ANY OTHER: quattro date estive in solo

© Matteo Leonardi

ANY OTHER

IL RITORNO DAL VIVO CON QUATTRO DATE IN SOLO

11 luglio 2020 – Galzignano (PD) – Anfiteatro del Venda
w/ Jennifer Gentle 
Evento Facebook: Jennifer Gentle + Any Other • Anfiteatro Del Venda • 11 luglio
Biglietti 12€ in prevendita su Dice link.dice.fm/d939Yqj7C7
Maggiori info: www.anfiteatrodelvenda.it

21 luglio 2020 – Cotignola (RA) – Mutazioni Post
Evento Facebook: MUTAZIONI – LIVE: ANY OTHER
Ingresso Gratuito – Prenotazione Obbligatoria su Eventbrite

1 agosto 2020 – Paderno D’Adda (LC) – Pintupi Openair
Evento Facebook: Pintupi Open Air
Ingresso 10€ + ddp – Eventbrite
More Info: www.pintupiopenair.com

4 agosto 2020 – Patti (ME) – Indiegeno
Evento Facebook: Indiegeno Fest 2020
Info: www.indiegenofest.it

Era attesa per cinque specialissime date a marzo, accompagnata da una formazione inedita composta da wurlitzer, viola, violoncello, flicorno e sassofono. Ma il talento di Any Other è quello di riuscire a incantare il pubblico assumendo qualsiasi forma, dalla più articolata alla più semplice, come in questo caso: da sola, unicamente in compagnia della sua chitarra e della magia della sua musica.

L’11 luglio tornerà dal vivo sul suggestivo palco immerso nel verde dell’Anfiteatro del Venda, dove si esibiranno anche i Jennifer Gentle, mentre il 21 luglio sarà ospite del Mutazioni Post, rassegna emiliana itinerante, per poi fare una tappa in provincia di Lecco il 1 agosto, alla Cascina Maria di Paderno D’Adda, per il Pintupi Openair organizzato dall’ARCI Pintupi. Il 4 agosto invece sarà la volta della Sicilia: Any Other parteciperà all’Indiegeno Fest di Patti (ME) esibendosi in un concerto alle prime luci dell’alba, nel bellissimo Teatro greco di Tindari.

Any Other è il progetto di Adele Altro, artista veronese da anni di base a Milano.

Il suo ultimo album “Two, Geography”, uscito nel 2018 per 42 Records, è la testimonianza sonora di una crescita incredibile rispetto al debutto “Silently. Quietly. Going Away” del 2015. Una crescita vera, senza rete e senza paura di sperimentare e rischiare. Non esistono recinti e classificazioni capaci di rinchiudere l’immenso talento di Adele in un’unica definizione: dall’indie rock di stampo anni ’90 che ne aveva caratterizzato gli esordi si è via via spostata verso una formula più matura e personale e che mischia canzone d’autore con influenze jazz e avant. Adele scrive, suona, canta, arrangia e produce la sua musica, e la musica è il centro di tutto. L’unica cosa che conta. Fuori dalle mode e dai vincoli, senza stare a guardare quello che funziona ma semplicemente inseguendo le proprie inclinazioni.

Inclinazioni che in pochi anni l’hanno portata a diventare una delle figure di riferimento del panorama musicale italiano, come testimoniano a esempio le collaborazioni con MYSS KETA e Andrea Poggio, la produzione (insieme a Marco Giudici, parte di Any Other da sempre) di Generic Animal, Il lavoro con Halfalib (in cui vengono ribaltati i ruoli rispetto a Any Other ed è Marco che diventa frontman) e il lungo tour che l’ha vista impegnata alla chitarra solista, alla voce, e al sax tenore, per la Infedele Orchestra capitanata da Colapesce.

© Sonia Golemme

Presentato in anteprima con una serie di showcase durante lo scorso Primavera Sound Festival, “Two, Geography” ha da subito catturato l’interesse di addetti ai lavori e operatori internazionali, oltre ad essere stato positivamente accolto all’unanimità da tutte le testate musicali nazionali. Non è stata dettata dal caso, quindi, la scelta di partire per il tour europeo prima ancora di affrontare le date italiane. E il lungo giro che fino alla fine dello scorso ottobre ha portato Any Other a suonare in Germania, Francia e Inghilterra, per poi continuare a novembre con le date nei migliori club italiani ed ora ripartire ancora.

La geografia di cui parla Adele nelle sue canzoni è quella dei sentimenti e dei corpi. Una geografia privata, personale, e naturale.

Avatar
About redazione 2243 Articles
di +o- POP