“FACE B” il nuovo disco dei NIDI D’ARAC . Annunciate anche le prime date del tour

ESCE VENERDI’ 12 OTTOBRE
“FACE B”
IL NUOVO DISCO DEI
NIDI D’ARAC
(Le Narcisse/distr. Galileo)
LE PRIME DUE DATE DEL TOUR A TRIESTE, IL 12 OTTOBRE, E A CARPI (MO), IL 13 OTTOBRE
TOUR DI PRESENTAZIONE
– a cura di Wayout Eventi –
12ott | Trieste – Teatro Miela
13ott | Carpi (Mo) – Kalinka Club
25ott | Roma – Largo Venue
26ott | Sant’Egidio alla Vibrata (Te) – Dejavù
27ott | Castiglione del Lago (Pg) – Darsena
23nov | Terlizzi (Ba) – Laboratorio MAT
24nov | Aradeo (Le) – Teatro Modugno
25nov | Matera – Linea Gotica
07dic | Asti – Diavolo Rosso
 

Esce venerdì 12 ottobre il nuovo atteso disco dei Nidi d’Arac, “FACE B” (Le Narcisse), che celebra i 20 anni dall’ EP d’esordio “Mmacarie”. Con decine di migliaia di dischi venduti, i Nidi d’Arac sono uno dei gruppi italiani più conosciuti e amati della world music internazionale. Se nella prima parte della loro carriera hanno tradotto in linguaggi urbani l’affascinante ruralità della Puglia, in questa fase inaugurano un nuovo straordinario corso, mostrando come l’Europa si sia evoluta in questi anni.

“Face B” è un disco post moderno, italiano ma allo stesso tempo internazionale: riafferma un legame con la tradizione, inserendo ritmiche tipiche nella newafroe rivelandosi in una molteplicità stilistica che non esclude chitarre psichedeliche o incursioni di rock inglese.

L’album nasce dall’esperienza musicale del leader, Alessandro Coppola, a Parigi. Alessandro, infatti, è venuto a contatto con la trap e l’afro trap lavorando comeresponsabile della parte artistico-musicale, ingegnere del suono e produttore di un centro dedicato ai giovani a rischio e basato sull’Educación popular, un ramo della pedagogia che si basa sull’apprendimento durante la pratica, nel contesto urbano di provenienza.

“Face B” è, infatti, un termine preso in prestito dalla trap, il genere musicale più diffuso oggi in tutte le capitali europee, e si riferisce ai brani prodotti con pochi mezzi, a partire da un lavoro già esistente, spesso dall’operato di un beat maker del quale non si conosce l’identità.

Nel caso dei Nidi d’Arac, tutti i brani sono caratterizzati dalle forme ritmiche tribali dell’afrotrap e da testi sinceri ma impegnati, spesso dedicati al tema del lavoro. Se quattro canzoni sono inedite, le restanti son state prodotte proprio così, a partire da un lavoro precedente, ossia dalle composizioni create in un particolare periodo della loro carriera.

Il 3 maggio 2018 Gegè Telesforo ha dedicato al nuovo percorso umano, musicale ed artistico dei Nidi d’Arac una puntata di Variazioni sul tema, in onda su Rai 5.

L’album è parte della Programmazione Puglia Sounds Record 2018.
REGIONE PUGLIA – FSC 2014/2020 – Patto per la Puglia – Investiamo nel vostro futuro

TRACKLIST
Luna all’una – Alessandro Coppola 4.23
Moustapha – A. Coppola, Christopher Nyimi, F.Leo, S.Forte, Edoardo Targa 3.22
Spider man – A.Coppola, Alexandre Joyeux, Sebastiano Forte 3.54
Chansons pour l’enfer – A. Coppola 4.09
L’acqua de li chianti – A. Coppola 4.30
Sona pe nui – A. Coppola 4.00
Sciurnate de fatia – A. Coppola 4.13
Quai te spettu – A. Coppola – Francesco del Prete 3.34

CREDITI DEL DISCO
Testi: Alessandro Coppola
Musiche: NIDIdARAC
Prodotto da Alessandro Coppola e Federico Leo per “Le Narcisse”
Registrato presso EPJ Mahalia Jackson di Parigi, Fattoria sonora di Roma, K97 di Lecce
Mixato da EPJ Mahalia Jackson Parigi
Masterizzato da Raphael Jonin at Jraph i.n.g. Bois Colombes France
Foto di Antonio Dragonetti
Artwork di Grotesque Antonio Dragonetti

 

Redazione
About Redazione 3275 Articles
di +o- POP