DILUVIO FESTIVAL 2019

DILUVIO FESTIVAL 2019
2, 3 E 4 AGOSTO A CAMIGNONE DI PASSIRANO
Dal 2 al 4 agosto a Passirano (Bs) torna Diluvio festival con la sua quarta edizione a ingresso gratuito: line-up ricercata, food e beverage di qualità, un’area market e tanto spazio per attività collaterali: workshop, talk, gaming e visite in Franciacorta.
17 GIUGNO 2019
IL FESTIVAL
Diluvio festival nasce nel 2016 da un’idea dell’Associazione Culturale Diluvio, con l’obiettivo di portare la musica indipendente nel proprio territorio e offrire un evento di qualità in tutte le sue sfaccettature, dalla musica al cibo. Diluvio è un’esperienza live: vogliamo riportare il Festival alla sua dimensione essenziale, riunire le persone e dare loro l’opportunità di ascoltare musica nuova e diversa, condividendo un’esperienza comune.
La prima notizia importante per l’edizione 2019 è la variazione della location: quest’anno infatti il festival si svolgerà nell’area feste di Via Matteotti (area camignonissima), poco lontanto dalle sue origini. Per motivi logistici e di spazio abbiamo dovuto cercare un’altra casa, e grazie all’aiuto dell’amministrazione comunale abbiamo trovato ospitalità nell’area pubblica di Camignone. Questa è una “soluzione temporanea” e ci sposteremo ancora, abbiamo grandi progetti per il 2020, ma è ancora tutto un segreto.
La seconda notizia è che l’edizione 2019 durerà tre giorni, uno in più rispetto agli scorsi anni, e ospiterà ben due palchi. Tante saranno le sorprese e le esperienze che gli utenti potranno vivere durante il festival, e che riveleremo pian piano nel prossimo mese. Per ora possiamo raccontarvi ciò che riguarda il programma musicale, pubblicato in maggio sull’evento Facebook:

 

VENERDì 2 AGOSTO
  • Sxrrxwlannd
Un collettivo artistico formato da Osore, Gino Tremila e Giovanni Vipra. Rispettivamente producer, creative director e voce. In campo musicale come in quello visuale, la “Land” porta avanti un intenso lavoro di ricerca e sperimentazione.
  • Dola
Nome d’arte di Aldo Iacobelli, è un cantautore italiano originario di Casalvieri. Entra a far parte della famiglia di Undamento dopo aver conosciuto Tommaso Biagetti, tramite Coez, per il quale aveva lavorato come backliner a Roma e come driver per qualche data di Giorgio Poi.
  • Maiole
Dopo aver remixato Accattone di Frah Quintale, nel 2018 Maiole ha pubblicato Tinder, Crescendo e Cose Pese, prime anticipazioni del suo secondo album Cose Pese, uscito ad ottobre: il disco che trasforma Maiole da semplice producer e beatmaker ad artista pop a tutto tondo.
  • Mike
Nasce a brescia nel 92 da genitori egiziani, già all’età di 5 anni istintivamente comincia a sperimentare le sue prime composizioni di testi musicali e a 13 anni inizia a scrivere testi rap. Per il 2019 è prevista l’uscita di singoli con i quali sta sperimentando sonorità nuove, strutture melodiche più elaborate ispirate al “cloud Rap” americano e francese.

 

SABATO 3 AGOSTO
  • Rovere
I rovere nascono a Bologna nel 2016 da un’idea di Nelson Venceslai, Luca Lambertini e Lorenzo Stivani. I primi due singoli la pioggia che non sapevo e caccia militare, senza usare nessuna maiuscola, entrano immediatamente in Top 50 viral di Spotify e superano in pochi mesi i 2.000.000 di ascolti. Nei mesi successivi la band lavora all’album di debutto frutto anche della collaborazione con Riccardo Zanotti dei Pinguini tattici Nucleari.
  • Fadi
Italo-Nigeriano della riviera romagnola. Un albero genealogico che è un canto meticcio. La sua timbrica vocale è profonda, il colore inconfondibile. Non ha paura a misurarsi con la forma canzone all’italiana, con il cantautorato migliore che l’italia abbia prodotto nei decenni passati e nei duemila, conservando un gusto tutto anni ‘90 verso alcune sonorità elettriche, nel suono senza fronzoli.
  • Lucio Leoni
Senso, suono, significato: sono le linee guida che Lucio Leoni, cantautore romano classe 1981, ha seguito nella stesura del suo nuovo album intitolato Il Lupo Cattivo. Fresco vincitore della prima edizione del Premio Freak dedicato alla figura di Freak Antoni, leader degli Skiantos scomparso nel 2014, Leoni compone 10 canzoni che parlano di emozioni universali e concetti senza tempo, utilizzando la figura del lupo cattivo per costruire una sorta di saggio sull’esistenza, in cui mescola costruzioni logiche e illogiche che si fanno ora dialogo interiore ora racconto.
  • Lenostrepaure
    (Brescia)

 

DOMENICA 4 AGOSTO
  • Any Other
Any Other è il progetto di Adele Nigro, vero e proprio astro nascente della musica italiana, quella di vocazione più esterofila e che non si pone limiti e confini. Il suo ultimo album “Two, Geography”, uscito lo scorso settembre per 42 Records, è la testimonianza sonora di una crescita incredibile, vera, senza rete e senza paura di sperimentare e rischiare.
  • Blindur
Blindur è un duo nato nella primavera del 2014 da Massimo De Vita, cantautore, polistrumentista e produttore, e Michelangelo Bencivenga, polistrumentista. Il sound del duo si ispira alle atmosfere del folk e del post rock, con un piede a Dublino e l’altro a Reykjavík.
  • Black Snake Moan
Black Snake Moan è un one man band atipico, con radici stilistiche primordiali che fioriscono in sperimentazioni sonore pregne di un sapore intenso e dal fascino arcano. Radici profonde che profumano di delta blues e che si intrecciano con un’ispirata vena psichedelica.
  • Iside
    (Bergamo)

 

About redazione 2959 Articles
di +o- POP