Il Primavera Sound Barcellona inizia il conto alla rovescia al #bestfestivalforever del 2021: ecco le prime conferme

Il Primavera Sound Barcellona inizia il conto alla rovescia al #bestfestivalforever del 2021: ecco le prime conferme

– Il festival annuncia un centinaio di nomi per l’edizione del suo 20° anniversario, che si terrà dal 2 al 6 Giugno 2021

– Tame Impala, FKA Twigs, Gorillaz, Jorja Smith, Jamie xx e Charli XCX, tra gli altri, si uniscono ad una line-up in divenire in cui Tyler, The Creator, The Strokes, Pavement, Bad Bunny e Bikini Kill riconfermano la loro presenza

– Il 3 Giugno i biglietti saranno nuovamente in vendita e inizierà l’operazione di cambio e rimborso per i possessori del biglietto 2020

Prima di tutto, grazie. Tutto il team del Primavera Sound desidera esprimere l’apprezzamento per tutti i messaggi di sostegno, la comprensione e l’incoraggiamento che abbiamo ricevuto nelle ultime settimane. Questi sono tempi duri per tutti e sentire che così tante persone non vedono l’ora di partecipare ad eventi collettivi come il nostro festival ci spinge a lavorare con più passione che mai verso la settimana dal 2 al 6 Giugno 2021, quando si terrà la prossima edizione del Primavera Sound Barcellona. Per ravvivare l’attesa e con l’obiettivo di illuminare un po’ questi tempi, oggi annunciamo i primi 100 nomi che daranno forma alla line-up del Primavera Sound Barcellona 2021, il ventesimo anniversario del Primavera Sound.

IL FESTIVAL CHE DOBBIAMO A NOI STESSI   

Chi ha detto che le seconde possibilità non sono mai buone non immaginava che avremmo vissuto qualcosa come quello che sta succedendo questo 2020. Con il mondo intero in pausa a causa dell’evoluzione della pandemia globale e con il settore della musica dal vivo che trattiene il respiro di fronte a un’estate senza festival, non possiamo che guardare avanti: verso il 2021, nello specifico, l’anno in cui recupereremo tutto ciò che sarà in attesa dal 2020. Siamo quindi particolarmente orgogliosi di annunciare che i primi nomi della line-up del Primavera Sound Barcellona 2021 sono caratterizzati da una maggioranza di artisti che riconfermano la loro presenza al festival e da qualche novità molto speciale. Una prima selezione di artisti che condensa lo spirito del festival per un’edizione tanto attesa quanto questa edizione del ventennale e che sarà presto aggiornata con nuovi nomi, sia dalla line-up 2020, che con nuove sorprese. Non c’è dubbio: nel 2021, il Primavera Sound sarà ancora il Primavera Sound.

Sarà ancora un festival senza scritte in piccolo, dedicato sia al titano dell’hip-hop mondiale Tyler, The Creator, sia al nascente terremoto britannico Little Simz; a The Strokes che vivono la loro seconda giovinezza grazie a The New Abnormal e Fontaines D.C. come portabandiera di una nuova generazione di chitarre incendiarie; alla superstar Bad Bunny che quest’anno ha già pubblicato non uno ma due nuovi album e Bad Gyal che fa passi da gigante con ogni nuova canzone che pubblica; ai Pavement, che ritarderanno la loro tanto attesa riunione per la prima al festival e alle Bikini Kill, che ci aiuteranno a sfogare la loro ferocia di grrrl; agli inafferrabili Chromatics che ritornano dopo una lunga assenza; al rapper del momento Young Thug e alla futura imperatrice latina urbana Paloma Mami; ai Gorillaz virtuale superband in visita per la prima volta; a FKA Twigs dopo aver firmato uno dei migliori album dell’anno scorso e Jamie xx nel suo viaggio nel profondo della musica dance; alla star dell’R&B Jorja Smith e al rivoluzionario pop di Charli XCX; ai Tame Impala ancora una volta, questa volta con le suggestive canzoni del loro nuovo album The Slow Rush e agli esplosivi IDLES, che torneranno al festival dopo avergli dato fuoco nel 2018 sventolando la bandiera del rock come atto di resistenza. Il Primavera Sound si impegna con tutti loro e noi continueremo a lottare con loro tutti.

Sarà ancora un festival leggendario. Perché un festival non arriva a 20 anni senza una costellazione di nomi che formano un universo unico e insostituibile. Che si tratti di leggende universali come l’eterno Iggy Pop, della resurrezione delle icone goth Bauhaus, della grande signora della canzone catalana Maria del Mar Bonet o della prima apparizione di Beck al festival, o di leggende familiari come Shellac, sempre gli Shellac e i soliti sospetti The National, Yo La Tengo, Dinosaur JrThe Jesus and Mary Chain (che suoneranno Darklands) o la band locale Manel che ci aiuterà a dare all’incontro quell’atmosfera da anniversario. Non saranno soli: gli idoli post-hardcore Jawbox, i veterani cicloni grindcore Napalm Death e il trionfante duo hip hop Freddie Gibbs & Madlib amplieranno la tavolozza stilistica classica accanto a leggende in divenire come il coroner delle tenebre King KruleCaribou e la sua musica elettronica emozionale (non si può fare a meno di lui), la spinta psichedelica dei King Gizzard & The Lizard Wizard o il progetto solista di Jehnny Beth delle Savages. Leggende di ieri, oggi e domani.

Sarà ancora un festival nel presente e nel futuro. Non importa in che anno siamo: l’artista giamaicana Koffee continuerà a lottare per il trono del reggae, Amaia ci renderà tutti più maturi con i suoi successi pop, Earl Sweatshirt, sperimentatore impenitente e impertinente continuerà a fare il suo lavoro nel mondo del rap, il pop di Caroline Polachek e Hannah Diamond suonerà ancora ultra-futuristico, Duki sarà ancora il perno della trap argentina e gli Shame lasceranno ancora il segno con il loro crudo post-punk. Nel 2021 suonerà anche il nuovo pop polimorfo di Rina Sawayama, come gli inni comuni di Carolina Durante, l’anima con un messaggio di Jamila Woods e le avventure oniriche di Helado Negro. Come sempre, qui e ora.

Sarà ancora un festival impegnativo. Dove potrebbero altrimenti coincidere proposte così stimolanti e diverse? Einstürzende Neubauten, la performance sonora del pioniere Jordi Valls e il suo progetto Vagina Dentata Organ100 gecs con la loro musica elettronica da Matrix, la sperimentazione elettroacustica di AEAEAE di Nicolas Jaar e Patrick Higgins, il minimalismo rock con il folklore tradizionale del sud-est asiatico degli OM, Il flusso tagliente di BigKlit, Autechre come ambasciatore dell’IDM, i labirinti folli dei Black Midi, l’hardcore felice di Gabber Modus Operandi o la troupe domenicana di proto-trap Los Hijos de Yayo, che saranno ospiti di Yung Beef e della sua dipendenza alla sfida continua. Sempre pronti a rischiare.

Sarà ancora una festa. Che sia chiaro. Anche se la premessa è la celebrazione del ventesimo anniversario della Primavera Sound, è ovvio che l’edizione del 2021 sarà qualcosa di più. Molto di più. Sarà la riunione collettiva due lunghi anni dopo l’ultima volta e ci rassicura sapere che sarà stimolata dal tanto atteso ritorno dei Disclosure, dal divertimento facile del collettivo hip hop BrockhamptonMetronomy con la loro danza infinita, C. Tangana in versione pop come idolo per le masse, la drag star brasiliana Pabllo Vittar, gli instancabili Black Lips e Les Savy Fav, la discoteca cumbia mobile di Sonido La Changa, la regina del bounce Big Freedia, l’intesa reggeaton Sangre Nueva composta da DJ Florentino, Kelman Duran y DJ Python e dalle master class dietro le consolle di Special Request, Fatima Yamaha e Leon Vynehall per quando ancora non ne avrete abbastanza. E se lo farete, ci sarà ancora la prima edizione del Brunch -On The Beach di domenica 6 giugno 2021 con i suoi grandi nomi confermati: il DJ set Disclosure, la dea della techno Nina Kraviz, la vivace Amelie Lens e il sudafricano DJ Black Coffee.

Il conto alla rovescia inizia con questo primo annuncio con oltre cento nomi, che si completerà nei prossimi mesi per dare forma alla scaletta definitiva per il nostro ventennale. Sincronizziamo i nostri orologi: mancano esattamente 371 giorni al Primavera Sound Barcellona 2021. Il festival che dobbiamo a noi stessi. Il #bestfestivalforever.

INFORMAZIONI SULLA VENDITA DEI BIGLIETTI

Tutti i biglietti acquistati per il Primavera Sound Barcellona 2020 sono validi per l’edizione 2021.

Da mercoledì 3 Giugno alle ore 12.00 i biglietti per Primavera Sound Barcellona 2021 saranno in vendita a 165 €* su DICE. I biglietti completi VIP del festival saranno in vendita anche a 400 €* e i biglietti completi del festival a rate su Festicket.

*Le spese di distribuzione non sono incluse

INFORMAZIONI SULLA PROCEDURA PER GLI SCAMBI E I RIMBORSI

Mercoledì 3 Giugno si aprirà la procedura di scambio e rimborso dei biglietti per tutti coloro che hanno un biglietto intero del festival o un biglietto giornaliero per il Primavera Sound Barcellona 2020. Tutti gli acquirenti riceveranno oggi una e-mail con i dettagli e tutte le opzioni disponibili.

Chi ha acquistato i biglietti fisici può contattarci all’indirizzo info@primaverasound.com per avere informazioni sui vantaggi di conservare il biglietto e sulle procedure per donare il biglietto o ottenere un rimborso.

Il Primavera Sound desidera esprimere la propria gratitudine per il rinnovato impegno dei suoi partner strategici, Heineken, SEAT e Pull & Bear, come parte fondamentale della continuità del festival di fronte alle sfide poste dallo scenario attuale. E anche, naturalmente, per il sostegno di adidas Originals, oltre che di Desperados, Aperol e Lotus. Ora più che mai, abbiamo bisogno di loro per intraprendere il nostro festival più ambizioso e per celebrare insieme questi 20 anni di musica.

Avatar
About redazione 2182 Articles
di +o- POP