ELISA ROSSI: Il 25 novembre esce l’ep “Eco”

elisa-rossi

Dopo i due precedenti lavori (“Viola Selise”, 2010 e “Il Dubbio”, 2013) torna sulla scena musicale Elisa Rossi, cantautrice e interprete riminese, che il 25 novembre pubblicherà l’EP “ECO” per IndieSoundsBetter.

Si tratta di 7 tracce, interamente scritte e composte da Elisa, elegantemente sospese in un’onda sonora che si snoda tra il dream pop e il cantautorato. Melodie e strutture raffinate accompagnano e avvolgono il canto liberatorio che, elevandosi, racconta e riflette il viaggio tra le fitte trame della consapevolezza, la comprensione di sé stessi e di ciò che ci circonda, mandando un messaggio di gratitudine verso le meraviglie della vita. Da lì, sospesa e ammaliante, la voce esplora zone più scure e nascoste, fino a diventare più intensa e viscerale.

Registrato al NuevArte Studio di Catania, con la produzione artistica di Carlo Longo e Carmine Ruffino (Locomotif), “ECO” è l’ennesima prova della continua evoluzione della cantautrice che dimostra una maggiore consapevolezza di sé e una più profonda maturità sia artistica che stilistica.

“Tempo fa ho letto che il profilo è l’immagine di noi stessi che conosciamo meno, eppure il suo disegno ci rappresenta in maniera inequivocabile. Il volto di profilo si può disegnare con un unico tratto continuo. È un segno forte, essenziale, ma riconoscibile… e io, essenzialmente, non faccio altro che seguire la linea del mio profilo e raccontarne i tratti attraverso le canzoni, per riconoscermi e rendermi riconoscibile agli altri.”, afferma Elisa.

Cantautrice e interprete in continua evoluzione, Elisa Rossi è un’artista in grado di disegnare tessuti vocali intrisi di fascino e sensualità. Nata a Rimini, nel 1998 si trasferisce a Roma dove consegue il diploma presso l’Accademia d’arte drammatica Pietro Sharoff. Contemporaneamente studia canto e si iscrive al Saint Louis College of Music frequentando i laboratori di Murk Murphy e Maria Pia de Vito. In questi anni costruisce un’identità artistica dinamica ed elegante, che fa della ricerca espressiva la sua cifra stilistica.

Nel 2007 è tra i vincitori di Musicultura (Premio SIAE per la Miglior musica e Premio Sisme per la Migliore interpretazione con il brano Calmapparente, scritto a quattro mani con Bungaro). Nel 2009 entra nel cast del musical Hair, diretto da Giampiero Solari e Luca Tommassini, dove interpreta il ruolo di Crissy. Terminata la tournée teatrale, l’incontro con J.D. Foster (Capossela, Calexico) al quale affida la produzione artistica del suo primo album, Viola Selise (2010, autoprodotto). Con la voglia di sperimentare e di ampliare il proprio mondo musicale nasce nell’artista la necessità di accostare e amalgamare le proprie canzoni di gusto pop-acustico alla contaminazione elettro-pop. Su questi presupposti nasce la collaborazione con Fabio Cinti, che curerà la produzione artistica del secondo album Il Dubbio (2013, autoprodotto).
Riceve il Premio Bianca d’Aponte 2014 per il brano Pensi sia possibile?, nonché la targa dell’associazione MuoviLaMusica, diretta da Alberto Salerno e Mara Maionchi. Il singolo è inoltre selezionato da Silvia Boschero per il programma King Kong.
Nel 2015 firma il brano “Vorrei che fosse notte”, per l’omonimo cortometraggio realizzato dal regista Claudio Pelizzer e riceve il premio “miglior canzone originale” al Cultural Film Festival di Napoli.

Nel 2016 apre i concerti di Paolo Benvegnù e Rachele Bastreghi.

La ricerca sonora e vocale di Elisa Rossi si fa sempre più intensa. Mossa da una crescente necessità di introspezione, la cantautrice si avvicina al genere dream-pop scrivendo parole sospese che a volte si adagiano su strutture melodiche eteree, altre volte le sfiorano appena, dando vita ad atmosfere intense e rarefatte. Il 10 Giugno 2016 pubblica Da qui, il singolo che anticipa il terzo progetto discografico. Per novembre 2016 è prevista l’uscita dell’EP “Eco” per IndieSoundsBetter.

Redazione
About Redazione 3238 Articles
di +o- POP