“Slow Fool”: il nuovo video di Yosonu

Slow Fool è un omaggio,
una vera e propria dichiarazione d’amore anzi,
verso colui (una moltitudine in realtà)
che banalmente e genericamente risponde al nome
di scemo del paese, da sempre, dovunque.

Niente testo,
nulla da dire che non si stato già detto benissimo da tanti Artisti.
Una passeggiata, un fischio, i versi nonsense, il beat cadenzato e fermo alla Kashmir ma con suoni alla Daft Punk, provenienti solo dal corpo, quel tanto citato linguaggio non verbale, non convenzionale.
Yosonu lancia l’ultimo tour del fortunato GiùBOX e lo fa regalando un video contemporaneo, lontano dalla tentazione di divenire didascalico o compassionevole.
Regia del talentuoso Mauro Nigro e una moltitudine di personaggi, o forse uno, due, tre.

“I pazzi o gli scemi – schifosamente liquidati in questa becera definizione – avranno probabilmente codici che rispondo a 4 dimensioni e non a 3, come per noi comuni normali, e la nostra incapacità di comprendere quel livello in più, come al solito, sfocia da parte nostra allo scherno, al disprezzo, all’allontanamento. Dal mio personale punto di vista, sono Monumenti Viventi, gli unici di cui avremmo bisogno, altro che marmo e bronzo di capitani a cavallo in imprese lontane e discutibili”
Un brano solitario, empatico, contemporaneo.

Qui le date del GiùBOX Very SLOW FOOL Tour

7/12 Mumble Rumble – Salerno
8/12 B-Folf – Roma
9/12 Valvola – Orvieto
10/12 Mishima – Terni
11/12 Reasonanz – Loreto
12/12 Mercato Sonato – Bologna
13/12 Arci Sutarco – Soragna (PR)
14/12 Civico 144 – Monza
15/12 HDemia – Trento
16/12 Bardamù – Calderara di Reno
17/12 Arthur Rimbaud – Magione (PG)
18/12 Malandrì – Altamura
19/12 Hastarci – Trani (BT)
20/12 DNA – Ariano Irpino (AV)
21/12 Provo Cult – S.G. Rotondo (Fg)
22/12 La casa di Michele – Foggia
23/12 Meno1 – Reggio Calabria [+ Solcochiuso]
27/12 Blue Dahlia – Gioiosa Marina (RC)

Yosonu è la creatura sperimentale di Peppe Costa.
Il suo primo disco, GiùBOX, è uscito per CNI music col patrocinio di Legambiente per l’attenzione al tema del riuso degli oggetti e riciclo di materiali.
Tra le innumerevoli performance tenute in tutta Italia (ed Inghilterra)
anche live di apertura ad Afterhours e Gogol Bordello.
Da maggio scorso Yosonu fa parte anche di un nuovo progetto di musica spontanea in duo con Paolo Tofani, storico chitarrista degli Area.

 

Guarda anche:
Color Fest: “Qualcosa di bello, grande”
Yosonu live a La Spezia – Quando gli oggetti si esprimono in musica (+ finale a sorpresa)

Redazione
About Redazione 3209 Articles
di +o- POP

1 Trackback / Pingback

  1. #piuomeno2016 – Yosonu | | PIU O MENO POP

I commenti sono bloccati.