Nebula live al The Cage di Livorno: 2019 o 1999?

A cura di Marlene Chiti

 

03/10/2019 The Cage Livorno

Resuscitati da Eddie Glass dopo uno iato di una decina d’anni, arrivano anche su patrio suolo i Nebula con il tour di presentazione dell’album Holy Shit, uscito a giugno 2019.
Questo lavoro è stata un’insperata boccata d’aria fresca per il genere stoner e una sorpresa per una band scomparsa dalle scene dal 2009 seppur mai ufficialmente disciolta.

Nella scaletta eseguita al The Cage all’ultimo album spetta giustamente la parte del leone ma in apertura del set ritroviamo To the Center, dal primo disco omonimo datato 1999, e Giant, da Charged del 2001, pezzi che ricordano immediatamente da dove vengono i Nebula, quale vissuto musicale hanno alle spalle, e fanno da perfetta introduzione alla storia recente che si presenta subito al meglio con Man’s Best Friend,  gran bel pezzo dallo spirito affine al garage, acido, distorto, che ha un intermezzo centrale da space rock viaggione. La successiva Messiah ci riporta su atmosfere più sabbathiane che garage con riff dall’incedere lento e dilatato. A seguire, se Aphrodite e Fall of Icarus sono bei ripescaggi dal vecchio repertorio, il singolo Witching Hour e Tomorrow Never Comes sono la dimostrazione dello stato di grazia in cui si trova questa band ridonatasi allo stoner rock.
Un’ora è volata via tiratissima e, dopo una breve pausa e una battutaccia sul ritardato ritorno del batterista, saremmo pronti per un bis ma uno degli amplificatori ha deciso di darsi per morto e pare non ci sia modo di supplire al problema per cui il concerto si chiude con un triste coito interrotto. Altri problemi tecnici avevano già parzialmente guastato la prima parte dello spettacolo, in particolare all’inizio la voce è parsa mal settata ed è stata fortemente penalizzata fino almeno a metà set.

In apertura di serata abbiamo ritrovato con piacere il massiccio stoner strumentale dei livornesi Rancho Bizzarro che avevamo già rivisto fare ottime aperture sia per Zeke che High on Fire.

 

Avatar
About redazione 1440 Articles
di +o- POP