben scritto e mantiene la capacità unica di Tantum: quando meno te l’aspetti ti troverai a canticchiare una delle sue canzoni, magari nei momenti più piacevoli della tua giornata.

 

 

 

Redazione
About Redazione 3184 Articles
di +o- POP