[Photo Story] Sopravvivere agli Amanti e al dopo lock down. John Qualcosa live a Brescia

 

A cura di Lucia Cirillo

 

Lunedì 6 luglio a Brescia, si sono esibiti nel loro primo live dopo il lunghissimo lock down post  Covid-19, i John Qualcosa.

La trepidazione era palpabile già dai giorni precedenti al live, dato che qualche giorno prima era stata annullata una data a Grazzano Visconti causa maltempo, e lo si è percepito dai post sui social del gruppo :

“ Stasera c’è il nostro primo concerto dopo lo stop.

Ci pulsa il cuore quel tantino che precede un lieve attacco di morte.

💔” (cit.John Qualcosa)

L’emozione non è stata sentita solo per AmbraMarie Facchetti, Raffaele D’Abrusco e Mattia Degli Agosti, ma anche per chi, come me, li segue da anni e dagli amici che si sono spostati dalla loro zona di comfort per godersi nuovamente la loro musica dal vivo.

La mia eccitazione è stata doppia perché sono tornata a fotografare in una situazione nuova, con la mascherina indossata per tutto il tempo, dal viaggio in furgone con Raffaele e Mattia, al sound check, al live e dopo live.

Per essere stata la “prima volta” dopo il lock down, si sono comportati tutti molto bene, soprattutto il locale, “La Bodeguida” per la prima rassegna “Lunedinote” buskers night, che ha rispettato tutte le direttive attualmente in vigore per la sicurezza post Covid, e si è prodigato perchè tutto andasse per il verso giusto.

Lo show purtroppo è durato solo un’ora perciò il duo/trio ha dovuto scremare la propria set list, pur non rinunciando a qualche cover per coinvolgere il pubblico nuovo, che non conosce ancora i pezzi dell’album di debutto dei John Qualcosa, “Sopravvivere agli Amanti”.

Il mio augurio è che si possa tornare a vivere in sicurezza la musica dal vivo, perché l’altra sera oltre alla voglia di ascoltare buona musica, quello che in parte è mancato, è stato l’essere liberi di potersi abbracciare, cantare a squarciagola, ballare e dimostrare l’affetto agli artisti che si sono esibiti senza avere paura.

L’altra sera, nonostante le restrizioni, io mi sono sentita pronta a ricominciare…

Il primo passo verso la “normalità” è stato fatto, ora attendo il prossimo spettacolo che probabilmente sarà quello che era in programma a Grazzano Visconti.

Grazie a chi ci sta provando!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Avatar
About redazione 2243 Articles
di +o- POP