Chrysta Bell: la musica oltre Twin Peaks

A cura di Renata Rossi

È uscito pochi giorni fa, per l’esattezza il 9 Giugno, “We Dissolve”, il nuovo album di Chrysta Bell, partner musicale del regista David Lynch che nel 2011 aveva già pubblicato il suo disco d’esordio “This Train” e nel 2016 l’ultimo EP della cantante “Somewhere in the Nowhere”.

Con “We Dissolve” la cantautrice texana non si è voluta risparmiare, volendo al suo fianco nella produzione niente popo di meno che John Parish…sì, proprio lui, lo storico produttore di PJ Harvey. L’ album ospita tra l’altro artisti del calibro di Adrian Utley (Portishead), il tastierista Geoff Downes (Asia, Yes) e il chitarrista di drone music Stephen O’Malley dei Sunn O))).

Così Chrysta Bell si ritrova a dover interpretare una parte non facile: non parlo di quella cinematografica, (sarà una delle attrici della nuova stagione di Twin Peaks iniziata da pochi giorni) ma di quella musicale… Non dev’essere facile lavorare insieme a due mostri sacri come Lynch e Parish senza trovarsi schiacciati, e non essere nient’altro che allievi che cercano di avvicinarsi ai maestri.

Tuttavia la cantante supera la prova: la voce è splendida, ma per questo uguale o tendente a quella di PJ Harvey, la musica  evocativa e intensa, come facesse da colonna sonora a una qualche serie televisiva lynchiana, ma possiede tuttavia personalità e grinta. We Dissolve è insomma un buon album pop, grazie sicuramente alla mano di Parish, che riesce a mescolare al meglio soul, jazz e rock ad atmosfere e venature dark.

Il primo singolo estratto, “Gravity”, squisitamente pop, si muove piacevolmente in un tappeto musicale cadenzato e racconta la fine di una relazione d’amore e la voglia di rialzarsi dall’abisso.

La title track possiede la giusta andatura soul seducente e intensa, “Slow” riesce invece a calarci in nuove dimensioni e atmosfere grazie a felici spunti psichedelici e a seducenti momenti funk e soul.

“Heaven” è invece il brano più quadrato e radiofonico, che si fissa nella mente già dopo il primo ascolto.

In definitiva “We Dissolve” è un album che affascina e “incolla” l’ascoltatore come una serie capace di tenerti per ore davanti alla tv. Se la personalità di Chrysta Bell sia già matura o più frutto di una grossa produzione, non sta a noi dirlo. Ciò che conta è che quest’album funziona.

Chrysta Bell ha iniziato alla grande il suo tour in Italia. Queste le prossime date:

12 LUGLIO @TEATRO DELL’ARTE

Milano

13 LUGLIO @FESTIVAL DELLE COLLINE

Carmignano (PO)

Redazione
About Redazione 3277 Articles
di +o- POP

1 Trackback / Pingback

  1. DMPK Studies

I commenti sono bloccati.