“The Lamb”: il lavoro di Lillie West, in arte Lala Lala

A cura di Giuseppe Visco

 

Tracklist:

1. Destroyer
2. Spy
3. Water Over Sex
4. I Get Cut
5. Dove
6. Dropout
7. The Flu
8. Copycat
9. Scary Movie
10. Moth
11. When You Die
12. See You At Home

 

Anticipato dal singolo “Destroyer”, il 28 Settembre, la Hardly Art ha pubblicato “The Lamb” nuovo disco dei Lala Lala – il progetto di Lillie West con sede a Chicago.

Nata a Londra, la West si muove a Los Angeles con la sua famiglia, e li passa tutti gli anni dell’adolescenza, per poi iscriversi alla School of the Art Institute di Chicago. Ispirata dalla scena DIY della citta fonda le Lala Lala, come un progetto dove processare le sue nuove esperienze, che spesso includono relazioni tossiche, feste in giro per la citta e deliri vari. Quegli anni turbolenti sono condensati nel suo primo disco ‘Sleepyhead’ (self-released, 2016). Dopodiché la West decide di smettere di bere e questa ritrovato equilibrio si concretizza nelle canzoni che compongono ‘The Lamb’.

Un album molto intimo e personale che racchiude le sensazioni spalmate su un periodo della vita molto particolare dell’artista che ha deciso di mettersi a nudo innanzi al suo pubblico e di mostrare le sue difficoltà ma anche la grande forza che l’ha portata ad un lavoro come “The Lamb”. Un mix di sensazioni particolari dovute alla disintossicazione dall’alcol e da un periodo di ritrovata calma interiore. Tipica dell’artista 24enne è la sua voce che tocca le corde giuste, conscia del fatto che il suo album è stato frutto di un processo di purificazione personale. ‘You’ll never be alone’ è un emblema del suo lavoro: coi suoi testi ci spiega che non si è mai soli e che lei, nel suo cammino, ha ritrovato se stessa.
Scrive Lillie West:

“’The Lamb” è stato scritto in un periodo di paranoia, di intrusioni nella mia vita privata ed in un clima di violenza che gravitava attorno a me ed ai mei amici. Ho iniziato frequentemente ad immaginare la fine del mondo, ed ho iniziato ad essere cosi spaventata da non uscire più di casa. Ho iniziato a riflettere su me stessa e sulle mie scelte”

Le canzoni sono state selezionate dopo essere state provate dal vivo, e sono state registrate al Rose Raft Studio in Illinois. Sono suonate dalla West con Emily Kempf al basso/cori e Ben Leach alla batteria, questo mix di post punk trova un equilibrio tra luce e buio risuonando nell’intimo più profondo.

 

Redazione
About Redazione 3213 Articles
di +o- POP