Joe Strummer celebrato dall’emozionante video del brano inedito “Fantastic”

JOE STRUMMER CELEBRATO

DALL’EMOZIONANTE VIDEO

DEL BRANO INEDITO

“FANTASTIC”

 

IL VIDEO UFFICIALE, DIRETTO DA
LANCE BANGS, CONTIENE IMMAGINI INEDITE
PROVENIENTI DALL’ARCHIVIO DI JOE STRUMMER E LO SPECIALE CAMEO DI
EDDIE VEDDER

IL BRANO TRATTO DALLE ULTIME SESSION
DI STRUMMER È PRESENTE NEL NUOVO
ACCLAMATO COFANETTO

JOE STRUMMER 002:

THE MESCALEROS YEARS

DISPONIBILE ORA PER
DARK HORSE RECORDS 

 

Se già pensate che vi manchi Joe Strummer, quando arriverete alla fine di questo cofanetto, vi mancherà davvero. Che impatto, che musicista eccezionale, che essere umano straordinario, un grande artista, e questo cofanetto cattura perfettamente l’uomo, la musica e il momento. Sono così felice che sia uscito
HENRY ROLLINS

 

La Dark Horse Records continua a celebrare Joe Strummer con la presentazione odierna del video musicale ufficiale di “Fantastic”, diretto da Lance Bangs e contenente filmati inediti provenienti dall’archivio di Joe Strummer, ora in streaming su YouTube QUI

Il brano inedito è uno dei pezzi forti di Joe Strummer 002: The Mescaleros Years, la prima raccolta completa che mette in luce il lavoro di Strummer con la sua band post-Clash, The Mescaleros, disponibile in formato 4CD con libro di 72 pagine e in formato 7LP con libro di 32 pagine, confezione speciale ed esclusiva stampa artistica 12 “x12”.

“Fantastic” segna una delle ultime registrazioni di Strummer, con le voci incise nel dicembre 2002 nei famosi Rockfield Studios di Monmouthshire, in Galles, poche settimane dopo che Joe Strummer and The Mescaleros avevano tenuto il loro ultimo spettacolo dal vivo all’Università di Liverpool, il 22 novembre 2002. L’emozionante video che accompagna il brano, diretto dal famoso regista rock ‘n’ roll Lance Bangs (Nirvana, Sonic Youth), contiene filmati d’archivio girati da StrummerDick RudeJulien TempleDon Letts Josh Cheuse, insieme a uno speciale cameo di Eddie Vedder e all’introduzione parlata dello stesso Strummer.
GUARDA IL VIDEO MUSICALE UFFICIALE DI “FANTASTIC”

ORDINA “JOE STRUMMER 002: THE MESCALEROS YEARS”

Joe Strummer 002: The Mescaleros Years comprende le edizioni rimasterizzate di tutti e tre gli album in studio della band, oltre a 15 brani rari e inediti che spaziano dai primi demo che Strummer scrisse per i Mescaleros agli outtake delle loro session finali. Questo cofanetto, riccamente curato, è stato prodotto dalla vedova di Joe, Lucinda Tait, e da David Zonshine e contiene nuove interviste esclusive agli amici, ai collaboratori e ai Mescaleros, oltre a note inedite scritte a mano, testi e disegni di Strummer tratti dai Joe Strummer Archive.

DICONO DI “JOE STRUMMER 002: THE MESCALEROS YEARS”

 

Music ripe for reappraisal…The Mescaleros were mashing up world music with dark, jazzy folk…creating some of the finest carrying Joe’s name.” – MOJO (****)

Despite the varying conditions that fed it, all this music identifiably comes from one single place: that unique zone instantly recognizable as Strummerville, a neighbourhood that can feel as intimate as the walk from your front door to the corner shop, yet stretched all around the world…Strummer may have left his future unwritten, but all these songs are like handwritten notes, pointing the way ahead.” – UNCUT (Reissue of the Month, 8/10)

It all depicts a hopeful but ultimately sad tale of a punk rock record legend who truly came into his own yet again, only to be stopped by an untimely death. The listener is, at once, thankful that it’s all here and wistful at the thought of what could have come next.” – POPMATTERS (9/10)

One thing that Joe most certainly never lost was the ability to make succinct, and at times truly eloquent observations, via the somewhat limited medium of verses and couplets in Rock ‘n’ Roll songs. His sense of economy and poetics was truly exceptional and the journey from the full-on attack of The Clash’s first album to his later work with The Mescaleros, artistically wise, was a rich and layered one. This lovingly packaged box set encapsulates that perfectly and in dark, brooding times like this, a couple of days absorbing it all provides a welcome antidote to many of the insane human convulsions reverberating around us right now…A must-have acquisition for all Strummer aficionados and fans. Rest empowered, Joe.” – LOUDER THAN WAR

While the Clash may have been “the only band that matters,” Strummer’s final band, the Mescaleros, were pretty damned great. Joe Strummer 002: The Mescaleros Years makes the case that at the time of his death, he was making some of the most vibrant music of his career…Worth its weight simply for containing remastered versions of all three Mescaleros albums, but the copious liner notes, ephemera, and bonus disc of demos and rarities make it essential.” – ALLMUSIC

(Strummer’s) songs with the Mescaleros are braided with stoner jokes, moral rage and the dream of a transglobal resistance. Punk rock could ally with Algerian rai, dub reggae and campfire rave. All the good stuff would fit…The music seems to resonate more than ever. Lost prophet Strummer must have known it would happen this way.” – CLASSIC ROCK

*********************************

 

Sebbene sia conosciuto soprattutto come frontman dei Clash, Strummer ha prodotto alcuni dei lavori più emozionanti della sua carriera con i Mescaleros. In questo periodo Strummer disse: “Tutto quello che sta accadendo per me ora è solo un bluff. Ho imparato che la fama è un’illusione e che tutto ciò che la riguarda è solo uno scherzo. Ora sono molto più pericoloso, perché non mi interessa affatto“. Joe Strummer 002: The Mescaleros Years mette in luce questo intenso periodo di creatività dal 1999 al 2002, raccogliendo per la prima volta album straordinari come Rock Art and the X-Ray Style (1999), Global A Go-Go (2001) e il postumo Streetcore (2003), insieme a Vibes Compass, una nuovissima compilation di 15 B-sides e rarità, tra cui le prime demo di alcuni dei primi brani che Joe scrisse per i Mescaleros, come “The Road To Rock ‘N’ Roll”“X-Ray Style”“Techno D-Day”, oltre all’inedito “Secret Agent Man” e alle registrazioni originali delle ultime sessioni di Joe, tra cui gli outtake di “Get Down Moses”“Coma Girl” e il brano “Fantastic”. Tutti gli album sono stati appositamente rimasterizzati per quest’opera dal tre volte vincitore del GRAMMY® Award, l’ingegnere Paul Hicks (Beatles, John Lennon, Rolling Stones, David Bowie), e sono accompagnati da nuove note di copertina, immagini inedite e quattro riproduzioni di testi e accordi provenienti dall’archivio di Strummer.

Joe ci ha lasciato così tanta musica nel suo archivio“, dice Lucinda Tait, vedova di Joe e produttrice esecutiva. “Abbiamo iniziato questo lavoro con ‘001’, quindi concentrarci sul lavoro di Joe con i Mescaleros è stato il secondo passo naturale per ‘002’, perché le canzoni che ha realizzato con loro sembravano risuonare così fortemente e rinvigorivano il suo legame con il pubblico a un livello che non aveva più sperimentato dai tempi dei Clash. Era così entusiasta di lavorare con i Mescaleros e l’accoglienza ricevuta dalla stampa e dai fan è stata incredibile, gli ha dato un turbine di energia e fiducia e si è sentito creativamente appagato e felice.
Le sue parole sono così belle e oneste e insieme ai Mescaleros sono stati creati dei brani fantastici e ascoltare alcuni degli outtakes per me è stato davvero speciale“.

Il 2022 segna vent’anni dalla scomparsa del leggendario Joe Strummer. Poeta punk, musicista, compositore, attore e icona di stile, Strummer ha trascorso la sua vita a infrangere i confini musicali e culturali sia come cantante dei Clash che come artista solista. Le sue canzoni suonano urgenti e vitali oggi come quando sono state scritte. Denunciando le ingiustizie sociali e dando voce alle lotte della classe operaia, i testi politici di Strummer hanno colpito schiere di fan e la stampa, tanto che Rolling Stone ha definito i Clash “la più grande rock & roll band del mondo“. Una volta Joe ha detto: “Senza la gente, non sei niente“. Attraverso la sua arte, Joe Strummer ha contribuito a plasmare il panorama musicale mondiale, lasciando un’eredità senza eguali e senza tempo.

JOE STRUMMER
“JOE STRUMMER 002: THE MESCALEROS YEARS”
(Dark Horse/BMG)

Data di uscita: Venerdì 16 Settembre 2022

TRACKLIST

Rock Art and the X-Ray Style
1. Tony Adams
2. Sandpaper Blues
3. X-Ray Style
4. Techno D-Day
5. The Road to Rock ‘N’ Roll
6. Diggin’ The New
7. Nitcomb
8. Forbidden City
9. Yalla Yalla
10. Willesden To Cricklewood

Global A Go-Go
1. Johnny Appleseed
2. Cool ’N’ Out
3. Global A Go-Go
4. Bhindi Bhagee
5. Gamma Ray
6. Mega Bottle Ride
7. Shaktar Donetsk
8. Mondo Bongo
9. Bummed Out City
10. At The Border, Guy
11. Minstrel Boy (full-length version)

Streetcore
1. Coma Girl
2. Get Down Moses
3. Long Shadow
4. Arms Aloft
5. Ramshackle Day Parade
6. Redemption Song
7. All In A Day
8. Burnin’ Streets
9. Midnight Jam
10. Silver and Gold

Vibes Compass
1. Time And The Tide
2. Techno D-Day (Demo)
3. Ocean Of Dreams (feat. Steve Jones)
4. Forbidden City (Demo)
5. X-Ray Style (Demo)
6. The Road To Rock ‘N’ Roll (Demo)
7. Tony Adams (Demo)
8. Cool ‘N’ Out (Demo)
9. Global A Go-Go (Demo)
10. Secret Agent Man
11. All In A Day (Demo)
12. London Is Burning
13. Get Down Moses (Outtake)
14. Fantastic
15. Come Girl (Outtake)

DARK HORSE RECORDS
La passione di George Harrison per la diffusione della nuova musica si espresse nel maggio del 1974, quando creò la sua nuova etichetta, la Dark Horse Records. L’etichetta comprendeva una serie di artisti di talento, tra cui lo stesso George. Oltre a Joe Strummer, il nuovo roster della Dark Horse Records comprende anche Ravi ShankarBilly IdolLeon RussellBenmont Tench e altri. Per ulteriori informazioni, visitare il sito  www.darkhorserecords.com

A riguardo redazione 3086 articoli
di +o- POP