Edda – #PiuomenoEstate

Estate tempo di vacanze, di mare, di monti, avventure e relax. E di musica ovviamente!
Abbiamo chiesto agli artisti che in questi mesi ci hanno più emozionato con le loro canzoni di parlarci del loro rapporto con la stagione più calda dell’anno!

Ecco cosa ci ha detto Stefano Rampoldi in arte Edda

© Romina Zago

Dove facevi le vacanze da bambino e dove le fai ora?

Allora, ho iniziato le vacanze a Baselga del Bondone in Trentino perché mio padre era molto ricco.
Poi ogni tanto mi portava a Milano marittima perché eravamo tanto poveri.
Poi siamo stati per secoli a Selvino in Val Brembana, e da lì ho avuto voglia di drogarmi.
Però la cosa migliore era la settimana di sci estivo allo Stelvio perché a papà gli piace tanto lo sci.
Adesso finché non mi pagano la Siae sono costretto a guardare gli altri ad andare in vacanza e io me ne sto qui a giocare a subbuteo.

Quale canzone per te significa estate e per quale motivo?

Per me le canzoni che significano estate sono quelle che mandano d’estate nei juke-box o che trasmettono dagli altoparlanti in spiaggia. Poi c’è la radio che trasmette musiche balcaniche e nuotatori russi al ritmo di sei ottavi. Comunque la canzone regina è Mare profumo di mare di Little Togno (Sic). Perchè non lo so.

Sei sotto l’ombrellone e all’improvviso parte una canzone dalla radio del tuo vicino: quale vorresti che fosse?

Un coro alpino che intonasse La Marmolada

Leggi tutti gli articoli su Edda
Tutte le interviste 
Summertime madness: la nostra pazza #piuomenoestate

Redazione
About Redazione 3213 Articles
di +o- POP