[Recensione] Nature: la pluralità dei passi nel cammino nel nuovo disco di Erica Mou

© Luca Bellumore

Erica Mou

Nature
(MAREMADRE / distribuzione ADA Music Italy)

 

a cura di Massimiliano (Max) Orrico 

 

Tracklist 

01 Fuori dal letargo

02 Lo zaino sul treno

03 Cinema

04 Animals

05 Erodere feat. Zibba

06 Sono una donna non sono una santa

07 Two left feet

08 Neinde

09 A ring in the forest

10 Sul ponte

11 Maremadre

Bonus track: Felicidade (italian version) feat. Marcelo Jeneci

 

A quattro anni da “Bandiera sulla luna” arriva “Nature” sesto album a nome della cantautrice Erica Mou. 

Undici tracce più una bonus track che rappresentano una sorta di percorso dell’animo umano, percorso segnato dagli umori musicali diversi di ogni brano, come dalle lingue cangianti che ascoltiamo nel cantato man mano che la tracklist cammina, l’italiano si alterna all’inglese e in un pezzo al dialetto di Bisceglie, piccolo centro pugliese nel quale la nostra è cresciuta.

Anticipato dal singolo “Lo zaino sul treno” questo nuovo disco della signorina Musci conferma la bella voce e la capacità compositiva della cantautrice pugliese, complici forse i mood diversi dei singoli pezzi, oggi appare più matura.

Colpisce particolarmente a chi scrive il testo della terza traccia “Cinema”, all’interno del quale ci si chiede se i nostri figli sapranno cos’è un cinema, e che poi continua con la certezza speranzosa del saranno migliori di noi, un inno al futuro che verrà.

Trovano ancora posto in questo album due singoli usciti nel 2019, “A ring in the forest” e la reinterpretazione di “Sono una donna non sono una santa”, nel cinquantesimo anno di vita.

Erica anche in questo disco non è sola, a partire da chi lo produce con lei, il polistrumentista britannico MaJiKer, i tanti musicisti che suonano i vari pezzi e le due voci maschili che duettano con la sua, Zibba in “Erodere” e Marcelo Janeci nella versione italiana della canzone brasiliana “Felicidade”.

In qualunque lingua la si voglia leggere, Nature è una parola che racconta l’essenziale, il futuro e la pluralità con sfumature diverse: una parola assunta a titolo che rappresenta appieno questa raccolta di canzoni di Erica Mou che presto sarà di tutte quelle persone che l’ascolteranno e la riascolteranno apprezzando la poetica di ogni singolo brano.

 

 

Redazione
About Redazione 3277 Articles
di +o- POP