#piuomenointerviste: un “microfono” per le novità – LESIGARETTE

Photo Credits: Tamara Casula

A cura di Simona Luchini

Una fotografa curiosa decide di incontrare artisti emergenti e talentuosi cui porre 10 domande per conoscere meglio ogni volta una band diversa: questo è #piuomenointerviste: un “microfono” per le novità.

LeSigarette sono un duo energico e imprevedibile con batteria, chitarra e voci di Jacopo Dell’Abate e Lorenzo Lemme. Alla voce informazioni della loro pagina facebook si legge: “De LeSigarette!! non c’era bisogno, però ormai ci sono”.

Photo Credits: Tamara Casula

 

Quando nasce il vostro gruppo e a cosa si deve il suo nome

Nel 2014 Lorenzo e Jacopo hanno iniziato a darsi appuntamento dentro una sala prove improvvisando musica liberamente con batteria e chitarra. Già dai primissimi incontri si respirava un grande entusiasmo e di questo passo sono nati i brani di “2+2=8”, il nostro primo disco autoprodotto. Arrivati al momento di decidere quale nome dare a questo progetto abbiamo scelto LeSigarette, ci sembrava un nome ironico e leggero, ma allo stesso tempo conflittuale e contrastante.

Una parola che caratterizzi ognuna delle tracce del vostro album

1. caffè (muoversi)
2. provocazione (la musica non serve a niente)
3. rimedio (siluro)
4. …bicicletta (bicicletta)
5. equilibrio (non peso niente)
6. liberarsi (vaffanculo)
7. doppiosenso (appena svegliato)
8. piangere (capovolto)

La canzone che amate di più del vostro album

Non ne abbiamo una preferita. Prima di entrare in studio avevamo più o meno 11 o 12 brani pronti, ma solo 8 sono entrati nel disco perchè al momento di chiudere il master abbiamo scartato senza pietà tutto quello che non ci convinceva al 100%, com’è giusto fare in alcuni step della produzione, e alla fine…ci piacciono tutti!

Come definite la vostra musica e quali sono gli artisti che vi ispirano di più?

Preferiamo non essere noi a dare vere e proprie definizioni, poi e anche capitato che amici o addetti ai lavori l’abbiano fatto usando termini e paragoni che ci hanno sorpreso piacevolmente regalandoci un punto di vista diverso su quello che facciamo (non sempre, una volta chissà perchè qualcuno ci ha paragonati ai System Of A Down!!). Detto questo nella musica che creiamo si possono ritrovare alcuni dei riferimenti del nostro background musicale, c’è un pò di “punk” che arriva da band come Nirvana, Fugazi, At The Drive In, c’è un’attitudine “dance” che nasce dall’ascolto della prima musica elettronica anni ’90 (Prodigy, Pendulum, Chemical Brothers, ecc…) e in mezzo trovi anche la nostra voglia/necessità di inserire le parole dandogli uno spazio non casuale, anzi, abbastanza studiato.

Cosa pensate del panorama musicale attuale?

Dal nostro punto di vista non c’è da lamentarsi, ci sono molti progetti validi in circolazione e in generale, muovendoci un pò in tutta Italia per suonare, ci sembra di percepire un bel fermento anche in chi organizza festival e concerti. Certo, le difficoltà non mancano e la diffidenza statale a concedere risorse destinate alla cultura in generale, non aiuta queste gli addetti ai lavori che resistono svolgendo un lavoro davvero prezioso. Tra i segnali positivi notiamo che, a differenza di qualche anno fa, addirittura l’universo mainstream ha le antenne ben sintonizzate sulle piccole e medie produzioni poichè stanno dimostrando di poter emergere sempre di più attirando l’attenzione di un vasto pubblico che prima era molto più calamitato da talent show e dalle grosse etichette discografiche. Questo al di là dei nostri gusti musicali, ci sembra un bene.

Se poteste viaggiare nel tempo dove vorreste andare?

Abbiamo già viaggiato nel passato e ti abbiamo incontrato dandoti la risposta a questa domanda…non ricordi?!

Se poteste scegliere di collaborare con un particolare artista internazionale, chi sarebbe e perché?

Sicuramente i Vulfpeck!! Ma non parliamo di suonarci insieme eh…non scherziamo! Loro sono dei mostri…sarebbe bello magari poter salire su un grosso palco mentre loro suonano e ballare tutto il tempo sui quei groove pazzeschi…ecco, questo genere di “collaborazione” si!

Una domanda che faccio sempre agli artisti in promozione: perché una persona dovrebbe ascoltare il vostro disco?

Forse è come per le sigarette (quelle vere), nessuno “dovrebbe” fumarle perchè è risaputo che fanno malissimo, e invece…

Quali sono gli obiettivi che vi siete prefissati per il futuro?

Il nostro obiettivo primario è suonare tanto, suonare ovunque!

Cosa avete in mente per il futuro? Tour, concerti.. dateci tutte le info per potervi seguire!

Il nostro obiettivo primario è suonare tanto, suonare ovunque! Il tour è già partito l’11 Gennaio al Lanificio159 (Roma) con la data di presentazione del disco che è stata una bellissima festa. Per ora abbiamo già pronte una cinquantina di date in tutto lo stivale ma presto se ne aggiungeranno altre nel periodo primaverile/estivo. Per seguirci basta cercare “LeSigarette” (tuttoattaccatomiraccomando) su Facebook o su Instagram che sono i canali social che usiamo maggiormente.

 

Redazione
About Redazione 3185 Articles
di +o- POP