Ventimila le persone in Piazza del Duomo a Milano per Radio Italia Live – Il Concerto

A cura di Lucia Filardi

Il tempo non ha fermato la bella musica di Radio Italia Live – Il Concerto. Nonostante la pioggia a Milano non ci abbia dato cenni di tregua, lo spettacolo è stato tanto atteso e vissuto appieno da oltre ventimila persone che hanno raggiunto Piazza del Duomo lunedì 27 Maggio. Accompagnati dalla Mediterranean Orchestra, sono stati tanti gli artisti che si sono alternati sul palco, dal romanticismo dei Tiromancino all’energia di Sfera Ebbasta, da Mengoni al rock di Ligabue.

A rompere il ghiaccio e ad aprire il concerto, presentato anche quest’anno da Luca e Paolo, è stato Guè Pequeno con tre dei suoi più recenti singoli: Milionario, 2% e Bling Bling (Oro).

Subito dopo sono saliti sul palco i Tiromancino, che proprio lo scorso anno hanno pubblicato un disco che raccoglie i loro più grandi successi, e sul palco hanno infatti portato Sale Amore E Vento, Per Me È Importante e Due Destini.

La serata è continuata con Francesco Gabbani che ci ha fatto ballare sulle note di Pachidermi e Pappagalli, il suo ultimo singolo È Un’Altra Cosa e Occidentali’s Karma.

Non poteva mancare a Radio Italia Live – Il Concerto la regina della musica italiana Loredana Bertè, che ha cantato Cosa Ti Aspetti Da Me, a sorpresa con i Boomdabash sul palco Non Ti Dico No, e ci ha regalato anche Non Sono Una Signora, brano ormai storico scritto da Ivano Fossati, come ha ricordato Loredana prima di cantarlo.

Subito dopo è stato il turno del “cupido della trap” Sfera Ebbasta che ha portato sul palco le sue hit Rockstar, Happy Birthday e Mademoiselle.

Marco Mengoni è tornato, dopo due anni di assenza e reduce da tre concerti all’Arena di Verona, a cantare sotto la “Madunina” del Duomo di Milano, lui per l’occasione presentandosi con quattro canzoni: Muhammad Ali, Ti ho Voluto Bene Veramente, Hola e Io Ti Aspetto.

Per Radio Italia World quest’anno ci hanno regalato niente di meno che Sting, perché è letteralmente un regalo poter vedere il leader dei Police dal vivo in occasione di un evento gratuito. Già durante le prove che ha fatto l’artista il giorno prima, Piazza Del Duomo si riempiva a vista d’occhio. Immaginate i soliti turisti che passeggiano e si ritrovano all’improvviso a sentire Sting cantare Roxanne, Message In A Bottle e Every Breathe You Take su un palco qualsiasi per loro.

Difficile per Ultimo salire sul palco appena dopo, che ha comunque tenuto botta facendo cantare l’intera piazza con le sue: Pianeti, I Tuoi Particolari e Ti Dedico Il Silenzio. Luca e Paolo alla fine lo raggiungono e gli chiedono perché lui dia la colpa alle favole nel suo ultimo disco intitolato proprio Colpa Delle Favole, Ultimo risponde: “Colpa Delle Favole è stato un pretesto per non dare la colpa a me, è nato come sfogo”. È il turno di Alessandra Amoroso, sempre presente a Radio Italia Live – Il Concerto, che ha portato i suoi ultimi tre singoli: Trova Un Modo, Dalla Tua Parte e Forza E Coraggio e ricordando il mega raduno organizzato per quest’estate insieme ai suoi fan a Cinecittà World per festeggiare i suoi 10 anni di carriera.

Il penultimo artista della serata è Ermal Meta che inizia intonando Dall’Alba Al Tramonto, e continua con Non Mi Avete Fatto Niente e, imbracciando la chitarra, Vietato Morire. Questa serata in musica si è conclusa con il rock di Luciano Ligabue che ha fatto saltare l’intera piazza per niente stanca, nonostante le tre ore passate sotto la pioggia incessante. Ha cantato Certe Donne Brillano, singolo tratto dal suo album Start, e poi un medley di solo alcuni dei suoi brani più amati: Questa È La Mia Vita, Piccola Stella Senza Cielo, Happy Hour, Tra Palco E Realtà e chiudendo con Urlando Contro Il Cielo. Ci aspetta un tour negli stadi epico da questo “piccolo assaggio” che il Liga ci ha dato.

Ora l’appuntamento con la musica di Radio Italia Live – Il Concerto è il 29 giugno al Foro italico di Palermo.

 

Foto per gentile concessione Ufficio stampa GOIGEST 

Avatar
About redazione 888 Articles
di +o- POP