Gianluca Bartolo (il Pan del Diavolo) – #PiuomenoEstate

Estate tempo di vacanze, di mare, di monti, avventure e relax. E di musica ovviamente!
Abbiamo chiesto agli artisti che in questi mesi ci hanno più emozionato con le loro canzoni di parlarci del loro rapporto con la stagione più calda dell’anno!

Ecco cosa ci ha detto Gianluca Bartolo de il Pan del Diavolo.

© Simona Luchini

 

Dove facevi le vacanze da bambino e dove le fai ora?

Sin da piccolo fino ai 18 anni ho passato la maggior parte delle mie vacanze estive in Sicilia, a San Vito lo Capo per l’esattezza. Spiaggia enorme e mare caraibico per 3 mesi l’anno. Adesso, grazie al mio lavoro che mi porta suonare dovunque in giro per l’Italia (per fortuna) non ho molto tempo per il mare. Vado in vacanza quando gli altri tornano a lavoro scegliendo sempre una spiaggia poco frequentata in cui possa staccare un po’ dalla vita di città.

Quale canzone per te significa estate e per quale motivo?

La Lambada per me significa estate: l’ascoltare le prime note mi fa subito pensare agli anni ’90 in cui ero piccolo, passavo l’estate al mare ed ero spensierato.

Sei sotto l’ombrellone e all’improvviso parte una canzone dalla radio del tuo vicino: quale vorresti che fosse?

Vorrei che partisse “Tangerine” dei Led Zeppelin.

Leggi anche:
I ‘Supereroi’ Pan del Diavolo all’Eremo Club
“Ortica e caffè avvelenato” con IL PAN DEL DIAVOLO al CarroPonte

Redazione
About Redazione 3213 Articles
di +o- POP