[Anteprima Esclusiva] L’ENCICLOPEDIA DEI LIMITI – “ALL’OMBRA DI MARZO”

“All’ombra di marzo” è il nuovo video-singolo de L’enciclopedia dei limiti, progetto solista del cantautore Alessio Falsone, primo estratto dall’album “Anni luce” pubblicato il 25 ottobre 2019 dalla Seahorse recordings di Paolo Messere. (ascolta qui)

“All’ombra di marzo” è un brano dal sapore agrodolce legato al ritorno di vissuti lontani.

Si intrecciano ricordi sbiaditi dall’incedere di un presente che, come polvere, sgretola il passato soffocandolo sotto i colpi del tempo.

Il video rappresenta il tormento provocato da pensieri di difficile elaborazione che restano però chiusi in una stanza (metafora di un mondo interiore limitato), che trovano però respiro in una strada vuota in cui il soggetto è costretto a riflettere ed a cercare in sé stesso le risposte di cui necessita.

I brani che compongono l’album fluttuano come piume al soffio dei ricordi, proiettando l’ascoltatore in atmosfere piovose in bianco e nero, dense di fumo e riflessioni.

Il disco è stato inciso con una José Caldera, prima chitarra abbracciata da Alessio e regalo del padre all’alba della sua ottava primavera: uno strumento che ha rappresentato una personale porta d’accesso al mondo della musica e fedele compagna di graffi, rumori e cicatrici da raccontare.

Un lavoro intimo e audace che rispecchia la personalità di Alessio ed il suo sguardo su vissuti talvolta vestiti da gentili carezze, talvolta confusi dal ritmo di un oscuro sentire.

Il disco è un viaggio in chiaro scuro tra le pieghe di un tempo che la musica riesce a dilatare e comprimere, ma che mai toglie la voglia di riascoltare quello che in poche righe può essere assaporato in compagnia di sé stessi

CREDITS VIDEO
Artista: L’enciclopedia dei limiti (Alessio Falsone)
Album: Anni luce (25.10.2019)
Etichetta: Seahorse Recordings (2019)

Regia: Michele Cimino
Aiuto regia: Giusy Chinnici
Fotografia e montaggio: Michele Cimino
Set: Kala Rooms Palermo

BIOGRAFIA

“L’enciclopedia dei limiti” è il nome del progetto acustico di Alessio Falsone.

I primi passi all’interno della scena musicale sono datati 1998 quando, insieme ad ‘amici di dischi’, fonda gli Injustice, una delle prime storiche band hc di Palermo. Nel 2001 vede così la luce il loro primo lavoro, l’EP “Positive Lifestyle” (DIY). Archiviato il progetto Injustice prende vita nel 2002 il percorso con i Keep the Faith, storica band emo-core di Palermo di cui Alessio è voce e basso oltre che fondatore.

Con i Keep the Faith gira in furgone l’Italia in tour che da Palermo toccano la Svizzera nel 2006. Incide quindi due dischi ricevendo un ottimo riscontro da parte di pubblico e addetti ai lavori. Il primo disco dei Keep the Faith è “See your tears”, prodotto dalla storica casa discografica biellese Vacation House Records/SoulCraft Recordings, il secondo è “Not a wall but a bridge” licenziato dalla genovese Panc Records.

Questo secondo lavoro consacra la band a livello nazionale tanto da attrare l’interesse del team FIAT che seleziona i Keep the Faith inserendoli nel Fiat Freestyle Team in compagnia di membri dei Sepultura, Vanilla Sky e Forty Winks e scegliendo il singolo “Not a wall but a bridge” (title track del secondo album) come colonna sonora per lo spot della “Panda Cross”.

Nello stesso periodo i Keep the Faith sono oggetto di approfondimenti e interviste curate da radio e riviste nazionali. Vengono così inseriti in “The Uncool Bible of Rock’n’Roll”, compilation nazionale realizzata dalla rivista “Punkster” e in “Brainhard Heartpunk vol.2”, compilation internazionale licenziata da Indelirium Records. Chiusa l’avventura con i “Keep the Faith”, Alessio fonda i “Life like a butterfly” con cui incide “Paint your colour”, EP di 7 brani. Poco dopo nascerà il progetto solista “L’enciclopedia dei limiti”, prodotto dalla Seahorese recordings di Paolo Messere.

Avatar
About redazione 2292 Articles
di +o- POP