JUNKIE DILDOZ: Ribelli, selvaggi e insolenti

Dopo averli conosciuti e amati il 7 maggio al Borderline di Pisa in occasione della data con i Reckless Love, vi avevamo promesso di conoscerli meglio con un’ intervista, e si sa…noi di Piu o Meno Pop le promesse le manteniamo sempre.

Qualche giorno fa ho avuto il piacere di incontrare e fare due chiacchere con Tommy Blazer , il frontman dei Junkie Dildoz.

Photo Credits: Maurizio Lucchini

Per chi ancora non vi conosce, vi presentate come band, le vostre origini musicali ai lettori?
Certo, siamo pronti ! Siamo i Junkie Dildoz, Rock/Metal band di Firenze, siamo nati con l’idea di unire il piu’ruvido shock rock alla Alice Cooper/W.A.S.P./Kiss al teatro Grand Guignol, il trucco di scena pesantissimo e l’horror anni ’80 (quello che va da La Casa e passa da Dylan Dog e i Gremlins fino ad arrivare a Tim Burton…) ma senza dimenticare il ruvido impatto (anche scenico) di Glenn Danzig e i Misfits.

La scelta del nome del gruppo com’è avvenuta?
Quasi in maniera del tutto casuale, provavamo già da diverse settimane ma ancora non avevamo un nome, poi un pomeriggio, durante una pausa da una sessione di composizione nel piccolo studio casalingo del chitarrista, mi capitò tra le mani un disco dei Pretty Boy Floyd il cui titolo era “Leather Boyz With Electric Toyz”. Come associazione di idee mi venne in mente che i giocattoli elettronici nominati nel titolo potevano essere intesi sia come le chitarre elettriche che come “giocattoli sexy” insomma i dildo. Sempre rimanendo in tema P.B.F. ci piaceva molto un loro brano che si chiama “Junkie Girl”… insomma dall’unione di questi due titoli è nato il nome Junkie Dildoz, molto “glam”, all’estero spesso sorridono, qui in Italia quasi nessuno batte ciglio…

Come avviene di solito la “magia” compositiva nei Junkie Dildoz?
Non abbiamo una “ricetta” particolare, ogni membro contribuisce in maniera attiva alla stesura dei brani, ci piace ancora molto lavorare tutti insieme in sala, anche se puo’ capitare che ci scambiamo idee online. Ad ogni modo, al momento il più prolifico della band è il chitarrista Davide (anche perchè abbiamo rapito la sua ragazza e non gliela restituiremo fino a quando non avra’ composto almeno 18 brani da sturbo..)

Avete condiviso il palco con Whitesnake, Hardcore Superstar,The Answer, Reckless Love, Warrior Soul e ora sarete in tour con i Toxic Rose. Ora..se poteste scegliere, con quale band in particolare vi piacerebbe condividere il palco un giorno?
Ottima domanda ! Negli ultimi 2 anni ci siamo tolti immense soddisfazioni aprendo per alcuni dei nostri miti musicali, sarebbe sicuramente un sogno ancora più grande poter calcare il palco di W.A.S.P. e Mötley Crüe (cosa davvero impossibile dato che si sono sciolti ma – come si usa dire – sognare è sempre gratis…)…La cosa fantastica è che non smettiamo mai di essere coinvolti in eventi spaccaculo, ad esempio il 17 Giugno suoneremo ad un Festival a Firenze dovre saliremo sul palco subito prima dei Tygers Of Pan Tang, delle vere e proprie leggende del Metal inglese anni ’80…

Che periodo splendido stiamo vivendo !

Quali sono le vostre influenze, a quali artisti vi ispirate e quali ascoltate con più piacere?
Abbiamo tutti gusti abbastanza diversi l’uno dall’altro, alcuni di noi seguono più la scena Thrash, altri quella Hard Rock e altri ancora il Classic Metal. Personalmente i miei idoli sono i Mötley Crüe, gli Hardcore Superstar o i gia’ citati W.A.S.P. ma mi piacciono moltissimo anche gruppi meno conosciuti come i Private Line o i Reckless Love.

‘Welcome To The Porn Nation’: cosa rappresenta per voi?
Il nostro primo CD ! Scherzi a parte nel testo parliamo di quanto ancora oggi coloro che vogliono apparire come splendidi e seri padri di famiglia o guide del popolo da ammirare e rispettare, siano spesso schiavi di potere, droga e sesso. In questo senso Internet ha peggiorato le dipendenze da materiale pornografico e ha dato un’ ulteriore spinta alla mercificazione della donna, è inutile cercare di nascondere i propri vizi, tutto rotea comunque intorno al sesso…ci siamo quindi immaginati un’ ipotetica e globale “Porn Nation”, una sorta di bandiera dove simili personaggi possano riconoscersi…

Avete in cantiere un nuovo album?
Si, certo, al momento stiamo terminando la stesura e l’arrangiamento dei 10 brani che andranno a comporre l’album. Abbiamo avuto tanti problemi di formazione ( ed anche economici, nel senso che con la mera autoproduzione non saremmo mai riuscito ad ottenere il sound che cercavamo….) che  ci hanno impedito di poterci dedicare al 100% alla pubblicazione di un full-length, adesso le cose vanno decisamente meglio, la nuova line-up sembrerebbe decisamente stabile e abbiamo anche una produzione degna di tal nome grazie alla Associazione Flotta Nemesi che ha deciso di produrre la band da ora in poi.

Quale tra le vostre canzoni è la vostra preferita e perchè?
Accidenti…come faccio a respondere per tutti ? :-p Personalmente, al momento, continuo ad adorare Fuck You We Rock perchè è un brano semplice e diretto ma molto aggressivo con un ritornello facile facile da imparare al volo e cantare. Anche se non ci hai mai sentiti prima, sono comunque sicuro che la nostra canzone “definitiva” debba ancora essere composta…

Ma ci stiamo lavorando sopra, hehe.

Se doveste descrivere il vostro stile musicale utilizzando solo tre parole, quali sarebbero.
Ribelle, selvaggio, insolente.

La nostra intervista volge ora al termine. C’è qualcos’altro di cui vorreste parlarci o qualcosa che vorreste aggiungere?
Vorremmo ringraziarvi per lo spazio che ci avete concesso, siete stati davvero troppo gentili ! Vorremmo chiedere al pubblico italiano di avere piu’ fiducia nelle band locali, alcune di loro sono davvero eccezionali. E poi buttate via gli smartphone, uscite di casa, incontratevi con gli amici, provateci con le ragazze, urlate, parlate, piangete, VIVETE !

Vi aspettiamo a Giugno nei seguenti posti:
1/6 al Circolo Supernova di Tuoro Sul Trasimeno (PG) with ToxicRose (Swe)
2/6 al Blue Rose Saloon di Bresso (MI) with ToxicRose (Swe)
3/6 al Padiglione 14 di Collegno (TO) with ToxicRose (Swe)
4/6 al The Stony Pub di Pontassieve (FI) with ToxicRose (Swe)
17/6 al Glad Rags n Crazy Nights Summer Fest di Calenzano (FI) in compagnia dei mitici Tygers Of Pan Tang (U.K.)

 

Leggi anche: Reckless Love con Sandness e Junkie Dildoz al Borderline di Pisa

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Tommaso Dettori (Junkie Dildoz) – #PiuomenoEstate | | Piu o Meno POP
  2. TOTAL TRANQUILLITY TOUR: TOXIC ROSE / JUNKIE DILDOZ / RAGING DEAD @ BLUE ROSE | Piu o Meno POP

I commenti sono bloccati.