La psicadelia eclettica dei Comaneci e il reverendo Johnny Mox sul palco del CSA ARCADIA, tutte le foto

Sabato 03 Novembre – csa Arcadia & Pentagon Booking

comaneci (folk, psychedelic)
Johnny Mox & the Moxters of Universe (gospel, folk, experimental)

Sabato 03 Novembre abbiamo avuto il piacere di ascoltare dal vivo a Schio 2 tra le uscite discografiche più interessanti del 2018 made in italy.

La prima è “Rob a Bank” dei comaneci, band ravennate attiva dal 2005 e fondata da Francesca Amati e Glauco Salvo, uscito lo scorso Maggio via Tannen Records.
Una perla di psichedelia in chiave folk, senza dubbio il disco più complesso, e soprattutto completo, della loro carriera.
Il più riuscito nel portare avanti questa strana commistione tra melodia, canzone folk e attitudine sperimentale grazie anche alll’inserimento nella band di Simone Cavina, già alla batteria con Iosonouncane, Arto, Junkfood 4tet ecc..

Il secondo è “Future is not coming, but you will” del reverendo Johnny Mox, il progetto del polistrumentista trentino Gianluca Johnnymox Taraborelli.
Tre dischi alle spalle, centinaia di concerti dentro e fuori i confini nazionali nonchè fondatore di Stregoni, progetto dedicato alle politiche migratorie dell’Unione Europea che ha visto salire sul palco circa 4000 migranti e richiedenti asilo.
Ad ottobre è in uscita il nuovo album “Future is not coming, but you will” via To Lose La TrackSonatine Produzioni e Audioglobe.
11 canzoni morbide e notturne dedicate al Futuro che non verrà e agli umani del mondo a venire.

Un co-headlining show con 2 progetti diversi che nel loro evolversi si sono avvicinati l’uno all’altro.

Photostory a cura di Matteo Leonardi

Redazione
About Redazione 3232 Articles
di +o- POP