Noi siamo Gente della Terra: ecco il nuovo disco dei The Inspector Cluzo

a cura di: Renata Rossi

The Inspector Cluzo

 “We, the people of the soil
(Caroline International )

 

TRACKLIST
A Man Outstanding In His Field
The Sand Preacher
Cultural Misunderstanding
Ideologies
Little Girl
We, The People Of The Soil
No Deal At The Crossroads
The Best
Pressure On Mada Lands
The Globalization Blues
Brother In Ideals

 

L’unica cosa che nessuno potrà mai dire al duo francese The Inspector Cluzo è che le loro sia braccia rubate all’agricoltura.
Se non conoscete la tanto singolare quanto significatova storia di Phil e Malcom (i cui veri nomi sono in realtà Laurent e Mathieu), dovete immediatamente recuperare il documentario Rockfarmers, uscito un paio di anni fa: i due nel 2014, decidono di acquistare, Lou Casse, una fattoria in Guascogna e diventare dei veri contadini professionisti, iniziando a lavorare la terra secondo principi totalmente legati alla salvaguardia ambientale. L’amore per i loro due lavori, quell di agricoltori e quello di musicisti, è il motore che c’è alla base di We the people of the soil, lavoro che esce a distanza di dieci anni dal primo e che celebra in maniera esemplare quello che è il motto che esemplifica il loro modo di intendere la vita:

“Noi siamo gente della terra”

Rock, senza fronzoli, diretto come un treno in corsa, reso ancora più denso dalle influenze folk e blues che il lavoro di produzione di un grande come Vance Powell,  già al lavoro con Jack White, Clutch, Artic Moonkeys, Wolfmother e sei volte vincitore di un Grammy, esalta oltre ogni aspettativa. Un rock profondamente agricolo, concreto e viscerale, suonato da mani forti e cuori caldi, da persone vere, da gente della terra, appunto.
Un rock bipede, a volte più energico ed elettrico, altre più acustico e folkeggiante, che ha le sue colonne in chitarra e batteria, che sceglie coscientemente di far a meno del basso (sarà un caso che la loro etichetta si chiami Fuck the bassplayer??) e si arricchisce qui e li con suoni di hammond e xilofono.
Undici magnifiche e ispirate canzoni, a partire da quella che apre il disco, la travolgente A man outstanding in his field  passando per la title track We are the people of the soil per finire con la dolcissima e sorprendente Brothers in Ideals, in cui gli intarsi di violino e il falsetto di Phil arrivano a toccare con una sensibilità unica le corde dell’anima.

The Inspector Cluzo sono la dimostrazione di come tornare all’essenza della vita, riscoprire le proprie radici, umane molto prima che musicali, possa essere fondamentale nella carriera di un artista. L’ispirazione che nasce dalla vita in fattoria, nella Loro fattoria, è genuina e piena di colori, esattamente come sono le loro canzoni e questo disco ne è la piena rappresentazione. Un disco consigliatissimo, che non vi pentirete nemmeno una volta di aver ascoltato e che potrete ascoltare dal vivo l’11 Dicembre al Fabrique di Milano nella loro unica data italiana, in apertura ai Clutch.

 

 

Redazione
About Redazione 3184 Articles
di +o- POP