Curinga Music Festival – Programma completo e nuova location

Curinga Music Festival
Mercoledì 9 agosto 2017 
Monastero di Sant’Elia Vecchio – Curinga (CZ)

Comunicato stampa e foto in allegato
Evento Facebook a questo link 

Si svolgerà mercoledì 9 agosto a Curinga, in provincia di Catanzaro, la quinta edizione del Curinga Music Festival. In questi giorni, dalla pagina Facebook del festival sono state svelate line up e nuova location. E per quest’ultima si tratta di una vera e propria sorpresa. Il festival, infatti, per la prima volta, si sposta dal centro storico del paese e si trasferisce in uno dei luoghi più suggestivi della zona: l’antico Monastero di Sant’Elia Vecchio. Situato pochi chilometri più in alto del paese, il monastero sorge su una radura circondata da rocce e da una fitta pineta. Una location da favola, con una storia affascinante e piena di misteri non ancora del tutto svelati, per un festival che vuole confermare il suo spirito indipendente.

A partire dalle ore 19, in uno scenario mozzafiato che permette la vista del tramonto sul mar Tirreno, si esibiranno: La Stazione, Kim Ree Heena, Wrongonyou e Management del dolore post operatorio, mentre toccherà ad un dj set chiudere le danze a notte inoltrata. La zona dove si svolgeranno i concerti sarà dotata di un’area “food&drink”.

Ad aprire la serata sarà la band lametina La Stazione: Marco Villella (voce e ukulele), Gianmarco Cristaudo (voce) e Stefano Scavelli (chitarra). La band nasce nei primi mesi del 2016 e, negli ultimi mesi, alle esibizioni live ha affiancato le registrazioni per l’EP d’esordio, “Mezzastagione”.

A seguire, nella notte dell’Eremo di Sant’Elia, si illuminerà uno schermo sul quale saranno proiettati i visual che accompagnano il live di Kim Ree Heena, il nuovo progetto elettronico del musicista Alessio Calivi, calabrese di origini e milanese di adozione. La sua performance, reduce da un lungo tour che lo ha portato lungo l’intera penisola (da Bergamo ad Agrigento), alterna brani cantati ad altri esclusivamente strumentali. Un progetto votato alla ricerca sonora accompagnato dai visual di altri due artisti di origine calabrese, Noil Klune e Salvatore Insana.

© Francesco Farina

Dopo Kim Ree Heena sarà il romano Marco Zitelli, in arte Wrongonyou, a salire sul palco del Curinga Music Festival. Nel 2013 Marco inizia a scrivere brani e a pubblicarli sul suo profilo Soundcloud. Già il suo primo EP, “The Mountain Man”, riesce a consacrarlo come una delle più importanti rivelazioni degli ultimi anni nel panorama del rock indipendente, non solo italiano. Wrongonyou si è, infatti, esibito a Bruxelles, Bilbao, Parigi, Clermont Ferrand ed è uno dei pochi musicisti italiani ad essere stati invitati al Primavera Sound di Barcellona, dove si è esibito negli spazi del Primavera Pro.

© Sonia Golemme

L’ultimo live in programma sarà quello dei Management del dolore post operatorio. La band abruzzese guidata dal duo Luca Romagnoli/Marco Diniz Di Nardo esordisce nel 2012 con l’album “Auff!!” (Martelabel). Calcano fin dall’esordio centinaia di palchi in Italia e oltre frontiera (Berlino e Budapest), fino ad arrivare al Concertone del Primo Maggio del 2013, dove vengono censurati e denunciati per la loro, sempre più provocatoria, esibizione. Nel 2015 il gruppo realizza l’album “I Love You” (per La Tempesta Dischi) con la produzione artistica di Giulio ‘Ragno’ Favero (Teatro degli Orrori). Il nuovo disco, “Un incubo stupendo”, sempre per La Tempesta (in collaborazione con Garrincha Dischi), ha la produzione artistica dello stesso Di Nardo.

© Gloria Imbrogno

Il festival è organizzato dall’Associazione “Curinga Music Festival” e nasce nel 2014 con l’obiettivo di creare un evento musicale che diventi appuntamento fisso per gli appassionati di musica e che sia capace di ritagliarsi un proprio spazio tra gli eventi regionali, puntando ogni anno sulla qualità e sull’originalità delle proposte artistiche. A partire dalla prima edizione, sul palco del festival si sono esibiti: Giorgio Canali, España Circo Este, Sick Tamburo, Il pan del Diavolo, Umberto Maria Giardini, Nobraino, Rachele Bastreghi (dei Baustelle), La Notte e i calabresi SeBo e Federico Cimini. A dicembre del 2016 è stata poi realizzata anche una prima edizione invernale, con Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Scarda e Gli Scontati. La proposta anche quest’anno è di una programmazione varia nei generi e sempre attenta al panorama del rock indipendente.

Redazione
About Redazione 3184 Articles
di +o- POP