[SINGOLARMENTE] “Berlin” di Thomas Costantin

© Azazel

Piuomenopop per scelta editoriale non ha mai pubblicato contenuti su singoli. Ci siamo resi conto negli ultimi tempi che il momento particolare porta il mondo della musica a reinventarsi e a proporre diversamente i suoi contenuti…così abbiamo fatto anche noi 🙂
È per questo che nasce la rubrica SINGOLARMENTE, che non parla di album e live (e della seconda sappiamo perchè), ma delle piccole gocce che i vari artisti stanno rilasciando nel mare magnum della musica: i singoli.

 

 

Il 21 Gennaio è uscito “BERLIN”, il primo singolo in italiano di  Thomas Costantin per FLUIDOSTUDIO.
“Berlin” racchiude in sé tante prime volte di Thomas Costantin, dj, producer e consulente musicale: è il primo  pezzo scritto e cantato in italiano, il primo singolo del nuovo progetto artistico per FLUIDOSTUDIO, la prima volta  che si presenta con il proprio nome anagrafico, nonché la prima volta che rivela il suo volto sulla cover.

Thomas Costantin è un giovane dj e producer veneto che, trasferitosi a Milano, ha consacrato la propria carriera  musicale diventando uno dei dj resident del Plastic e consulente musicale per numerose maison di alta moda.  Dopo le prime produzioni indipendenti sotto lo pseudonimo Tho.Mas, nel 2021 si riappropria del nome anagrafico,  Thomas Costantin, per entrare a far parte del roster di artisti dell’etichetta FLUIDOSTUDIO e prepararsi alla  pubblicazione di nuova musica.  

Il nuovo progetto artistico di Thomas Costantin parte da Berlino, capitale europea del clubbing e della libertà  di espressione. Dopo averla visitata innumerevoli volte, quando Thomas vi torna per la prima volta dopo il  lockdown la trova radicalmente cambiata, vuota, silente. Il confronto tra la vita prima e dopo l’epidemia gli si fa  nuovamente scottante, brucia sotto gli occhi. Lui, che era abituato a trovarsi in volo più volte a settimana per  raggiungere i club d’Europa, ora si trova sospeso non più in aria ma in un limbo di attesa. Quando torneremo a  popolare le città?  

La produzione è stata curata da Francesco “Pisti” Pistoi (Mangaboo / Motel Connection) che ha confezionato  un brano di elettronica sofisticata, tra il synth pop e l’avanguardia.

Il lancio di “Berlin” anticipa inoltre l’uscita del video, il 4 febbraio: un lavoro di immagini in co-produzione tra  FLUIDOSTUDIO e DARE STUDIO che completerà il viaggio onirico di Thomas. 

Lo scatto della cover è stato realizzato da Valentin Fabre a Parigi. Successivamente la foto è stata affidata  all’artista Maurizio Anzeri con base a Londra per realizzarne un’opera di ricamatura su foto. 

Qui una mini intervista.

 

Da dove nasce la scelta di pubblicare un singolo in un momento così delicato dove non si può suonare dal vivo?

In realtà la grande pausa che c’è stata mi ha fatto tornare l’ispirazione e la voglia di scrivere musica e, più di prima, la voglia di cantare e raccontarmi. Il momento è sì molto delicato però è anche un momento in “slow-motion” in cui in realtà la gente ha tempo per ascoltare la musica, per cui mi sembra un momento buono per iniziare con un progetto nuovo.

Raccontaci un po’ di questo brano, quali sono le tematiche che lo hanno ispirato? 

Berlin nasce una mattina di luglio. Affacciato allo Sprea, guardavo la luce grigia del mattino di una città che era un tempo emblema del divertimento, dell’eccesso, della follia, ora silenziosa e dormiente, quasi bloccata in un limbo di tempo. La notte era finita, anche simbolicamente. Così ho iniziato a scrivere partendo da alcuni flash di vita che hanno caratterizzato questi anni. L’energia dormiente presto si risveglierà, ne sono sicuro.

Come è stato il lavoro di produzione in questo periodo? Avete dovuto lavorare da remoto? 

All’inizio del primo lockdown avevo dei soldi da parte e ho investito in attrezzatura nuova per lo studio, in modo da essere quasi del tutto autosufficente per la produzione. Poi ho avuto un po’ di lavoro da remoto, ma in realtà sono riuscito a lavorare bene su tutto, anche incontrandosi. Tuttavia i tempi sono stati un po’ più dilatati.

Questo brano anticipa qualcosa? Uscirà anche un album nel prossimo futuro?

Ovviamente si, questo è solo il primo tassello di un nuovo percorso che, mi auguro, sarà lungo e pieno di belle sorprese. FLUIDOSTUDIO sarà al mio fianco in questo progetto e spero lo sarete anche voi! 🙂

Cosa possono fare i tuoi ascoltatori per supportarti in questo periodo complicato?

Penso che la cosa più importante ora sia la ricondivisione. Le piattaforme di streaming sono molto efficenti e sono, oltre che esteticamente cool, anche il primo veicolo per farsi conoscere in questo momento. E ovviamente comprare i dischi, anche se può sembrare demodè, ahah!

https://www.instagram.com/thomascostantin/
https://www.facebook.com/thomascostantinmusic

I nostri articoli su Thomas Costantin

Avatar
About redazione 2514 Articles
di +o- POP